ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
1 min

‘Sfruttare la luce per illuminare anche le zone d’ombra’

È l’obiettivo che la Città di Locarno vuole raggiungere grazie alle indicazioni evidenziate nel rapporto della speciale Commissione municipale economia
Mendrisiotto
31 min

No alla violenza, il Nebiopoli incontra gli allievi di 4ª media

‘È stato interessante. Ora faremo più attenzione’. Con la visita, i giovani hanno potuto scoprire l’apparato organizzativo e di sicurezza del Carnevale
Locarnese
1 ora

Luce verde per il semaforo alla Pergola: obiettivi raggiunti

Lo indica il Consiglio federale, rispondendo a un’interrogazione di Piero Marchesi: ‘Sull’arco di una giornata risparmiate complessivamente 51 ore’
Grigioni
1 ora

Verso un miglior sostegno ai familiari curanti nei Grigioni

Individuati tre punti centrali: sensibilizzazione della popolazione e dei datori di lavoro, così come migliori condizioni per le persone che prestano cure
Bellinzonese
2 ore

Successo per il Raiffeisen Kids Ski Day a Campo Blenio

Circa 130 bambini e bambine si sono lanciati nei percorsi dello sci alpino e dello sci freestyle preparati dallo Sci Club Greina e dall’Adula Snow Team
Bellinzonese
3 ore

Col Rabadan tornano i tradizionali appuntamenti culinari

Venerdì 17 pranzo degli anziani, lunedì 20 fondue e martedì 21 febbraio ‘risott e lüganig’ del Re. Gli eventi si terranno nel capannone in Piazza del Sole
Locarnese
3 ore

Gordola, ‘la presenza della Posta è di interesse pubblico’

Plr e Verdi liberali giustificano la loro interpellanza anche sul negozio di alimentari e criticano il vicesindaco per essersi esposto
Bellinzonese
3 ore

Il Soccorso alpino fra i banchi delle Scuole Nord di Bellinzona

Un centinaio di allievi sono stati informati sul ruolo dei soccorritori, sull’attrezzatura che viene utilizzata e sui rischi degli sporti invernali
13.11.2019 - 14:56
Aggiornamento: 27.11.2019 - 12:19

Antenne 5G, contestata anche quella prevista a Preonzo

Swisscom intende aggiornare l'impianto esistente sopra un traliccio dell'alta tensione. Il gruppo Stop 5G sprona la popolazione a inoltrare opposizione

antenne-5g-contestata-anche-quella-prevista-a-preonzo
L'antenna esistente che Swisscom internde aggiornare si trova sopra il traliccio di sinistra

Non è sfuggita al gruppo 'Stop 5G Ticino e Grigioni italiano' la domanda di costruzione in pubblicazione da ieri e sino al 26 novembre negli uffici della Città di Bellinzona per l'aggiornamento dell'antenna di telefonia mobile presente lungo la strada cantonale a Preonzo, nei pressi del ponte per Claro. Istante è Swisscom, mentre le apparecchiature si trovano sopra il traliccio dell'alta tensione numero 52 di proprietà della società Swissgrid. Traliccio che ha sua volta è presente da svariati decenni in un mappale di 26mila metri quadrati di proprietà del locale Patriziato. Il luogo dista svariate decine di metri da zona abitate o con contenuti sensibili, come ad esempio scuole o case per anziani. Nel portale di Stop 5G viene però indicato il raggio entro il quale i residenti sono autorizzati a opporsi ed è scaricabile un modello di opposizione da inoltrare al Municipio di Bellinzona.

È o non è un 5G?

“Innanzitutto nell’incarto non è esplicitato se si tratti di tecnologia 5G, ma dalle schede tecniche risulta evidente che lo possa essere”, vi si legge. Con questo procedere “sia il committente sia il Comune hanno contrastato illegalmente e impropriamente il diritto di opposizione di tutti gli abitanti del comprensorio toccato poiché il loro diritto all’opposizione è basato su informazioni corrette e complete che sono da riportare nella domanda di costruzione”. Quanto al tema centrale, viene ribadito che “non è ancora stata provata l’innocuità delle onde emesse dalle installazioni di antenne di telefonia mobile di nuova generazione come il 5G, che vanno ad aggiungersi alle altre molteplici fonti di emissione di questo tipo”. Uno studio ordinato dall’Ufficio federale dell’ambiente “è attualmente in corso”. Il principio di precauzione ancorato nella legislazione federale “dev'essere applicato in questo ambito” E finché i risultati dello studio non saranno stati pubblicati “è di fondamentale importanza garantire la sicurezza e la salute della popolazione del nostro Comune come pure di tutto il Cantone, rinunciando per ora ad ogni tipo di installazione e di infrastruttura di questo tipo come pure al potenziamento di quelle esistenti”. Il gruppo Stop 5G ricorda peraltro che “non esistono studi sugli effetti delle tecnologie come il 5G sulla salute della popolazione”. Inoltre “nessuna pianificazione è stata stabilita riguardo all’istallazione delle nuove antenne sul territorio cantonale o comunale”. Le cose “sono state fatte precipitosamente violando i principi di pianificazione e di coordinamento previsti dalle norme edilizie e della pianificazione del territorio”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved