STRICKER D. (SUI)
SANDGREN T. (USA)
21:55
 
anche-la-leventina-avra-il-suo-masterplan
Una spinta decisiva per riguadagnare velocità sul piano cantonale (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
7 min

Pestaggio di Cadempino, slitta ancora il processo

Si sarebbe dovuto aprire domani alle 9.30. Il motivo è il medesimo del primo rinvio: uno dei sei imputati è risultato positivo al Covid.
Luganese
1 ora

Lugano, ‘i giovani vengono ascoltati’

Il Municipio assicura il loro coinvolgimento, mantiene attivi i canali di comunicazione e annuncia la possibile riattivazione del Parlamento
Mendrisiotto
1 ora

Mendrisio riapre lo Sportello energia

In presenza o a distanza per saperne di più su vettori e impianti efficienti e sul mercato
Bellinzonese
2 ore

‘Pensare in grande altrimenti la Bassa Leventina resterà debole’

Il sindaco di Pollegio Igor Righini ribadisce la contrarietà alla fusione. ‘Per contare davvero qualcosa serve un Comune unico delle Tre Valli’
Luganese
2 ore

Campione d’Italia, il casinò apre ai residenti

Venerdì pomeriggio alle 16 i residenti del Comune e i cittadini Aire potranno accedere alla casa da gioco che riaprirà mercoledì
Ticino
2 ore

‘BancaStato abbandoni gli investimenti nelle energie fossili’

Lo chiede il collettivo Campo Climatico che questa sera ha tenuto una breve manifestazione a Bellinzona davanti a Palazzo delle Orsoline
Luganese
3 ore

Aggregazione Malcantone est, Cademario in sala d’attesa

Si è risolto in un nulla di fatto l’incontro con il Dipartimento delle istituzioni: la palla torna ai Comuni di Aranno, Bioggio, Neggio e Vernate
Mendrisiotto
3 ore

Cataloghi civici di Mendrisio, ricorso al Consiglio di Stato

Il consigliere comunale Massimiliano Robbiani chiede di modificarli perché sono stati pubblicati incompleti
Bellinzonese
3 ore

Airolo-Lüina, un pomeriggio sugli sci rivolto ai più piccoli

TiSki e la Scuola Svizzera di Sci di Airolo-S. Gottardo hanno confermato per il 2 febbraio il Raiffeisen Kids Ski Day, nonostante lo scarso innevamento
Mendrisiotto
3 ore

Mendrisio, sedute commissionali anche a distanza

Il Municipio si dice favorevole. Ma prima di modificare il Regolamento comunale, si attenderanno le indicazioni cantonali
Locarnese
3 ore

Gordola, intervento alla rete causerà interruzione di corrente

Interruzione dell’erogazione energetica mercoledì 26 gennaio, dalle 8 alle 11.15 e dalle 13.15 alle 15
Ticino
4 ore

Cdm ad hoc: eletti Torricelli, Crivelli e Pezzati

Il parlamento ha designato tre dei quattro membri non togati del Consiglio della magistratura straordinario, dopo la ricusazione di quello in carica
Locarnese
4 ore

Brissago premierà i suoi giovani sportivi e artisti

Decisa l’assegnazione, annua, di un riconoscimento ai domiciliati e alle società che si distingueranno nella pratica di attività in questi ambiti
Locarnese
4 ore

Locarno diversifica le tasse per i proprietari di cani

I 100 franchi annui finora richiesti per tutte le razze rimangono solo per quelle soggette a restrizione. Sconti per tutti gli altri
Mendrisiotto
4 ore

Monte Generoso, quando si saprà l’ente gestore del parco?

Il deputato Matteo Quadranti chiede spiegazioni al Consiglio di Stato sulla tempistica di presentazione del messaggio atteso dal 2018
Locarnese
4 ore

Cugnasco-Gerra, lavori stradali e possibili disagi

Domattina, martedì 25 gennaio, il traffico veicolare potrebbe essere perturbato a causa di lavori
Luganese
4 ore

Lugano, legislativo diviso sui tempi delle risposte

Due rapporti contrastanti dalla Commissione delle petizioni sulla mozione intitolata “Anche gli atti parlamentari hanno un costo”
12.05.2021 - 14:190
Aggiornamento : 18:13

Anche la Leventina avrà il suo Masterplan

Sviluppo zone periferiche: dal Cantone 675mila franchi per avviare l'iter e istituire l'Antenna operativa. E la Val di Blenio passa alla fase 2

a cura de laRegione

Nell’Alto Ticino avanti con i Masterplan, strumenti operativi pensati per sviluppare a medio-lungo termine il potenziale inespresso delle zone periferiche identificando le priorità progettuali in grado di contribuire al potenziamento e al miglioramento dell’offerta turistica, alla valorizzazione del territorio e alla promozione del suo tessuto imprenditoriale regionale. In parole povere, si punta a pianificare adeguatamente progetti locali e regionali da realizzare, in tappe successive, coinvolgendo all’occorrenza, e in base alla tipologia, Comuni, privati, fondazioni, associazioni, patriziati, consorzi, altri enti e Cantone. Ritenendo positiva l’esperienza sin qui fatta, il Consiglio di Stato, su proposta del Dipartimento finanze ed economia, ha deciso oggi di sostenere l’Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli (Ers) finanziando sia il consolidamento del Masterplan Valle di Blenio 2030 con un sussidio a fondo perso di 85’430 franchi, sia l’avvio del Masterplan Leventina 2030 insieme alla sua Antenna operativa (in tutto 675’300 franchi) che richiederà a breve l’assunzione di un responsabile (per la Valle di Blenio il responsabile Loris Beretta, nominato lo scorso dicembre). Così facendo il governo chiede al Gran Consiglio di compiere un ulteriore passo a sostegno delle zone periferiche.

Avvicinare le due valli su temi comuni

Le regioni attualmente impegnate nella concretizzazione di un Masterplan sono la Valle Verzasca, l’Alta Vallemaggia, le Centovalli, la Valle Onsernone e la Valle di Blenio. Proprio quest’ultima è stata la prima, nel 2013, a intraprendere il percorso del Masterplan, la cui implementazione, annota il governo in un comunicato, “è avvenuta con piena soddisfazione degli attori del territorio, confermata anche dai numerosi progetti realizzati”. Da qui l’intenzione dei tre Comuni bleniesi di dar seguito agli importanti sforzi finora profusi e procedere all’elaborazione di un nuovo documento strategico, che costituirebbe un ulteriore passo di maturazione del Masterplan, affidando all’Ente regionale sviluppo il compito di promuovere tali lavori. Parallelamente anche la Leventina, finora considerata dal Governo quale zona d’attenzione, ha espresso, attraverso l’Ers, l’intenzione di dotarsi di un suo Masterplan. Considerata la concomitanza delle tempistiche, l’Ers ha colto l’opportunità di procedere con i due masterplan in modo coordinato e sinergico, al fine di far dialogare le valli Leventina e Blenio su temi e priorità comuni, con l’obiettivo generale di coordinare progetti in un’ottica più ampia e di sfruttare tutte le sinergie possibili.

Focus sull'era digitale

A sua volta in un comunicato l’Ers accoglie con entusiasmo e soddisfazione la decisione governativa, che richiede l’avallo parlamentare: “Considerati i diversi cambiamenti strutturali già in atto, vi sono sfide e opportunità da cogliere che devono essere chiaramente identificate e alle quali bisogna saper rispondere attraverso un processo di coinvolgimento attivo del territorio. L’accelerazione e l’influsso dell’era digitale ne è un chiaro esempio a livello globale. Per le nostre regioni significa ad esempio interrogarsi sul futuro rapporto tra luogo di residenza e di lavoro, oppure sui potenziali cambiamenti delle relazioni tra enti locali, cittadini e imprese. Altrettanto evidente è il cambiamento in atto nel settore del turismo con relativo adeguamento della domanda da parte degli ospiti, in particolare legato al modo di vivere e sperimentare il territorio visitato. Non da ultimo lo stesso modo di fare impresa, dal piccolo imprenditore alle industrie più rilevanti, si sta modificando e anche le regioni periferiche devono chinarsi su queste nuove dinamiche”.

‘Raggiunti risultati importanti’

Guardando a quanto finora fatto, i Comuni delle Valle di Blenio condividono da otto anni l’approccio masterplan: “I risultati raggiunti – ritiene l’Ers – sono importanti, sia dal punto di vista della governance dello sviluppo socio-economico della valle, sia per l’importante numero di progetti realizzati o in fase di realizzazione. Ciò è stato possibile anche grazie al supporto di Consiglio di Stato e Gran Consiglio per il sussidiamento di iniziative faro della valle e grazie anche ai contributi stanziati dall’Ers tramite il proprio Fondo di promozione regionale”. La governance ha consolidato la propria attività da una parte tramite il Gruppo strategico masterplan Valle di Blenio composto dai tre sindaci, dai rappresentanti dell’Ers e dell’Organizzazione turistica regionale, e dall’altro tramite la creazione di un’Antenna Valle di Blenio, figura operativa fortemente voluta dai Comuni stessi e dall’Ers. Cui ora se ne aggiungerà una analoga per la Leventina. Qui, annota l’Ers, la sfida “sarà particolarmente importante e stimolante considerato che il suo vasto territorio ha una connotazione e una dinamica propria che differisce in parte dalle altre regioni periferiche cantonali”.

Il concorso d'assunzione

Oltre alla volontà dei 10 Comuni leventinesi d'intraprendere assieme il processo masterplan, gli stessi hanno confermato anche la volontà e di dotare sin da subito l’Ers di una figura operativa di riferimento per la valle creando appunto l’Antenna Leventina. Grazie alla decisione odierna del Consiglio di Stato, l’Ente regionale sviluppo procede subito alla pubblicazione del bando di concorso per l’assunzione di un coordinatore di progetto con esperienza e competenze legate allo sviluppo regionale. Il bando di concorso completo con compiti, requisiti e maggiori informazioni, è disponibile sul sito www.ers-bv.ch e sarà divulgato tramite gli usuali canali (quotidiani, albi comunali, foglio ufficiale). La possibilità di candidarsi per tale posizione scadrà il prossimo venerdì 4 giugno.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved