11.09.2020 - 15:26
Aggiornamento: 16:26

Rumori in piazza Indipendenza? Un gerente risponde

Il Bar Indipendenza si impegnerà a non lasciare fuori le sedie di notte per evitare che dopo la chiusura la gente si sieda ai tavolini

rumori-in-piazza-indipendenza-un-gerente-risponde
Piazza Indipendenza (Ti-Press)

"Nelle prossime settimane ci impegneremo a rimuovere le sedie all’esterno durante l’orario di chiusura". Qualcosa dovrebbe cambiare in piazza Indipendenza a Bellinzona, al centro di polemiche da parte di residenti che si dicono esasperati per i rumori notturni, come riferito nella lettera citata nel nostro articolo. La decisione di togliere le sedie dai tavolini sulla piazza giunge oggi dal gerente del Bar Indipendenza Felice Lepore, che prende posizione sul tema. "Siamo un’attività commerciale, un bar, siamo aperti e siamo vivi", scrive sottolineando di dissociarsi dalla parola “schiamazzi”. Piuttosto, spiega, "abbiamo cercato di animare la piazza in seguito alle numerose critiche di Bellinzona città morta. Nonostante ci sono stati brevi momenti dove la musica era eccezionalmente alta, abbiamo sempre provveduto a mantenere un volume adeguato alla situazione".

In piazza, viene fatto notare, oltre a questo bar si trovano "numerose attività commerciali aperte ai nostri stessi orari  durante le serate proposte". Serate durante le quali non si sono verificate "situazioni di alterco, risse o litigi di ogni genere e contraddistinte da "un’atmosfera di festa e di allegria". Consapevoli del fatto che in piazza ci fossero abitazioni, "abbiamo sempre cercato di trovare un compromesso come per esempio terminare la musica esterna alle 22", sottolinea Lepore.

Per quanto riguarda invece quel che succede dopo la chiusura, il Bar Indipendenza spiega che non è permesso a personale e clienti di rimanere o sostare sul suolo del ritrovo pubblico "se non per finire in tranquillità la propria consumazione. Purtroppo fino ad oggi non è stato controllato se durante la notte avventori esterni alla nostra clientela nel momento di chiusura sostassero sulla terrazza esterna". Da qui la decisione di impegnarsi a rimuovere le sedie. Lo stesso problema (gruppi di persone che sostano ai tavoli di notte quando i locali sono chiusi) viene vissuto da anni in piazza Collegiata; anche qui è recente la decisione dei gestori di togliere (o legare) le sedie per evitare che ciò succeda, scongiurando anche il rischio di trovare grandi quantità di rifiuti e bottiglie vuote il mattino seguente.

Leggi anche:

'In piazza Indipendenza a Bellinzona non si dorme più'

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved