ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarno
34 min

Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole

Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
2 ore

Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’

A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
3 ore

Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’

La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
Bellinzonese
3 ore

Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’

Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
3 ore

Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione

Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Mendrisiotto
4 ore

‘Goccia a goccia’, i primi vent’anni di Espérance Acti

Il documentario che testimonia l’attività dell’associazione di Balerna verrà presentato il 14 e 15 ottobre alla Torre dei Forni
Luganese
4 ore

Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr

Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
07.01.2021 - 15:27
Aggiornamento: 18:05

I Verdi chiedono di riestendere gli orari degli sportelli

Il partito ecologista è preoccupato per la limitazione dei servizi ai cittadini decisa dal Municipio di Bellinzona a Gudo e Preonzo

i-verdi-chiedono-di-riestendere-gli-orari-degli-sportelli
L'esecutivo cittadino chiamato a fare un passo indietro (Ti-Press)

I Verdi di Bellinzona chiedono al Municipio di “ritornare sui propri passi e ampliare nuovamente le fasce di apertura degli sportelli di quartiere” di Gudo e Preonzo. “Ne va della coesione della nostra città e degli importanti rapporti con la periferia”, si legge in un comunicato odierno. Recentemente l'esecutivo cittadino aveva infatti deciso di limitare l'accesso agli sportelli dei due quartieri in questione al mercoledì mattina dalle 9.30 alle 12. E questo principalmente per la mancanza di persone che usufruiscono di questo servizio.

Una decisione che tuttavia preoccupa il partito ecologista: “In questo modo, si vengono meno alle promesse fatte in sede di aggregazione comunale, dove si sottolineava che i servizi a favore della cittadinanza sarebbero stati come minimo mantenuti se non addirittura rafforzati”. Inoltre, “gli abitanti si vedono così costretti a rinunciare ai servizi di prossimità che in questa particolare epoca pandemica risultano particolarmente importanti”. E ciò “porterà inevitabilmente ad una riduzione della domanda con i conseguenti futuri nuovi tagli”, sottolineano i Verdi nella nota. A ciò va poi aggiunto che “si faticano ad intravvedere le differenze tra le strategie messe in atto ad esempio dalla Posta e quella del Municipio. Una logica volta ad allocare le risorse verso il centro a scapito della popolazione tutta”.

Anche la crescente digitalizzazione dei servizi offerti agli sportelli sarebbe uno dei motivi che ha portato il Municipio a ridurre gli orari degli sportelli. Una digitalizzazione che, secondo i Verdi, non deve però portare a una limitazione del “contatto tra esseri umani”. Con la tecnologia bisognerebbe invece “favorire una dislocazione dei servizi tale da permettere alle realtà più discoste di mantenere importanti servizi di prossimità”. Insomma, il partito ecologista chiede all'esecutivo cittadino di fare un passo indietro sugli orari di apertura degli sportelli a Gudo e Preonzo. E questo “senza demandare la questione dei rapporti con i cittadini” alle associazioni o alle commissioni di quartiere.

Leggi anche:

A Gudo e Preonzo sportelli aperti solo due ore alla settimana

Lo sportello come 'legame tra quartiere e Comune'

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved