Lakers
1
Lugano
3
fine
(1-1 : 0-1 : 0-1)
Friborgo
5
Berna
3
3. tempo
(1-1 : 0-2 : 4-0)
Zurigo
7
Ginevra
5
3. tempo
(1-1 : 3-4 : 3-0)
Ambrì
3
Losanna
2
3. tempo
(0-1 : 2-1 : 1-0)
La Chaux de Fonds
7
Winterthur
0
3. tempo
(1-0 : 6-0 : 0-0)
Kloten
5
Langenthal
2
3. tempo
(0-0 : 4-2 : 1-0)
Sierre
8
Zugo Academy
1
3. tempo
(2-0 : 4-1 : 2-0)
Turgovia
4
Visp
1
3. tempo
(1-0 : 2-1 : 1-0)
con-patrizia-pfenninger-seduti-sulla-panchina-del-dialogo
Benvenuti all'infinito (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
29 min

‘Cresciuti fra i binari’, la vita ai Domus di Chiasso

Un libro racconta l’emozionante vissuto di chi ha abitato i tre palazzi accanto alla ferrovia ai margini della cittadina di confine di allora
Ticino
1 ora

Risanamento Ipct, i sindacati non esultano

Vpod e Ocst non osteggiano la soluzione di compromesso raggiunta in Gestione, ma fanno capire di preferire il finanziamento diretto
Ticino
1 ora

Impianti di risalita, il credito da 5,6 milioni scende in pista

Il Gran Consiglio dà luce verde al rapporto commissionale. Caprara (Plr): ‘Non è una cambiale in bianco, ci sono criteri da ottemperare’
Ticino
2 ore

Pareggio di bilancio agendo ‘prioritariamente’ sulla spesa

Il Gran Consiglio dà via libera all’iniziativa Udc emendata dalla proposta del Plr per rendere ‘meno rigido’ il testo. Sinistra sulle barricate
Luganese
2 ore

Torricella-Taverne, il Municipio torna alla collegialità

Dopo la polemica pubblica, la segnalazione agli Enti locali e il rimpasto dicasteriale, l’esecutivo torna sulla collegialità e sulla confidenzialità
Luganese
2 ore

Ha truffato il principe di Genova, condannato a 24 mesi

La sentenza è stata emessa dalla Corte delle Assise criminali di Lugano nei confronti di un 66enne che gli ha sottratto 817mila franchi
Ticino
3 ore

Covid Pass, cinque le multe in Ticino

Sono 531 i controlli effettuati dalla polizia da quando è entrato in vigore l’obbligo del certificato nella ristorazione
Bellinzonese
3 ore

Fc Lugano femminile, 50 anni di vita racchiusa in una mostra

A Vezia giovedì 21 ottobre si inaugura un’esposizione sulla storia della squadra e le sue protagoniste
Bellinzonese
4 ore

Ppd Giubiasco e Valle Morobbia in assemblea

Appuntamento per mercoledì 27 ottobre alle 20 all’Angolo d’Incontro
Locarnese
4 ore

Moscia-Acapulco, Gordola ricorre al Gran Consiglio

Il Municipio contesta la chiave di riparto Cantone-Comuni per il finanziamento della galleria, che non godrebbe di alcun sussidio federale
Grigioni
5 ore

Santa Maria nel Parco Val Calanca? ‘Un valore aggiunto’

Stando al direttore Henrik Bang e a uno studio di fattibilità, l’estensione del perimetro valorizzerebbe il patrimonio naturale e culturale
Luganese
5 ore

Tumore al seno, sensibilizzazione alla diagnosi precoce

Incontro pubblico promosso dal Centro di senologia della Clinica Sant’Anna in occasione di ‘ottobre rosa’ il 27 ottobre
Locarnese
5 ore

Gambarogno, per quel terreno vecchi accordi troppo vaghi

Di proprietà del Comune, ospita stabili patriziali e in futuro forse sarà usato per l’ampliamento della discarica di inerti. Pronta una Convenzione
Locarnese
5 ore

Locarno, un semaforo e due taxi: la Lega interroga

Dubbi sull’utilità dell’impianto in via Franzoni e domande su tassisti provenienti da fuori città
Bellinzonese
18.05.2021 - 17:290
Aggiornamento : 17:52

Con Patrizia Pfenninger, seduti sulla panchina del dialogo

'Point of view', installazione artistica a forma d'infinito, è in stazione a Bellinzona. A luglio sarà a Locarno, poi a Lugano. ‘Per tornare a confrontarci'

