Ti-Press
Bellinzonese
13.09.2019 - 12:240
Aggiornamento : 16:13

Elicotteri importati: la difesa chiede l'assoluzione

Dal canto suo il Ministero pubblico della Confederazione propone al giudice del Tpf di confermare il decreto d'accusa

Sarà pronunciata lunedì dal giudice Roy Garré la sentenza nei confronti dell'imprenditore della Riviera accusato di tentata infrazione alla Legge sul materiale bellico per aver fatto arrivare dall’Italia due elicotteri militari (modello Agusta Bell 212 ASW) poi fermati in dogana. Stamattina è ripreso con le richieste di pena il dibattimento iniziato lunedì al Tribunale penale federale. Se il Ministero pubblico della Confederazione chiede la conferma del decreto d'accusa che il 54enne aveva impugnato (una pena pecuniaria di 20 aliquote giornaliere da 30 franchi), la difesa rappresentata dall'avvocato Filippo Gianoni ha chiesto l'assoluzione dell'imputato. L'uomo, ricordiamo, ha spiegato di aver acquistato gli elicotteri senza motore e disarmati in un’asta della Marina militare italiana con lo scopo di venderli all'industria cinematografica.

1 sett fa 'Non potevano servire per scopi militari'
1 sett fa Voleva importare elicotteri militari dall'Italia. A processo
Potrebbe interessarti anche
Tags
difesa
assoluzione
elicotteri
accusa
decreto
ministero pubblico
confederazione
ministero
giudice
© Regiopress, All rights reserved