11.03.2021 - 12:04
Aggiornamento: 18:02

Ex casa comunale di Claro, il mosaico sarà ricreato

Lo annuncia il Municipio rispondendo a Bixio Gianini, il quale chiedeva lumi sulla rimozione della scritta con la data di realizzazione dello stabile

ex-casa-comunale-di-claro-il-mosaico-sara-ricreato

Il Municipio di Bellinzona risponde all'interpellanza del consigliere comunale Bixio Gianini (Plr), il quale chiedeva lumi sulla rimozione, nell'ambito della ristrutturazione dell'ex casa comunale che oggi ospita lo sportello di quartiere, del selciato davanti all'entrata dell'edificio che indicava la data di costruzione dello stabile (1926) a cui i claresi erano molto affezionati. “I ciottoli sono stati rimossi in quanto si trovavano nell'area del nuovo accesso quindi in contrasto con il progetto e la creazione della nuova rampa di accesso per i disabili”, rende noto l'Esecutivo, che tuttavia annuncia l'intenzione di ricreare il mosaico in pietra naturale con la data d'inaugurazione della struttura nella parte di giardino situato, all'imbocco del nuovo accesso, oppure a mò di quadro applicato al muro dove c'è la nuova scala. 

Lanciata anche una petizione

Sullo stesso tema, ricordiamo, alcuni residenti di Claro hanno lanciato una raccolta firme. Oltre al ripristino della pavimentazione del piazzale, si sollecita la revisione dell'attuale situazione di accesso allo stabile che ospita lo sportello multifunzionale e i servizi postali, che secondo i promotori della petizione penalizza in particolare la popolazione anziana. Al Municipio si chiede di realizzare alcuni posteggi di breve durata al servizio degli utenti. 

Leggi anche:

Dove sono finiti i ciottoli dell'ex casa comunale di Claro?

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved