Ti-Press/Golay
+9
Bellinzonese
21.02.2020 - 16:190
Aggiornamento : 18:40

La Turrita invasa da un esercito di mini sudditi

Rabadan: migliaia di bambini provenienti dai quattro angoli del Ticino hanno partecipato oggi alla sfilata lungo le vie di Bellinzona

Il clima quasi primaverile rappresentava da solo una buona base di partenza, cui si sono aggiunte tonnellate di entusiasmo, allegria, buon umore e spensieratezza. Gran successo anche oggi quindi a Bellinzona per il Corteo dei bambini che ha visto coinvolti circa tremila allievi provenienti dai quattro angoli del Ticino accompagnati da insegnanti e genitori. A fare gli onori di casa gli immancabili Re Rabadan e consorte, che hanno accolto a braccia aperte la pacifica invasione del centro storico.

Bicchiere di silicone snobbato? Primo bilancio domenica

Attenti osservatori hanno intanto notato che durante la serata inaugurale di ieri, non sembra aver spopolato il bicchiere in silicone alimentare voluto dal comitato organizzatore per diminuire la gran mole di rifiuti prodotta durante i bagordi. «Restiamo convinti che l'idea sia buona – annota il presidente Flavio Petraglio interpellato dalla 'Regione' – ma in questo momento è un po' presto che capire quale sia stato il grado d'accoglienza. Ci siamo dati tempo tre giorni e domenica forse avremo qualche dato utile». Il fatto che la prima sera il bicchiere non abbia spopolato è forse dovuto al fatto che molti presenti sono entrati senza acquistare il pass per le sei serate (che dà il diritto ad averlo gratuitamente); con l'entrata singola il bicchiere viene invece messo a disposizione al prezzo di 5 franchi. Numerosi per contro i nuovi bicchieri usa e getta (con sovrattassa di 50 centesimi a consumazione) in materiale biodegradabile: questi possono essere gettati negli appositi sacchi dopo la consumazione, mentre quello in silicone va conservato.

Guarda tutte le 12 immagini
© Regiopress, All rights reserved