22.12.2020 - 15:24
Aggiornamento: 16:52

Aggregazione Bassa Leventina, Bodio licenzia il messaggio

L'esecutivo chiede al consiglio comunale di preavvisare favorevolmente il progetto di fusione con Giornico, Pollegio e Personico

aggregazione-bassa-leventina-bodio-licenzia-il-messaggio
Ti-press

Altro passo avanti per l’aggregazione in Bassa Leventina. Il Municipio di Bodio ha licenziato il messaggio con cui chiede al consiglio comunale di preavvisare favorevolmente la relazione della Commissione di studio del 6 novembre scorso per l’aggregazione dei Comuni di Bodio, Giornico, Personico e Pollegio. “Con questo messaggio il Legislativo di Bodio è chiamato a esprimersi su un tema di valenza storica che determinerà, sia se approvato o meno, il destino del nostro Comune per un periodo assai lungo”, si legge nel testo. Il segnale che darà il Consiglio comunale, recita il documento, sarà importante anche per il dibattito pubblico che prenderà avvio nei prossimi mesi e che porterà alla votazione popolare consultiva, prevista in ottobre 2021. “Il nostro esecutivo (anche delle scorse legislature) si è sempre espresso in modo positivo sul tema e crede fortemente che l’aggregazione sia una via indispensabile da seguire per poter creare un nuovo assetto istituzionale moderno, dinamico, forte e riconosciuto quale partner a livello cantonale volto a rilanciare la regione”. L’esecutivo di Bodio si dice consapevole di chiedere al Legislativo un “voto storico” e con diverse incognite ancora aperte. “Tuttavia, è ben convinto che sia giunta l’ora di prendere in mano il destino della Bassa Leventina e creare qualcosa di nuovo e forte per essere protagonisti a livello regionale e cantonale nei prossimi decenni”. Senza l’unione delle forze, recita il messaggio, prima o poi sarà l’intera regione a restare ferma al palo.

Entro gennaio sono attesi tutti i preavvisi dei Legislativi dei quattro Comuni coinvolti dal progetto e in seguito quelli dei quattro Municipi (quello di Pollegio si prospetta negativo). In marzo verrà consegnato il rapporto al Consiglio di Stato e in aprile si terranno le elezioni a Pollegio e Giornico, mentre a Bodio e Personico ci sono state le elezioni tacite. Come detto la votazione consultiva è attesa in ottobre.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved