Milan
Salernitana
15:00
 
parco-eolico-del-san-gottardo-ancora-in-fase-di-rodaggio
(Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
29 min

I Babbi Natale fanno rombare i motori

A Lugano si è svolta la tradizionale parata dei Santa Claus a bordo delle Harley Davidson
Locarnese
2 ore

Navigazione, ‘la Convenzione internazionale va disdetta’

Il consigliere nazionale Bruno Storni, e con lui tutta la deputazione ticinese, lo chiede con una mozione al Consiglio federale
Ticino
8 ore

‘Anche al Ticino serve una strategia climatica’

Lo chiede una mozione socialista, primo firmatario Ivo Durisch, che ricalca quanto fatto dai Grigioni e dal Cantone di Berna
Mendrisiotto
17 ore

Il moltiplicatore non si tocca, i balzelli causali sì

Per i cittadini di Mendrisio si annuncia un rincaro della tassa sul sacco (e non solo). Si monitorano i bisogni, che cambiano. L’analisi della Gestione
Ticino
18 ore

Altra ‘manif’ di protesta sabato a Bellinzona

Gli Amici della Costituzione sfilano contro gli inasprimenti decisi oggi dal Consiglio federale
Ticino
19 ore

Tassazione frontalieri, Roma dà luce verde alla ratifica

Il Consiglio dei ministri ha dato via libera all’esecuzione dell’accordo italo-svizzero. Un iter analogo è in corso a Berna
Bellinzonese
19 ore

Mercatino di Natale sulla piana di Ambrì

Appuntamento per mercoledì 8 dicembre sul piazzale esterno dello stadio multifunzionale
Luganese
19 ore

Lugano: tornano i corsi d’italiano per stranieri de ‘Il Centro’

Le lezioni dell’associazione, organizzate nell’ambito delle attività a favore dell’integrazione, si svolgeranno da febbraio a giugno 2022
Bellinzonese
19 ore

‘Music on Ice’ pronto a incantare i ticinesi

Lo spettacolo proporrà un viaggio nel tempo il 21 e 22 gennaio al Centro sportivo di Bellinzona
Luganese
19 ore

Tesserete: la Bottega del Mondo cambia orari sotto Natale

Durante il periodo festivo il negozio resterà aperto durante giorni e fasce orarie un po’ diversi dal solito
Bellinzonese
07.08.2021 - 10:530
Aggiornamento : 14:03

Parco eolico del San Gottardo ancora in fase di rodaggio

Il direttore Edy Losa dopo i primi mesi di produzione: 'Buoni riscontri ma bisogna attendere per capire se l'impianto raggiunge i nostri obiettivi'

Cominciata a dicembre 2020 – una volta terminata l’installazione delle cinque torri e la fase di messa in esercizio – l’attività del Parco eolico del San Gottardo è entrata nel vivo a partire dallo scorso gennaio. Dopo i primi mesi di operato in cima al passo, Edy Losa, direttore della Parco eolico del San Gottardo Sa (Pesg), può stilare un primo bilancio. «Abbiamo avuto buoni riscontri, anche se è ancora presto per esprimersi sulla produzione di energia vera e propria dal momento che ci sono stati diversi aspetti, preventivati, che hanno condizionato il rendimento, dovuti a una fase di affinamento del sistema di controllo per una produzione ottimale. Per poter affermare che l’impianto funziona perfettamente e rispecchia i nostri obiettivi dobbiamo attendere ancora qualche mese». Losa conferma gli obiettivi della Pesg: raggiungere una produzione annua tra i 16 e i 20 gigawattora (Gwh) che possa soddisfare il fabbisogno di circa 4'000 economie domestiche. «L’energia che già abbiamo prodotto in questi mesi è stata messa in rete da Swissgrid. Tuttavia non siamo ancora in linea con i 16 Gwh anche perché quello passato non è stato un inverno particolarmente ventoso. Come detto bisogna attendere che l’algoritmo di funzionamento automatico dell’impianto (basato su forza e direzione del vento, temperatura, umidità e gelo) e di altri sistemi collaterali siano completamente ottimizzati». 

Altro aspetto da approfondire, insieme ai servizi cantonali del Dipartimento del territorio, è il sistema radar a protezione degli uccelli con spegnimento delle eliche durante i periodi di alta migrazione. Lo scopo è evitare collisioni con le 15 pale (lunghe ciascuna 46 metri) dei 5 aerogeneratori. «Deve ancora essere affinato in base ai passaggi degli uccelli. Stiamo effettuando delle analisi per capire effettivamente quando e con che modalità dobbiamo interrompere la produzione». Losa resta fiducioso, e rimanda a giugno 2022 per un primo vero bilancio sulla produzione di energia. «Bisognerà lasciare ’viaggiare’ l’impianto ancora un po’ e vedere come si comporta nei prossimi mesi e in particolare nel prossimo inverno». Nel frattempo si sta procedendo con l’attuazione delle misure di compenso previste dal progetto da 32 milioni di franchi che prevedono l’interramento dei cavi ad alta tensione e la sistemazione finale degli accessi alla zona del parco. 

L'eolico punta al 7% entro il 2050

Situato a 2'130 metri, il Parco eolico del San Gottardo è il primo del Cantone Ticino ed è parte integrante della catena produttiva dell’Azienda elettrica ticinese (Aet) per quanto riguarda l’erogazione nella regione della Leventina. L’Aet monitora la situazione dal centro di comando di Monte Carasso e rimane in stretto contatto con l’azienda Enercon, alla quale è stato affidato il servizio di manutenzione per un periodo di almeno 20 anni. La Pesg, ricordiamo, è detenuta per il 70% dall’Aet, per il 25% dai Services industriels de Génève e per il restante 5% dal Comune di Airolo

Il Pesg permette di fatto al Ticino di centrare l’obiettivo stabilito a livello federale (diverso per ciascun Cantone) per la produzione eolica stimata entro il 2050. Per il nostro cantone è prevista la forchetta tra 0 e 60 GWh all’anno, mentre Cantoni come Berna e Vaud dovrebbero arrivare a ben 1’170. L’obiettivo della Confederazione, se tutti i Cantoni perseguiranno gli obiettivi stabiliti, è quello di raggiungere una produzione di energia eolica (attualmente dello 0,2%) pari al 7% del consumo nazionale entro il 2050. 

Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved