Sciaffusa
Servette
17:30
 
Wil
Rapperswil
17:30
 
SC Kriens
Chiasso
17:30
 
GCK Lions
1
Ticino Rockets
0
1. tempo
(1-0)
Langenthal
Olten
17:30
 
Kloten
Turgovia
17:45
 
Sciaffusa
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
17:30
Servette
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 17:07
Wil
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
17:30
Rapperswil
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 17:07
SC Kriens
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
17:30
Chiasso
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 17:07
GCK Lions
LNB
1 - 0
1. tempo
1-0
Ticino Rockets
1-0
1-0 BERNI F.
3'
 
 
3' 1-0 BERNI F.
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 17:07
Langenthal
LNB
0 - 0
17:30
Olten
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 17:07
Kloten
LNB
0 - 0
17:45
Turgovia
Ultimo aggiornamento: 22.09.2018 17:07
Filtra per

Regione Mendrisiotto Luganese Locarnese Valle di Blenio
Categoria Musica Mercatini Feste Ballando Arte Musei
Final Step @ Jazz Matinée
Mövenpick, Albergo Touring, Chiasso
10.30

Band made in Switzerland dal sapore rock-jazz, i Final Step presentano qui il loro quarto disco Live At Estival Jazz di Mendrisio. Una matinée intensa e appasionata che testimonia la volontà e la capacità di rivivere dall'interno, con creatività e allegria, la fusion che si fa piuttosto gioco musicale e vivace interazione con il pubblico. Final Step è un progetto musicale che si basa su composizioni originali, mescolando diversi generi musicli ma ttingendo a piene mani dalla musica jazz. Le rimtiche dei brani affondano nelle radici della musica etnica, del rock, del funk e del blues, unendo così generi musicali diversi ma interscambiabili, in una miscela moderna ed elettrica capace di catturare l'attenzione e l'ascolto del pubblico durante i concerti.

LuogoMövenpick, Albergo Touring
Indirizzo / ViaPiazza Indipendenza 1, Chiasso
Info0766159979
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Youtube Vai al link di YouTube
Mercatino Iseo
Piazza, Iseo
Ore 10

Mercatino con prodotti enogastronomici e d'artigianto locale, risotto e luganighe e musica dal vivo. Entrata libera

LuogoPiazza
Indirizzo / ViaIseo
EtàPer tutti
GREEN ONIONS BAND, Apero' in musica
OSTERIA MAZZOLA, Balerna
Ore 11

Green Onions Band sarà ospite dell’aperitivo musicale all’Osteria Mazzola di Balerna. L’occasione è ghiotta per un buon bicchiere, uno stuzzichino a cura di GRILL HOUSE e un paio d’ore a suon di rock classico con incursioninella musica d’autore italiana, nel pop e in altri campi, a sorpresa. L’entrata è ovviamente libera. 

Green Onions Band, dal 1983: Manuele Bertoli, Renato Tami, Andrea Delucchi, Luca Ceppi, Luigi Davi

 

LuogoOSTERIA MAZZOLA
Indirizzo / ViaVia San Gottardo 100, Balerna
Info0791949247
EtàPer tutti
Facebook Vai al link di facebook
Castagnata Popolare
Piazza del Tiglio , Cugnasco
Ore 14

la classica castagnata popolare, organizzata dalla sezione PPD+GG di Cugnasco-Gerra,
in caso di brutto tempo la manifestazione sarà annullata.

 

LuogoPiazza del Tiglio
Indirizzo / ViaCugnasco, Cugnasco
PeriodoDal 30.09.2018 al 30.10.2018
GiorniDo
Info0794246688
Facebook Vai al link di facebook
Castagnata Popolare
Piazza del tiglio, Cugnasco
Ore 20

Castagnata Popolare
Domenica 30 settembre 2018

dalle 14:00 presso la Piazza del Tiglio
a Cugnasco-Gerra

Si potranno gustare delle ottime caldarroste preparate con arte
dai nostri "Maronat".

Una fornitissima buvette con vino locale e torte fatte in casa
a prezzi popolari.

Un bel pomeriggio in compagnia
accompagnato dalla musica
del famoso Dj Michelangelo

LuogoPiazza del tiglio
Indirizzo / ViaPiazza del tiglio, Cugnasco
Info0794246688
EtàPer tutti
Facebook Vai al link di facebook
Ballo liscio
La Balera , Camignolo
Ore 21

Ballo liscio con l'orchestra Emy Turner alla balera di camignolo 

LuogoLa Balera
Indirizzo / ViaAlla chiesa , Camignolo
dove comincia il cielo, mostra personale di Kaori Miyayama
Galleria Carlo Mazzi, Tegna
Ore 10.30

Mostra personale di: Kaori Miyayama

 "Dove comincia il cielo”

Galleria Carlo Mazzi a Tegna e Casa Eugenia a Tegna

 23 settembre – 30 ottobre 2018

 

 

                    

“… Leggerissime sete di organza sospese a mezz’aria oscillano al minimo soffio di vento o al passaggio del primo osservatore. Quell’alito di vento è il respiro della terra (quello stesso che tutti noi inspiriamo) che sommuove i teli facendoli vibrare, e con loro le forme che l’artista vi ha impresso, leggere e vaporose, caratterizzate da mobilità e ariosità. Non si tratta di interventi fatti a mano, con pennelli e colori, bensì di immagini dalla lunga gittata, sapientemente riportate su seta mediante stampa xilografica a partire da grandi tavole dapprima incise e poi stampate con l’inchiostro ad olio su veli, soprattutto seta organza. Ancora una volta la memoria corre alla grande tradizione delle stampe giapponesi, non fosse che qui si tratta di immagini realmente fruscianti, tra movimento e mutamento, in cui le parvenze appaiono e scompaiono a dipendenza delle oscillazioni del telo e delle condizioni di luce…”  Claudio Guarda

 

Dal 23 settembre al 30 ottobre 2018, la Galleria Carlo Mazzi ospiterà la personale di Kaori Miyayama “dove comincia il cielo”, è la prima volta che l’artista giapponese tiene una personale in Svizzera.

 

Kaori Miyayama vive e lavora tra Milano e Tokio. Laureata in antropologia a Tokio si è trasferita a Milano nel 2001 dove ha conseguito il diploma in pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera. Numerose le sue mostre in Italia e all’estero. Ha vinto numerosi premi in Italia e in Giappone e nel 2011 ha partecipato alla Biennale di Venezia nel Padiglione Italia / Accademie, curato dal MIUR e da Vittorio Sgarbi.                                       

 

 

 

La mostra si snoderà su due spazi espositivi contrastanti: lo spazio white-cube della Galleria Mazzi e le stanze di Casa Eugenia, una casa contadina disabitata da anni, risalente al 1700 ubicata nella frazione di Predasco, che ben si presta ad accogliere parte della duplice installazione di Miyayama.  

Il percorso espositivo accoglierà una selezione di opere realizzate appositamente per questi spazi espositivi. Le ambientazioni di Kaori Miyayama approntate per i locali della Galleria Mazzi e di Casa Eugenia a Tegna si snodano come una doppia installazione tendente a oltrepassare i confini fisici degli spazi che le contengono. In effetti, si collocano entrambe in un “luogo” ideale ed intermedio che sta tra cielo e terra. Una sorta di installazione per guardare la terra sconosciuta oltre al cielo attraverso una finestra immaginaria, paragonando la superficie di un pianeta al vecchio muro scrostato della casa disabitata. L’organza di seta trasparente permette un interessante dialogo tra i dettagli delle superfici dei vecchi muri scrostati e le immagini delle opere.

 

La mostra sarà accompagnata da un catalogo, con un testo di Claudio Guarda, realizzato durante l’allestimento della mostra, nel quale la fotografia di Katja Snozzi documenta i singoli interventi artistici e restituisce le suggestioni dei luoghi e del tempo.

 

L’inaugurazione avrà luogo domenica 23 settembre alle 10.30 alla Galleria Mazzi, introdurrà la mostra Claudio Guarda.

 

 

La realizzazione di questa mostra è stata possibile grazie al sostegno della Pola art Foundation di Tokyo, della Nomura Foundation di Tokyo, della Banca Raiffeisen Centovalli Pedemonte Onsernone, del Comune di Terre di Pedemonte, della Fondazione Cultura nel Locarnese, della Fiduciaria Rigi e di Mondini SA Elettrigilà.

 

Orari d’apertura:

venerdì e domenica 15.00-18.00

Oppure su appuntamento telefonico 0041(0)792193938

LuogoGalleria Carlo Mazzi
Indirizzo / ViaVia Cantonale 40, Tegna
PeriodoDal 23.09.2018 al 30.10.2018
GiorniVe Do
Info0792193938
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Ricamare l’alfabeto Le Cappuccine di Lugano e l’educazione femminile (XVIII e XIX secolo)
Chiesa Sant'Orsola, Sessa
--

Dal 15 settembre al 6 ottobre 2018 nella Chiesa di Sant’Orsola a Sessa sarà possibile visitare l’esposizione Ricamare l’alfabeto - Le Cappuccine di Lugano e l’educazione femminile (XVIII e XIX secolo), realizzata dall’Associazione Archivi Riuniti delle Donne Ticino (AARDT) e ospitata dalla Fondazione ecclesiastica Sant’Orsola Sessa Monteggio.
Inaugurazione: sabato 15 settembre, ore 16.30. Orari d’apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 17.

L’esposizione presenta una sintesi divulgativa dello studio del fondo documentario e iconografico dell’ex monastero San Giuseppe di Lugano e restituisce importanti elementi conoscitivi del ruolo delle Clarisse Cappuccine nell’evoluzione dell’alfabetizzazione e dell’educazione femminili in Ticino.
La ricerca è stata realizzata nel 2017 dalle storiche Manuela Maffongelli (AARDT) e Miriam Nicoli (Università di Losanna), con la collaborazione di Gabrio Figini (Archivio Diocesano di Lugano) ed è pubblicata nel volume Ricamare l’alfabeto (ordinazione: archivi@archividonneticino.ch oppure telefonando il martedì allo 091 648 10 43). 

Ulteriori informazioni: www.archividonneticino.ch 

LuogoChiesa Sant'Orsola
Indirizzo / ViaSessa
PeriodoDal 15.09.2018 al 06.10.2018
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
LEONARDO PECORARO. LA VOCE DEL VISIBILE
Casa dei Landfogti, Rivera
Ore 18

Inaugurazione
Sabato 1 settembre 2018 alle ore 18.00

Orari di apertura:
Sabato - Domenica: 14.00 - 18.00
Mercoledì - Venerdì: 16.00 - 19.00

Informazioni:
Leonardo Pecoraro 079 681 30 62

LuogoCasa dei Landfogti
Indirizzo / ViaVia Cantonale, Rivera
PeriodoDal 01.09.2018 al 07.10.2018
GiorniMe Ve Sa Do
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Marcello Morandini. La materia dell’arte: il progetto
Palazzo Parasi, Cannobio
18.00

La mostra vuole presentare al pubblico una selezione di opere, della vasta produzione non-oggettiva di Marcello Morandini, che abbracciano diversi generi espressivi: quello pittorico e scultoreo, quello grafico, del design, dell’architettura (sia d’interni che d’esterni) e dell’arredo degli spazi urbani e industriali. L’accento è posto sull’aspetto progettuale del lavoro dell’artista che, fin dagli esordi, ha impostato la propria attività su di un metodo programmatico, erede delle tendenze dell’avanguardia costruttivista, e su un rigore esecutivo che ha pochi riscontri nel panorama artistico internazionale. Il progetto inteso come idea e l’idea come scelta stilistica e operativa ben precisa sono gli aspetti che la mostra vuole evidenziare come motivi fortemente caratterizzanti l’intera produzione dell’artista. Saranno visibili lavori realizzati in diversi momenti della sua attività: opere monocrome (totalmente bianche o nere), opere costruite come composizione modulari di elementi alternativamente bianchi e neri; altre in tricromia (bianco, nero e grigio); progetti di interventi architettonici con i rendering esecutivi; oggetti di design entrati a far parte oramai del nostro immaginario visivo quotidiano ma anche delle collezioni di importanti musei.

