ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
15 min

Il Convento del Bigorio apre le sue porte per una giornata

L’8 dicembre sarà possibile visitare gli spazi di un monumento cantonale protetto, dal coro dei frati alla cappella Botta
Luganese
18 min

Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio

Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
1 ora

Corsi di potatura secca di alberi da frutta

Sabato 10 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 a Malvaglia e sabato 17 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 a Stabio
Bellinzonese
1 ora

Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese

Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Locarnese
1 ora

Museo e atelier Remo Rossi, è ‘BIANCA’ l’idea vincente

Lo studio Buzzi Architetti ha vinto il concorso a inviti per la progettazione di complesso e spazio espositivo dedicati allo scultore morto 40 anni fa
Bellinzonese
1 ora

‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’

Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Bellinzonese
1 ora

Patriziato di Carasso in assemblea

Giovedì 15 dicembre alle 20.15 nella sala patriziale sarà, fra l’altro, discusso il preventivo 2023 che prevede un avanzo d’esercizio di 260mila franchi
Mendrisiotto
1 ora

Stabio, consegnate le Menzioni comunali 2022

Il Municipio incontra la popolazione per lo scambio di auguri e premia sportivi e cittadini meritevoli. Oltre a un edificio ecosostenibile
Ticino
1 ora

‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’

Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
27.11.2020 - 12:07

Bellinzona: Verdi, Mps e Forum Alternativo corrono a braccetto

Assieme anche al Partito operaio proporranno una lista per il Municipio e una per il Consiglio comunale in occasione delle elezioni di aprile 2021

bellinzona-verdi-mps-e-forum-alternativo-corrono-a-braccetto
Lorenza Giorla, Marco Noi e Giuseppe Sergi (Ti-Press/D.Agosta)

«La nuova lista rappresenterà l'evento politico del prossimo aprile». Ne è convinto il coordinatore dell'Mps Giuseppe Sergi, che stamattina ha presentato la novità elettorale assieme a Marco Noi in rappresentanza dei Verdi e Lorenza Giorla per il Forum Alternativo durante la conferenza stampa svoltasi in piazza Nosetto a Bellinzona. Dopo che la stessa proposta avanzata dall'Mps per le elezioni previste quest'anno era stata rifiutata dai Verdi e dopo alcune settimane di riflessione, ora queste forze politiche affiancate anche dal Partito operaio e popolare (Pop) hanno deciso di unirsi. Due saranno le liste al momento non ancora decise ma in fase di allestimento e con alcune intese preliminari già imbastite, una per il Municipio e l'altra per il Consiglio comunale (nel quale ora siedono due rappresentanti due Verdi e due dell'Mps). «Le forze che si uniscono sono state le uniche che in questa legislatura hanno portato una critica allo stile politico condotto dal Municipio. I nostri toni a volte possono essere differenti, ma sugli obiettivi siamo convergenti», ha sottolineato il consigliere comunale Marco Noi.

Tra i temi che saranno senz'altro un cavallo di battaglia della nuova unione politica figurano una gestione oculata dei conti, soprattutto alla luce degli importanti sorpassi di spesa venuti alla luce la scorsa primavera, ma anche una forte opposizione al progetto scelto per il nuovo quartiere Officine. «Ci opponiamo all'edificazione di contenuti residenziali come quelli previsti al posto delle Officine, con appartamenti per 2'500 persone quando già attualmente lo sfitto è alto. E chiediamo che ci si concentri su contenuti lavorativi e formativi», ha sottolineato Lorenza Giorla, citando altri aspetti che verranno portati avanti, come la lotta contro il dumping salariale e sociale, la creazione di una città che metta al centro gli anziani e la politica giovanile, senza dimenticare un focus particolare sulla gratuità dei servizi (ad esempio i mezzi pubblici), sulla solidarietà e sull'ambiente. L'alleanza, è stato ribadito a più voci, sarà di forte opposizione. «In sede aggregativa si è sempre detto che si sarebbe chiamata "Nuova" Bellinzona, anziché "Grande", lasciando intendere di voler puntare sulla qualità, sulla solidarietà e sulla valorizzazione del territorio - ha ricordato Marco Noi -. Ma questi intendimenti non sono stati tradotti in realtà. A proposito di progetti strategici si parla ora di "smart city", "Swiss innovation park", "Greater Zurich area": si tratta di termini non autoctoni, delle vere e proprie neofite invasive, che non corrispondono alle attese della cittadinanza».

Sul motivo per cui i Verdi (che nel 2016 fa avevano corso assieme al Ps sulla lista per il Municipio, e da soli per il Legislativo) abbiano cambiato idea alcuni mesi dopo aver rifiutato la stessa proposta dell'Mps, Marco Noi ha sottolineato che l'anno appena trascorso è stato del tutto particolare. «Un anno fa pesavano di più le differenze, mentre ora ci siamo resi conto che è il momento per far pesare le convergenze. Magari ci saranno dei litigi, ma serviranno per appianare le divergenze», ha aggiunto. 

Leggi anche:

Alleanza alle Comunali: l'Mps c'è, i Verdi ci pensano su

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved