Filtra per

Regione Valle di Blenio Locarnese Luganese Bellinzonese Mendrisiotto
Categoria Altro Sociale Conferenze Manifestazioni Appuntamenti Terza età Ballando Arte Musica Sport Musei
Quando le acque travolsero il Ticino
Aula magna delle Scuole medie, Acquarossa
Ore 20

Le alluvioni del 1868 e la protezione contro le piene tra passato e presente
Tra il 27 settembre e il 4 ottobre 1868 intense precipitazioni causarono devastanti alluvioni in Ticino e in altre regioni alpine. Le conseguenze furono drammatiche sia a livello di perdite di vite umane, sia di danni materiali. Gli eventi suscitarono forti reazioni emotive nell’opinione pubblica e un moto di solidarietà senza precedenti in Svizzera. Accanto alla furia delle acque le violente precipitazioni innescarono anche flussi detritici e scoscendimenti. La terra di Cumiasca, sul territorio di Corzoneso, fu colpita duramente e si contarono una ventina di vittime nel villaggio travolte da una colata detritica.

A 150 anni di distanza l’Associazione “Ul Murin da Curzönas” in collaborazione con il Museo storico etnografico della Valle di Blenio, l’Archivio storico comunale di Biasca e la STSN propone una commemorazione delle catastrofi del 1868 attraverso una serata pubblica e l’organizzazione di una mostra fotografica che ripercorre, oltre al 1868, anche altri eventi che segnarono le cronache della valle: le “buzze” del 1927, del 1978 (di cui ricorre il 40°) e del 1993 (di cui ricorre il 25°). Un’occasione, questa, per rievocare tragedie passate e il loro contesto meteorologico, climatico e storico con particolare attenzione per la Valle di Blenio, ma anche per riflettere sugli sviluppi recenti e sulle sfide future nell’ambito della protezione delle piene su scala più ampia.

Relatori della serata pubblica: Stefano Bolla, Cristian Scapozza, Mark Bertogliati, Luca Panziera e Carlo Scapozza.

LuogoAula magna delle Scuole medie
Indirizzo / Via-, Acquarossa
Info0417669595
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
OPEN SPACE
Spazio ELLE, Locarno
Ore 14

Pomeriggio socio-ricreativo, occasione d'incontro, di scambio e di socializzazione per tutti.

LuogoSpazio ELLE
Indirizzo / ViaPiazza G. Pedrazzini 12, Locarno
Info0799299805
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Il potere della guarigione nel buddhismo
Palexpo - Fiera Ti-Sana, Locarno
Ore 19

Il maestro Gen Kelsang Gyalchog terrà, nell'ambito della fiera Ti-Sana, una conferenza per parlare del potere della guarigione nel Buddismo. Sullo stesso argomento terrà poi un ritiro (dedicato alla pratica del Buddha della Medicina) al Centro Menla a Locarno il 29 e il 30 settembre p.v..

LuogoPalexpo - Fiera Ti-Sana
Indirizzo / ViaVia alla Peschiera 9, Locarno
Info0795066968
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Conferenza della salute
Tertianum Ag Residenza Al Lido, Locarno
Ore 16

ALZHEIMER

Cos’è? Come “curarlo”?
L'accompagnamento della persona malata
e del familiare.

RELATRICI
Sig.ra Ombretta Moccetti
Responsabile Centro Competenze Alzheimer Ticino
Sig.ra Amèle Fux
Educatrice presso il Centro diurno terapeutico per
malati di demenza di Pro Senectute di Muralto
Conferenza in lingua italiana e tedesca.
Entrata libera.

In collaborazione con Alzheimer Ticino e Pro Senectute

LuogoTertianum Ag Residenza Al Lido
Indirizzo / Via Via della Posta 44, Locarno
Info0917563799
EtàPer tutti
Mostra fotografica - INTROSPEZIONI - di Marica Barabino
Comano, Comano
Ore 18.30

Inaugurazione della mostra che rimarrà aperta

dal 28.09 al 07.10.2018

Lun - Sab 16.00 - 18.00

Dom 10.00 - 12.00 / 15.00 - 18.00

LuogoComano
Indirizzo / ViaSala Multiuso Scuole Vecchie Comano, Comano
Info0919418486
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Festa di inizio anno
Sede del Santa Caterina, Locarno
Ore 18

Programma:

ore 18 ritrovo ed aperitivo

ore 18.30 saluto ai presenti

ore 19 maccheronata

a seguire musica e intrattenimento fino alle ore 21 circa.

Annunciarsi entro lunedì 24 settembre.

L’aperitivo e la maccheronata sono offerti.

Sarà disponibile una buvette con bibite a disposizione a prezzi popolari.

Per chi lo desiderasse è possibile lasciare una libera offerta che verrà registrata, inserita nella cassa allievi ed utilizzata per finanziare attività scolastiche fuori sede.  

Vi aspettiamo numerosi!!!  Più saremo, più ci divertiremo    

LuogoSede del Santa Caterina
Indirizzo / ViaLocarno
Giochi di Società
La Soffitta del Libro, Ludiano
Ore 20.30

Volete passare una serata particolare giocando a giochi di tavola particolari? allora venite nella Soffitta del Libro dalle 20.30 e non vi pentirete. Non occorre iscriversi e l'entrata è gratuita. Maggiori informazioni Doriana 079 758 50 04 oppure liberaillibroserravalle@bluewin.ch. Durante la serata è possibile portare e/o prendere libri.

LuogoLa Soffitta del Libro
Indirizzo / ViaEx casa comunale, Ludiano
Info0766791073
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Presentazione del nuovo libro di Andrea Fazioli "Gli svizzeri muoiono felici"
Libreria Il Segnalibro, Lugano
Ore 18

Andrea Fazioli a colloquio con Massimo Zenari
presenta il suo nuovo libro
“Gli svizzeri muoiono felici” (Guanda)

 

LuogoLibreria Il Segnalibro
Indirizzo / ViaVia Pioda 5, Lugano
Info0919222225
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
attività settimanale Centro diurno Al Vigneto
Centro diurno Al Vigneto Pro Senectute, Tenero
Ore 20

Lunedi alle ore 10.00 Attività per la memoria. Martedi alle ore 10.00 attività per la memoria e alle 14.30 The danzante. Mercoledi alle 10.00 Ginnastica dolce e alle 14.30 spazio creativo. Giovedi alle 10.00 giochi di parole e alle 16.00 Santa Messa. Venerdi dalle 10.00 gioco delle carte. Tutti giorni possibilità di pranzare in compagnia su riservazione.

Per informazioni telefonare allo 091 745 84 82

 

 

LuogoCentro diurno Al Vigneto Pro Senectute
Indirizzo / ViaVia San Gottardo 29, Tenero
Info0917458482
Ballo liscio
La Balera , Camignolo
Ore 21

Ballo liscio con l'orchestra Sogno Italiano e Marco Zeta alla balera di camignolo 

LuogoLa Balera
Indirizzo / ViaAlla chiesa , Camignolo
INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA: JORDI BERNET E LA SUA ARTE A LUGANO - Aperitivo
Marco Lucchetti Art Gallery, Lugano
Ore 17

Il buono, le belle e il cattivo di Jordi Bernet

Tex, Chiara di notte, Chicca dum dum e Torpedo saranno presenti in 40 opere di grande formato alla Marco Lucchetti Art Gallery.

Inaugurazione venerdi' 28 settembre a partire dalle 18:00 alla presenza dell'Artista che firmerà autografi e dediche.

Le opere rimarrano in esposizione sino a sabato 20 ottobre

Per informazioni 076 805 1960

LuogoMarco Lucchetti Art Gallery
Indirizzo / ViaPiazza Cioccaro 11, Lugano
PeriodoDal 28.09.2018 al 20.10.2018
GiorniVe
Info0768051960
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
MUSICA DAL VIVO!
Caffè Bar Festival, Locarno
19.30

KILIRADIO

folk, pop, rock

LuogoCaffè Bar Festival
Indirizzo / Viavia Balli 2, Locarno
Info0917521259
Atelier di “cucina sfiziosa”
Centro diurno Talete di Pro Senectute, Lamone
10.00

Questa settimana lasagne e sfoglia alle mele. Costo: Chf 12.50, iscrizioni entro mercoledì 26 settembre allo 091 950 85 42.

LuogoCentro diurno Talete di Pro Senectute
Indirizzo / ViaVia Girella 4, Lamone
Info0919508542
Moderno e liscio
Il Tombolone , Bellinzona
21.00

Serata danzante con la band Oro Puro.

LuogoIl Tombolone
Indirizzo / ViaVia S.Gottardo 102a, Bellinzona
Info0796812044
Live music
Doble Snack bar, Camorino
21.00

Live Music con i God'Dog, rock blues band.

LuogoDoble Snack bar
Indirizzo / ViaIn Tirada, Camorino
Info0918577013
Da Kandinsky a Nolde. Le collezioni Braglia e Johenning
Fondazione Gabriele e Anna Braglia, Lugano

Settantasei opere realizzate fra il 1901 e il 1955 da quattordici maestri dell'espressionismo tedesco.

LuogoFondazione Gabriele e Anna Braglia
Indirizzo / ViaRiva Antonio Caccia 6a, Lugano
PeriodoDal 27.09.2018 al 15.12.2018
GiorniGi Ve Sa
Info0919800888
Prezzo10 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Corso 2018 per la formazione di esperti in funghi provvisti di attestato
Casa Patrziale Rivera, Rivera
Ore 9-17

La VAPKO della Svizzera italiana avvisa che il corso per la formazione di esperti in funghi provvisti di attestato avrà luogo da domenica 23 a venerdì 28 settembre 2018 (giornalmente dalle 9.00 alle 17.00) presso la Casa patriziale di Rivera.

Informazioni sul corso possono esser ottenute ai n. 091 814 61 73 (e-mail mauro.bordoni@ti.ch) e 079 392 19 87 (e-mail dodi.mario@bluewin.ch) o sul sito http://www.vapko.ch

Termine per l’iscrizione: 1° settembre 2018.

 

LuogoCasa Patrziale Rivera
Indirizzo / ViaRivera
PeriodoDal 23.09.2018 al 28.09.2018
GiorniLu Ma Me Gi Ve Do
Info0793921987
dove comincia il cielo, mostra personale di Kaori Miyayama
Galleria Carlo Mazzi, Tegna
Ore 10.30

Mostra personale di: Kaori Miyayama

 "Dove comincia il cielo”

Galleria Carlo Mazzi a Tegna e Casa Eugenia a Tegna

 23 settembre – 30 ottobre 2018

 

 

                    

“… Leggerissime sete di organza sospese a mezz’aria oscillano al minimo soffio di vento o al passaggio del primo osservatore. Quell’alito di vento è il respiro della terra (quello stesso che tutti noi inspiriamo) che sommuove i teli facendoli vibrare, e con loro le forme che l’artista vi ha impresso, leggere e vaporose, caratterizzate da mobilità e ariosità. Non si tratta di interventi fatti a mano, con pennelli e colori, bensì di immagini dalla lunga gittata, sapientemente riportate su seta mediante stampa xilografica a partire da grandi tavole dapprima incise e poi stampate con l’inchiostro ad olio su veli, soprattutto seta organza. Ancora una volta la memoria corre alla grande tradizione delle stampe giapponesi, non fosse che qui si tratta di immagini realmente fruscianti, tra movimento e mutamento, in cui le parvenze appaiono e scompaiono a dipendenza delle oscillazioni del telo e delle condizioni di luce…”  Claudio Guarda

 

Dal 23 settembre al 30 ottobre 2018, la Galleria Carlo Mazzi ospiterà la personale di Kaori Miyayama “dove comincia il cielo”, è la prima volta che l’artista giapponese tiene una personale in Svizzera.

 

Kaori Miyayama vive e lavora tra Milano e Tokio. Laureata in antropologia a Tokio si è trasferita a Milano nel 2001 dove ha conseguito il diploma in pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera. Numerose le sue mostre in Italia e all’estero. Ha vinto numerosi premi in Italia e in Giappone e nel 2011 ha partecipato alla Biennale di Venezia nel Padiglione Italia / Accademie, curato dal MIUR e da Vittorio Sgarbi.                                       

 

 

 

La mostra si snoderà su due spazi espositivi contrastanti: lo spazio white-cube della Galleria Mazzi e le stanze di Casa Eugenia, una casa contadina disabitata da anni, risalente al 1700 ubicata nella frazione di Predasco, che ben si presta ad accogliere parte della duplice installazione di Miyayama.  

Il percorso espositivo accoglierà una selezione di opere realizzate appositamente per questi spazi espositivi. Le ambientazioni di Kaori Miyayama approntate per i locali della Galleria Mazzi e di Casa Eugenia a Tegna si snodano come una doppia installazione tendente a oltrepassare i confini fisici degli spazi che le contengono. In effetti, si collocano entrambe in un “luogo” ideale ed intermedio che sta tra cielo e terra. Una sorta di installazione per guardare la terra sconosciuta oltre al cielo attraverso una finestra immaginaria, paragonando la superficie di un pianeta al vecchio muro scrostato della casa disabitata. L’organza di seta trasparente permette un interessante dialogo tra i dettagli delle superfici dei vecchi muri scrostati e le immagini delle opere.

 

La mostra sarà accompagnata da un catalogo, con un testo di Claudio Guarda, realizzato durante l’allestimento della mostra, nel quale la fotografia di Katja Snozzi documenta i singoli interventi artistici e restituisce le suggestioni dei luoghi e del tempo.

 

L’inaugurazione avrà luogo domenica 23 settembre alle 10.30 alla Galleria Mazzi, introdurrà la mostra Claudio Guarda.

 

 

La realizzazione di questa mostra è stata possibile grazie al sostegno della Pola art Foundation di Tokyo, della Nomura Foundation di Tokyo, della Banca Raiffeisen Centovalli Pedemonte Onsernone, del Comune di Terre di Pedemonte, della Fondazione Cultura nel Locarnese, della Fiduciaria Rigi e di Mondini SA Elettrigilà.

 

Orari d’apertura:

venerdì e domenica 15.00-18.00

Oppure su appuntamento telefonico 0041(0)792193938

LuogoGalleria Carlo Mazzi
Indirizzo / ViaVia Cantonale 40, Tegna
PeriodoDal 23.09.2018 al 30.10.2018
GiorniVe Do
Info0792193938
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Andrea Ravo Mattoni - Street Art Ways
Artrust, Melano
--

La mostra presenta opere su tela e su carta di Andrea Ravo Mattoni, street artist italo-svizzero con cui Artrust collabora già dalle precedenti edizioni delle mostre Street Art. Noto per i suoi grandi murales realizzati con lo spray che replicano capolavori dell’arte classica e per il suo progetto artistico di “recupero del classicismo nel contemporaneo”, Ravo è reduce da un 2018 che lo ha visto premiato all’Arte Laguna Prize 2018 di Venezia, impegnato in collaborazioni con il Musée du Louvre e con l’ICART, attivo sul mitico Mur Oberkampf e per la prima volta anche con un’opera in Canton Ticino, in occasione del Long Lake Festival di Lugano.
Questa mostra rappresenta a tutti gli effetti la sua prima esposizione personale in territorio Svizzero.

 

Street Art Ways
ANDREA RAVO MATTONI
Dal 16 settembre al 31 ottobre 2018

Presso Artrust SA, Via Pedemonte di Sopra 1, 6818 Melano CH.
Dal lunedì al venerdì, dalle 13.30 alle 18. Sabato dalle 10 alle 18.
Apertura straordinaria, domenica 16 settembre, 10-18.

 

LuogoArtrust
Indirizzo / ViaMelano
PeriodoDal 16.09.2018 al 31.10.2018
GiorniLu Ma Me Gi Ve Sa
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Victor Vasarely - 51 steps. An upward exhibition
Artrust, Melano
Ore 20

“51 steps”: sono i 51 gradini che il visitatore deve salire nel corso della visita alla mostra che Artrust ha allestito presso gli spazi espositivi in via Pedemonte di Sopra 1 a Melano. La mostra condensa, in un inedito percorso ascendente, alcune opere dell’artista ungherese, naturalizzato francese, Victor Vasarely.

Se i gradini da salire per visitare la mostra obbligano lo spettatore al movimento, il cinetismo ottico di Vasarely costringe anche il suo sguardo, attratto dalle illusioni delle composizioni, a interagire e fondersi con le dinamiche dell’opera stessa.

LuogoArtrust
Indirizzo / Viavia Pedemonte di Sopra 1, Melano
PeriodoDal 16.09.2018 al 30.11.2018
GiorniLu Ma Me Gi Ve Sa
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Ricamare l’alfabeto Le Cappuccine di Lugano e l’educazione femminile (XVIII e XIX secolo)
Chiesa Sant'Orsola, Sessa
--

Dal 15 settembre al 6 ottobre 2018 nella Chiesa di Sant’Orsola a Sessa sarà possibile visitare l’esposizione Ricamare l’alfabeto - Le Cappuccine di Lugano e l’educazione femminile (XVIII e XIX secolo), realizzata dall’Associazione Archivi Riuniti delle Donne Ticino (AARDT) e ospitata dalla Fondazione ecclesiastica Sant’Orsola Sessa Monteggio.
Inaugurazione: sabato 15 settembre, ore 16.30. Orari d’apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 17.

L’esposizione presenta una sintesi divulgativa dello studio del fondo documentario e iconografico dell’ex monastero San Giuseppe di Lugano e restituisce importanti elementi conoscitivi del ruolo delle Clarisse Cappuccine nell’evoluzione dell’alfabetizzazione e dell’educazione femminili in Ticino.
La ricerca è stata realizzata nel 2017 dalle storiche Manuela Maffongelli (AARDT) e Miriam Nicoli (Università di Losanna), con la collaborazione di Gabrio Figini (Archivio Diocesano di Lugano) ed è pubblicata nel volume Ricamare l’alfabeto (ordinazione: archivi@archividonneticino.ch oppure telefonando il martedì allo 091 648 10 43). 

Ulteriori informazioni: www.archividonneticino.ch 

LuogoChiesa Sant'Orsola
Indirizzo / ViaSessa
PeriodoDal 15.09.2018 al 06.10.2018
GiorniTutti i giorni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
“FRAMMENTI DI PASSAGGI TRA MARMO E BRONZO” sculture di Luca Marcionelli.
Galleria Job, Giubiasco
Ore 11

“FRAMMENTI DI PASSAGGI TRA MARMO E BRONZO”
sculture di Luca Marcionelli.
 
Parole nascoste e anagrammate da scoprire in movimento e il mistero del tempo in transito con forme scolpite in periodi diversi, raccontano una storia.
Maschere in ferro che scrutano o nascondono superfici in bilico (complici con prospettive differenti) e volumi emergenti da diverse nature indicano visioni di vita. Luca scolpisce il marmo e fonde il bronzo e lascia tracce indelebili nello sguardo, come un diario che si confrontacon la realtà. N.S.2018

La mostra (entrata libera) è visitabile, fino a sabato 20 ottobre 2018
dal lunedì al venerdì dalle 8.45 alle 11.00, dalle 13.45 alle 18.30,
il sabato dalle 8.45 alle 12.00.

LuogoGalleria Job
Indirizzo / ViaVia Borghetto 10 Giubiasco, Giubiasco
PeriodoDal 15.09.2018 al 20.10.2018
GiorniLu Ma Me Gi Ve Sa
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Pino Deodato, come una farfalla.
De Primi Fine Art sa, Lugano
18.00

Il vernissage della mostra avrà luogo giovedì 13 settembre, alle ore 18, in presenza dell'artista.

Quando guardiamo le terracotte dipinte di Pino Deodato, quando osserviamo le sue forme ed i suoi colori, siamo sorpresi da un universo aereo, magico, lirico, sospeso. Al centro l’uomo, la sua figura, la sua presenza. Un piccolo uomo che gioca, pensa, medita, legge, osserva. Un piccolo grande uomo che è il simbolo di tutti noi.

maggiori informazioni

LuogoDe Primi Fine Art sa
Indirizzo / ViaPiazza Cioccaro 2, 3° piano, Lugano
PeriodoDal 13.09.2018 al 12.10.2018
GiorniLu Ma Me Gi Ve
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Mostra itinerante - Parco San Rocco
Sala comunale, Coldrerio
08.00

Il progetto Parco San Rocco si sta infatti evolvendo così come la progettazione delle tre sedi che lo completeranno. L’esigenza di condividere con tutta la popolazione il lavoro in corso, ha spinto la Fondazione e i Comuni di Coldrerio e Vacallo a realizzare una mostra itinerante che permettesse di fare il punto della situazione.

La mostra riassume attraverso testi e immagini, riportati su una serie di pannelli di legno, i principi generali del progetto, le finalità e gli obiettivi, lo stato dei lavori di ogni singola sede e una linea temporale delle prossime tappe.

LuogoSala comunale
Indirizzo / ViaColdrerio
PeriodoDal 12.09.2018 al 05.10.2018
GiorniLu Ma Me Gi Ve
Info0916952372
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Corsi di nuoto invernali 2018/2019 presso Nuoto Sport Locarno
Centro sportivo nazionale della gioventù, Tenero
14.00

I corsi si svolgono presso le piscine di:

  • - Minusio (Scuola Vignascia) il lunedì ed il giovedì,
  • - Ascona (Collegio Papio) il mercoledì,
  • - Brissago (Clinica Hildebrand) il venerdì,
  • - Gerra Piano (CPE) il mercoledì.

Per maggiori informazioni potete consultare il nostro sito web (sezione CORSI), vedi link sotto, contattarci al nostro indirizzo e-mail: corsi@nuotosportlocarno.ch , oppure al numero 079/207.14.65.

 

LuogoCentro sportivo nazionale della gioventù
Indirizzo / ViaVia Brere , Tenero
PeriodoDal 10.09.2018 al 31.05.2019
GiorniLu Ma Me Gi Ve
Età4 anni e +
Sito webVai al sito
Dall'Abisso alla Zucca
OnArte, Minusio
Ore 18

Espongono Franco Lafranca, Peter Stiefel e Niska.

Mi ricordo gli steli serigrafati e il calore di cinquecento candele accese, le teste rasate di metallo e l‘immagine di essere come in un santuario della fertilità tra la vita e la morte
– con la vita ricevi in dono la morte – e poi… dall‘Abisso alla Zucca…

Era il1987 in via cittadella 6 c‘era molto movimento.
A cominciare dalla cantina dove suonavano musicisti internazionali in una città ignara e sconsolata.
C‘era l‘atelier o il luogo che Franco utilizzò per la sua esposizione... dove faceva foto con la luce della polvere da sparo o semplicemente con scie di luce... e il resto é storia di chi c‘era o non c‘era «chiedi alla polvere» poco importa... Energia movimento e vita... Da quelle ceneri sarebbe nata l‘Impressione serigrafia e stamperia d‘arte di Franco Lafranca. E con essa avrei conosciuto Peter Stiefel il fratello grande di Franco con tante storie da raccontare vere o false che siano. E la storia si ripete all‘infinito, sempre, simile, uguale, all‘avanguardia.

Curata da Giuseppe De Giacomi

LuogoOnArte
Indirizzo / ViaMinusio
PeriodoDal 08.09.2018 al 13.10.2018
GiorniMa Me Gi Ve Sa
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Taccuini di Viaggio - Mostra collettiva
studio d'architettura Meyer e Piattini, Lamone
Ore 18

Disegnare in viaggio è una pratica che, in passato, ha caratterizzato ricercatori, avventurieri e viaggiatori fornendo loro uno strumento fondamentale per annotare, registrare e fissare in immagini luoghi esotici o sconosciuti.

Il taccuino di viaggio ritrova oggi nuovo slancio, in questa nostra frenetica contemporaneità, come possibile mezzo per riappropriarsi del tempo (lento) necessario a vivere l’esperienza vera del viaggiare cogliendone appieno tutti gli aspetti emotivi e sociali ad esso collegati.

Taccuini di viaggio-mostra collettiva (prima mostra collettiva sul taccuino di viaggio in Ticino) si presenta come una piccola finestra sull’arte del viaggiare in cui sette autori, accompagnati da carta, matita e acquerelli espongono il proprio particolare modo di approcciarsi al viaggio attraverso la narrazione, il tratto e il colore.

 

Luogostudio d'architettura Meyer e Piattini
Indirizzo / Viavia Siriana, 79, Lamone
PeriodoDal 07.09.2018 al 08.10.2018
GiorniLu Ma Me Gi Ve
Info0919247180
EtàPer tutti
LEONARDO PECORARO. LA VOCE DEL VISIBILE
Casa dei Landfogti, Rivera
Ore 18

Inaugurazione
Sabato 1 settembre 2018 alle ore 18.00

Orari di apertura:
Sabato - Domenica: 14.00 - 18.00
Mercoledì - Venerdì: 16.00 - 19.00

Informazioni:
Leonardo Pecoraro 079 681 30 62

LuogoCasa dei Landfogti
Indirizzo / ViaVia Cantonale, Rivera
PeriodoDal 01.09.2018 al 07.10.2018
GiorniMe Ve Sa Do
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Marcello Morandini. La materia dell’arte: il progetto
Palazzo Parasi, Cannobio
18.00

La mostra vuole presentare al pubblico una selezione di opere, della vasta produzione non-oggettiva di Marcello Morandini, che abbracciano diversi generi espressivi: quello pittorico e scultoreo, quello grafico, del design, dell’architettura (sia d’interni che d’esterni) e dell’arredo degli spazi urbani e industriali. L’accento è posto sull’aspetto progettuale del lavoro dell’artista che, fin dagli esordi, ha impostato la propria attività su di un metodo programmatico, erede delle tendenze dell’avanguardia costruttivista, e su un rigore esecutivo che ha pochi riscontri nel panorama artistico internazionale. Il progetto inteso come idea e l’idea come scelta stilistica e operativa ben precisa sono gli aspetti che la mostra vuole evidenziare come motivi fortemente caratterizzanti l’intera produzione dell’artista. Saranno visibili lavori realizzati in diversi momenti della sua attività: opere monocrome (totalmente bianche o nere), opere costruite come composizione modulari di elementi alternativamente bianchi e neri; altre in tricromia (bianco, nero e grigio); progetti di interventi architettonici con i rendering esecutivi; oggetti di design entrati a far parte oramai del nostro immaginario visivo quotidiano ma anche delle collezioni di importanti musei.

LuogoPalazzo Parasi
Indirizzo / ViaVia Giovanola, Cannobio
PeriodoDal 01.09.2018 al 21.10.2018
GiorniMa Me Gi Ve Sa Do
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Andrée-Marie Dussaut e Giusi Perelli-Flaùto
Galleria Amici dell'Arte, Brissago
17.00

Dal 18 Agosto al 29 settembre 2018 la Galleria Amici dell’Arte di Brissago presenta una selezione di dipinti e sculture di Andrée-Marie Dussault e Giusy Perelli-Flaùto.
Andrée-Marie Dassault è una pittrice autoditta canadese che vive in Ticino dal 2014. Il suo lavoro è influenzato sia dall’arte orientale che da quella occidentale. La sua ispirazione prinicipale deriva dall’artigianato orientale, dai dipiniti moghol, dai tonka tibetani e dall’arte madhubani indiana.
Giusy Perelli Flaùto è una scultrice-ceramista milanese, che inizialmente prende ispirazione dal primitivismo totemico dell’arte africana del Benin. Giusy Perelli-Flùto in seguito passa  alla tecnica giapponese del Raku per armonizzare le sue opere con iridescenze sconosciute. Dopo l’argilla ed il bronzo, il fascino del fuoco la spinge a voler esplorare la fusione del vetro in una fonderia. 
Il vernissage si terrà sabato 18 agosto 2018 alle ore 17 nella Galleria Amici dell’Arte, Via Leoncavallo 15 a Brissago.
L’Associazione Amici dell’Arte Brissago gestisce da oltre 35 anni una Galleria nel centro di Brissago che promuove esposizioni artistiche e manifestazioni culturali in favore di tutti gli amanti dell’Arte.

LuogoGalleria Amici dell'Arte
Indirizzo / ViaVia Leoncavallo 15, Brissago
PeriodoDal 18.08.2018 al 29.09.2018
GiorniMa Me Gi Ve Sa
Info0765640651
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
ASTANO in CORNICE
Galleria Còrt du Leòn, Astano
17-19

ASTANO in CORNICE.

La grande rassegna dei più bei dipinti, disegni e acquerelli del villaggio degli ultimi 100 anni.

LuogoGalleria Còrt du Leòn
Indirizzo / ViaNucleo, 6999 Astano, Astano
PeriodoDal 09.08.2018 al 28.10.2018
GiorniMe Ve Sa Do
Info0916082367
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Il Pardo. Emblema del Festival del Film di Locarno
Fondazione Remo Rossi , Locarno
Ore 17.30

In occasione del 50° anniversario dall’istituzione del “Pardo”, Gran Premio del Festival Internazionale del Film di Locarno, la Fondazione Remo Rossi presenta la mostra "Il Pardo. Emblema del Festival del Film di Locarno", che verrà inaugurata venerdì 27 luglio 2018 alle ore 17.30 presso la sede della Fondazione Remo Rossi, in Via Rusca 8, nei pressi del PalaCinema di Locarno.

L'esposizione intende in primo luogo rendere omaggio all'opera di Remo Rossi maggiormente nota a livello internazionale e affronta, seppur marginalmente, alcuni aspetti legati all’ambiente politico e culturale in cui egli ebbe ruoli di un certo rilievo. Grazie alla consultazione di alcuni documenti depositati nel Fondo del Festival Internazionale del Film di Locarno e nell'Archivio della Fondazione Remo Rossi, alcuni dei quali esposti per l'occasione in vetrina, si è potuto indagare sulla nascita del "Pardo" come premio della manifestazione festivaliera e sul ruolo di Remo Rossi all'interno della grande macchina del Festival.

La mostra permette ai visitatori di poter ammirare la statuetta in bronzo del "Pardo", col relativo bozzetto in gesso, e un esemplare del 1961 del vecchio premio del Festival del Film, ovvero la "Vela ", gentilmente concessa dalla Cinemeccanica di Milano. A margine sono esposti alcuni disegni, realizzati dallo scultore locarnese nel corso dei suoi viaggi di studio negli anni Sessanta, i quali hanno come soggetto dei felini e dei canidi, a testimoniare alcune affinità stilistiche col "Pardo"e in cui è possibile percepire l’intimo bisogno di Remo Rossi di ricollegarsi all’arte antica. Trova una consistenza assai significativa l’analisi accurata che l’artista compie sulle loro posture e il collegamento al leone nello stemma della Città di Locarno, del quale il riferimento alla forza e al valore, palesemente esplicitati dalla posizione aggressiva del felino, risulta solo apparentemente smorzato nel “Pardo” di Rossi, che opta per una figura accucciata, ma in evidente stato di all’erta, allo scopo di vegliare sul suo Festival del Film, di cui, in questi 50 anni, è divenuto l’emblema.

Maggiori e più dettagliate informazioni sulla storia del "Pardo" e sul ruolo di Remo Rossi durante alcune edizioni del Festival del Film di Locarno, sono esposte nel catalogo della mostra nei testi delle storiche dell'arte Diana Rizzi, Presidente della Fondazione Rossi, e Ilaria Filardi, collaboratrice scientifica. La pubblicazione, che al suo interno vanta inoltre di un pregevole commento da parte del presidente di Locarno Festival, Marco Solari, è acquistabile presso la sede della Fondazione.

La mostra resterà aperta al pubblico fino a domenica 30 settembre 2018, con i seguenti orari:

mercoledì, giovedì e sabato dalle 9.00 alle 11.30; venerdì dalle 14.00 alle 17.30;

Aperture straordinarie: martedì 31 luglio e martedì 7 agosto: 14.00-17.30; 1 agosto: 09.00-11.30;

Giorni di chiusura: 15 agosto, 14 settembre, domenica, lunedì e martedì.

 Si effettuano visite guidate su prenotazione. Entrata gratuita.

LuogoFondazione Remo Rossi
Indirizzo / ViaVia F. Rusca 8 , Locarno
PeriodoDal 27.07.2018 al 30.09.2018
GiorniLu Ve Sa Do
Info0917512166
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Apertura Chiesa dell'Addolorata
Chiesa del Sacro Monte, Brissago
16-18

La Commissione Cultura e Turismo del Comune di Brissago è lieta di comunicare l'apertura al pubblico del Santuario dell'Addolorata al Sacro Monte di Brissago.
Ogni martedì e venerdì dalle ore 16 alle 18 da luglio a metà ottobre.

LuogoChiesa del Sacro Monte
Indirizzo / ViaVia Sacro Monte, Brissago
PeriodoDal 03.07.2018 al 12.10.2018
GiorniMa Ve
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
BIASCART IN MOSTRA ALLA HIDUJA BANK
1. PIANO NELLE SALE DELLA BANCA, Lugano
Orari di uffico

L'artista ticinese Ivano Biasca, alias Biascart, espone presso le sale della Banca Hinduja un ventina di opere recenti, fra le quali spicca un dipinto dedicato al grande Roger Federer. La pittura di Biascart esalta l'energia ed il calibro cromatico, finendo i dipinti con un panno di carta stropicciato, che fanno della sua movimentata arte una tecnica particolare e tattile, unica nel suo genere! La sua arte è pura emozione!

Vernice con rinfresco, giovedi 14 giugno dalle 17.
Per visite su appuntamento ( 079 230 17 85 ) tutti i giorni fino al 31 dicembre, negli orari di uffico.

 

Luogo1. PIANO NELLE SALE DELLA BANCA
Indirizzo / ViaVIA SERAFINO BALESTRA 5, Lugano
PeriodoDal 14.06.2018 al 31.12.2018
GiorniTutti i giorni
Info0792301785
Apertura Mostra: Nina Haab - Amnesie
Fondazione Archivio Donetta, Corzoneso
sa, do e festivi: 14-17

La giovane artista ticinese Nina Haab realizza il suo primo solo show, intitolato 'Amnesie'. La mostra è visibile dal 29.04 al 28.10.18.

LuogoFondazione Archivio Donetta
Indirizzo / ViaCasa Rotonda, Corzoneso
PeriodoDal 28.04.2018 al 28.10.2018
GiorniTutti i giorni
Info 0918711263
PrezzoGratuito
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Jean Arp artista e poeta. Sguardi sull’opera tardiva
Fondazione Marguerite Arp, Locarno-Solduno
Domenica 14-18

La mostra pone l’accento sulle opere che Arp ha realizzato a partire dal secondo dopoguerra fino agli anni Sessanta e le mette in dialogo con lavori di Bryen, Huf, Poliakoff e Taeuber-Arp.

LuogoFondazione Marguerite Arp
Indirizzo / ViaVia alle Vigne 46, Locarno-Solduno
PeriodoDal 01.04.2018 al 28.10.2018
GiorniTutti i giorni
Info091 751 25 43
Prezzo5.- CHF / 3.- CHF (Studenti fino ai 25 anni) Entrata gratuita fino ai 16 anni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Riaperto il Museo delle dogane
Museo delle dogane svizzero, Gandria
13 – 17, tutti i giorni
LuogoMuseo delle dogane svizzero
Indirizzo / ViaGandria
PeriodoDal 26.03.2018 al 21.10.2018
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
© Regiopress, All rights reserved