LuogoPalazzo Parasi
Indirizzo / ViaVia Giovanola, Cannobio
PeriodoDal 01.09.2018 al 21.10.2018
GiorniMa Me Gi Ve Sa Do
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
MOSTRA OLIO, GRASSI & AFFINI
GALLERIA BAUMGARTNER, Mendrisio
--
LuogoGALLERIA BAUMGARTNER
Indirizzo / ViaVIA STEFANO FRANSCINI 24, Mendrisio
PeriodoDal 01.09.2018 al 04.11.2018
GiorniMe Sa Do
EtàPer tutti
ASTANO in CORNICE
Galleria Còrt du Leòn, Astano
17-19

ASTANO in CORNICE.

La grande rassegna dei più bei dipinti, disegni e acquerelli del villaggio degli ultimi 100 anni.

LuogoGalleria Còrt du Leòn
Indirizzo / ViaNucleo, 6999 Astano, Astano
PeriodoDal 09.08.2018 al 28.10.2018
GiorniMe Ve Sa Do
Info0916082367
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Il Pardo. Emblema del Festival del Film di Locarno
Fondazione Remo Rossi , Locarno
Ore 17.30

In occasione del 50° anniversario dall’istituzione del “Pardo”, Gran Premio del Festival Internazionale del Film di Locarno, la Fondazione Remo Rossi presenta la mostra "Il Pardo. Emblema del Festival del Film di Locarno", che verrà inaugurata venerdì 27 luglio 2018 alle ore 17.30 presso la sede della Fondazione Remo Rossi, in Via Rusca 8, nei pressi del PalaCinema di Locarno.

L'esposizione intende in primo luogo rendere omaggio all'opera di Remo Rossi maggiormente nota a livello internazionale e affronta, seppur marginalmente, alcuni aspetti legati all’ambiente politico e culturale in cui egli ebbe ruoli di un certo rilievo. Grazie alla consultazione di alcuni documenti depositati nel Fondo del Festival Internazionale del Film di Locarno e nell'Archivio della Fondazione Remo Rossi, alcuni dei quali esposti per l'occasione in vetrina, si è potuto indagare sulla nascita del "Pardo" come premio della manifestazione festivaliera e sul ruolo di Remo Rossi all'interno della grande macchina del Festival.

La mostra permette ai visitatori di poter ammirare la statuetta in bronzo del "Pardo", col relativo bozzetto in gesso, e un esemplare del 1961 del vecchio premio del Festival del Film, ovvero la "Vela ", gentilmente concessa dalla Cinemeccanica di Milano. A margine sono esposti alcuni disegni, realizzati dallo scultore locarnese nel corso dei suoi viaggi di studio negli anni Sessanta, i quali hanno come soggetto dei felini e dei canidi, a testimoniare alcune affinità stilistiche col "Pardo"e in cui è possibile percepire l’intimo bisogno di Remo Rossi di ricollegarsi all’arte antica. Trova una consistenza assai significativa l’analisi accurata che l’artista compie sulle loro posture e il collegamento al leone nello stemma della Città di Locarno, del quale il riferimento alla forza e al valore, palesemente esplicitati dalla posizione aggressiva del felino, risulta solo apparentemente smorzato nel “Pardo” di Rossi, che opta per una figura accucciata, ma in evidente stato di all’erta, allo scopo di vegliare sul suo Festival del Film, di cui, in questi 50 anni, è divenuto l’emblema.

Maggiori e più dettagliate informazioni sulla storia del "Pardo" e sul ruolo di Remo Rossi durante alcune edizioni del Festival del Film di Locarno, sono esposte nel catalogo della mostra nei testi delle storiche dell'arte Diana Rizzi, Presidente della Fondazione Rossi, e Ilaria Filardi, collaboratrice scientifica. La pubblicazione, che al suo interno vanta inoltre di un pregevole commento da parte del presidente di Locarno Festival, Marco Solari, è acquistabile presso la sede della Fondazione.

La mostra resterà aperta al pubblico fino a domenica 30 settembre 2018, con i seguenti orari:

mercoledì, giovedì e sabato dalle 9.00 alle 11.30; venerdì dalle 14.00 alle 17.30;

Aperture straordinarie: martedì 31 luglio e martedì 7 agosto: 14.00-17.30; 1 agosto: 09.00-11.30;

Giorni di chiusura: 15 agosto, 14 settembre, domenica, lunedì e martedì.

 Si effettuano visite guidate su prenotazione. Entrata gratuita.

LuogoFondazione Remo Rossi
Indirizzo / ViaVia F. Rusca 8 , Locarno
PeriodoDal 27.07.2018 al 30.09.2018
GiorniLu Ve Sa Do
Info0917512166
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
BIASCART IN MOSTRA ALLA HIDUJA BANK
1. PIANO NELLE SALE DELLA BANCA, Lugano
Orari di uffico

L'artista ticinese Ivano Biasca, alias Biascart, espone presso le sale della Banca Hinduja un ventina di opere recenti, fra le quali spicca un dipinto dedicato al grande Roger Federer. La pittura di Biascart esalta l'energia ed il calibro cromatico, finendo i dipinti con un panno di carta stropicciato, che fanno della sua movimentata arte una tecnica particolare e tattile, unica nel suo genere! La sua arte è pura emozione!

Vernice con rinfresco, giovedi 14 giugno dalle 17.
Per visite su appuntamento ( 079 230 17 85 ) tutti i giorni fino al 31 dicembre, negli orari di uffico.

 

Luogo1. PIANO NELLE SALE DELLA BANCA
Indirizzo / ViaVIA SERAFINO BALESTRA 5, Lugano
PeriodoDal 14.06.2018 al 31.12.2018
GiorniTutti i giorni
Info0792301785
Apertura Mostra: Nina Haab - Amnesie
Fondazione Archivio Donetta, Corzoneso
sa, do e festivi: 14-17

La giovane artista ticinese Nina Haab realizza il suo primo solo show, intitolato 'Amnesie'. La mostra è visibile dal 29.04 al 28.10.18.

LuogoFondazione Archivio Donetta
Indirizzo / ViaCasa Rotonda, Corzoneso
PeriodoDal 28.04.2018 al 28.10.2018
GiorniTutti i giorni
Info 0918711263
PrezzoGratuito
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Jean Arp artista e poeta. Sguardi sull’opera tardiva
Fondazione Marguerite Arp, Locarno-Solduno
Domenica 14-18

La mostra pone l’accento sulle opere che Arp ha realizzato a partire dal secondo dopoguerra fino agli anni Sessanta e le mette in dialogo con lavori di Bryen, Huf, Poliakoff e Taeuber-Arp.

LuogoFondazione Marguerite Arp
Indirizzo / ViaVia alle Vigne 46, Locarno-Solduno
PeriodoDal 01.04.2018 al 28.10.2018
GiorniTutti i giorni
Info091 751 25 43
Prezzo5.- CHF / 3.- CHF (Studenti fino ai 25 anni) Entrata gratuita fino ai 16 anni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Riaperto il Museo delle dogane
Museo delle dogane svizzero, Gandria
13 – 17, tutti i giorni
LuogoMuseo delle dogane svizzero
Indirizzo / ViaGandria
PeriodoDal 26.03.2018 al 21.10.2018
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
© Regiopress, All rights reserved