Bellinzonese
18.04.2019 - 10:180

Alla sbarra per oltre cento chili di hashish

Alle Correzionali il 53enne macedone al quale erano stati trovati grandi quantitativi di stupefacenti e armi nell’abitazione in affitto in val di Blenio

Era stato arrestato dopo un controllo radar nel mese di maggio del 2018. Nella vettura, gli agenti avevano trovato alcune bustine di cocaina per circa 40 grammi. Durante una successiva perquisizione dell’abitazione presa in affitto in Val di Blenio, avevano poi rinvenuto circa 130 grammi di cocaina, 102 chili di hashish, 9 di marijuana, 286 piantine di canapa light coltivate in soffitta, una pistola e tre fucili. Valore al dettaglio delle sostanze stupefacenti, oltre 2 milioni di franchi.
Si era trattato di uno dei più grandi sequestri di hashish avvenuti in Ticino negli ultimi 25 anni.

Protagonista dei fatti un 53enne macedone, comparso in aula questa mattina dinanzi alla Corte delle Assise correzionali di Blenio presieduta dalla giudice Manuela Frequin Taminelli. L’imputato deteneva la merce al fine dell’alienazione.

Le accuse nei suoi confronti – inserite nell’atto d’accusa stilato dal procuratore pubblico Roberto Ruggeri – sono quelle di infrazione alla Legge federale sugli stupefacenti, in parte aggravata; truffa, in alternativa infrazione alla Legge federale sulla previdenza professionale; riciclaggio di denaro; infrazione alla Legge federale sugli stranieri e infrazione alla Legge federale sulle armi e sulle munizioni.

L’uomo, con alla spalle altre condanne per reati in ambito finanziario, è assistito dall’avvocata Debora Deias.

Potrebbe interessarti anche
Tags
legge
legge federale
infrazione
infrazione legge
infrazione legge federale
hashish
chili
stupefacenti
blenio
© Regiopress, All rights reserved