Il clima è diverso da ‘1:1. In direzione ostinata e contraria’, ultima apparizione pubblica di Patrizia Pfenninger, che nel maggio del 2020 esponeva le sue opere alla Fondazione Mecrì di Minusio in una clima definito (ieri, da lei stessa) «apocalittico». Quel suo e nostro galleggiare tra due ondate pandemiche, con l’arte finita in soffitta in attesa di aria più pulita, ci ha condotti sino a ieri, a Bellinzona, finalmente all’aperto, sul piazzale antistante la stazione delle Ffs. L’appuntamento con Pfenninger era lo svelamento del suo ‘Point of view’ (Punto di vista), installazione artistica a forma d’infinito (sostenuta in collaborazione con le Ffs) che va oltre l’opera fisica, per diventare sin da oggi, sin da ieri, un punto d’incontro con le persone. E chiamarla ‘panchina’ non è un sacrilegio, anzi, perché ‘Point of view’ panchina è a tutti gli effetti, in acciaio inox smaltato di rosso, realizzata fisicamente dalla Metal Piega & Color di Stabio. 

Opera d'arte Covid-free

Le distanze frontali superiori a due metri fanno di ‘Point of view’ un’opera d’arte che rispetta le norme anti-Covid, realizzata da Pfenninger – zurighese di nascita, ticinese a pieno titolo – per dimostrare che, anche in tempi di pandemia, «si possono scambiare opinioni e pensieri con gli altri, senza andare contro le disposizioni di sicurezza», dice l’artista durante la conferenza stampa di presentazione, in una più generale volontà di fare incontrare le persone con l’arte nei luoghi in cui vivono. Quanto alle opinioni, Pfenninger le scambierà con il pubblico all’interno di un tour realizzato in collaborazione con le stesse Ffs che porterà il manufatto in altre stazioni, per ora, ticinesi. Da Bellinzona, dove starà sino al 6 luglio, la panchina si sposterà a Locarno nel periodo del Locarno Festival; a metà settembre, sarà trasferita alla stazione Ffs di Lugano

«Sentivo la necessità di sintetizzare in un comune oggetto della quotidianità l’importanza di vagliare tutti i punti di vista, di recuperare il dialogo, la dimensione reale così condizionata dagli ultimi eventi. Non parlo di ritorno alla normalità, ma di ripartire, andare avanti, capire cosa serve a noi come persone». Partendo anche da posizioni opposte (sulla panchina è possibile sedersi di spalle), per tornare a confrontarsi, a condividere lo stesso spazio e le emozioni, anche diverse, in linea col tema delle diverse entità che sono appartenute ad altre creazioni di Pfenninger (come ‘Pompei Today’, anno 2019, Galleria Ramo, Como). ‘Point of view’, spiega l’autrice, «vuole essere un tour della nostra identità culturale. In Ticino abbiamo spesso posizioni molto precise, ma siamo ricchissimi di tanti punti di vista, e di tante culture diverse. Girare questa terra e parlare con le persone che la vivono, in varie sedi, offrirà un quadro molto ricco di personalità. Il mio interesse è capire dove stiamo andando come società, che tipo d'identità stiamo plasmando, come ci sentiamo, cosa stiamo diventando».

‘Le teste che si fermano sono la vera pandemia’

Gli incontri tra l’artista e il pubblico, tra Bellinzona, Locarno e Lugano – «Credo si tratti di un quadro non omogeneo, ed è l’aspetto che più m’intriga», commenta Pfenninger – verranno filmati, con l’intento di realizzare una sorta di «diario di viaggio condotto all’insegna del guardarsi negli occhi», e confluiranno in un documentario. Sempre che il progetto, che ha come data di scadenza la fine dell’anno (tempo oltre il quale la panchina potrebbe essere donata a un Comune svizzero) non vada oltre i tempi attualmente fissati: «Sì, il termine ultimo è la fine del 2021, salvo l’aprirsi di ulteriori applicazioni in altri luoghi. Il mio punto di vista è che quest’opera è un invito e, in quanto tale, dovrebbe continuare a circolare. Potenzialmente in altre stazioni, ticinesi e svizzere». Con possibilità di replicare il manufatto. All’infinito o quasi, tanto per rispettare il segno.

Al di là dei tempi e delle durate: «‘Point of view’ – conclude Pfenninger – è un invito alle persone a riprendersi gli spazi pubblici, la propria identità, a tornare a confrontarsi. Quello che vorrei contribuire a evitare, con la mia opera, è che tutta la situazione vissuta negli ultimi due anni diventi paralisi per le teste, cosa assai peggiore della pandemia. Perché le teste che si fermano sarebbero la vera pandemia del secolo. Le teste che si fermano significano assenza di stimoli, emozioni, identità che si azzerano». L’invito è lanciato: l’infinito ci attende in stazione.


Patrizia Pfenninger (sd) con Ilaria Nicora di Ffs (Ti-Press)

 

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved