Agenda

Ieri, 18:542017-11-22 18:54:47
@laRegione

Gli appuntamenti di sabato 25 novembre

Musica, Teatro, Conferenze, Mostre-Esposizioni, Bambini-Ragazzi, Eventi..

MUSICA

Airolo

  • Palestra comunale - Concerto di gala della “Filarmonica Alta Leventina”. Ore 16.

Arbedo

  • Osteria degli Sportivi - “Every Street” rock-blues. Ore 21.30.

Bellinzona

  • Teatro Sociale - Concerto di gala dell’“Orchestra fisarmoniche bellinzonesi” diretta da Paolo Vignani. Ospite Ludovic Beier (fisarmonicista di fama internazionale). Ore 20.30.

Cadempino

  • Centri Eventi - “Latina La noche Caliente” ritmi Sud Americani. Ore 21.

Faido

  • Ostello dei Cappuccini - “Vox Blenii” in concerto. Ore 20.30.

Locarno

  • Piazza Grande - Locarno on ice
    “Naturelle Acoustic Duo”. Ore 18.30
    “Sgaffy Party Band” cover band. Ore 21.30.
  • Bar Selz  - Matinée  “Jan Laurenz” musica d’autore. Ore 10.30.

Lugano

  • Studio Foce - “Suoni al buio” suoni, musica e ambienti nel buio più totale con Sandro Schneebeli (chitarrista e compositore), accompagnato da Max Pizio (polistrumentista). Ore 18 e ore 21.
  • Jazz in Bess - “Jam session” formazione base: Marco Rottoli, Antonio Zambrini Duo. Ore 21.


BALLANDO

Mendrisio

  • Sala Quadrifoglio - Liscio “Orchestra Beppe Dany Band”. Ore 21.15.


TEATRO/DANZA

Curio

  • Lo Sgambetto - “Alla corte di un Giullare” performance di Christian Poggioni.
    Ore 21.

Locarno

  • Teatro di Locarno - “Pensione Azzurra” commedia dialettale con la Compagnia teatrale Maggia in Scena. Recita benefica a favore dell’Associazione Triangolo Sopraceneri. Ore 20.30.
  • Ghisla Art Collection - “Choreus Numinis” spettacolo di danza contemporanea della MOPS_DanceSyndrome. Ore 14.30, 16 e 17.30.
  • Teatro Paravento - “Come sorelle (storie di un ordinario dolore)” di Monique Mazreku, con Adriana Castronovo, Susanna Baseotto, Monique Mazreku, Isabelle Oresta e con Laura Ciriaco (voce), Massimo Betti (chitarra), Paolo Dassi (contrabbasso). Ore 20.30.

Lugano

  • Teatro Foce - Rassegna Home “Dahü 2017” di e con Mathieu Bessero-Belti e Ledwina Costantini della compagnia OperaretablO. La visione è sconsigliata ai minori di 16 anni. Si chiede al pubblico di indossare abiti eleganti. Ore 20.30.
  • Palazzo dei Congressi - “Michelangelo” Vittorio Sgarbi esplora l’universo di Michelangelo con l'ambizione di scoprirne un punto di vista inedito. Ore 20.30.
  • Lac - Sala Teatro - “VN Serenade” la dancemaker Cristina Kristal Rizzo dialoga con i capolavori della musica classica di Schönberg e Cajkovskij eseguiti dall’Orchestra dalla Svizzera italiana, diretta da Nicholas Milton. Ore 20.30.

Magliaso

  • Agorà Teatro - “Pompeo” con Carola Boschetti, Cinzia Brogliato e Davide Del Grosso. Regia di Claudio Orlandini. Ore 20.30.

Mendrisio

  • Sala Multiuso Osc - “Il ritorno della Miliardaria” con Luisa Ferroni, Amanda Rougier Appignani, Miguel Ángel Cienfuegos, Marco Capodieci e Fabio Martino. Regia Miguel Ángel Cienfuegos. Compagnia Teatro Paravento. Ore 20.30.

 


APPUNTAMENTI

Bellinzona

  • Libreria Casagrande - Presentazione del libro “Rossa è la neve” (Salvioni Edizioni) di Monica Piffaretti. La lettura di alcuni brani tratti dal romanzo sarà accompagnata da intermezzi musicali di Danilo Boggini. Ore 10.30.
  • Circolo Carlo Vanza - Pomeriggio letterario con Paolo Pasi, che presenterà il suo libro “La canzone dell’immortale” (Ed. Spartaco). Ore 16.30.

Biasca

  • Bibliomedia - “Omaggio a Luigi Pirandello a 150 anni dalla nascita” conferenza di Guido Pedrojetta. Org. l’Associazione CulturAltura e Bibliomedia. Ore 17.

Locarno

  • Biblioteca Cantonale - Incontro sul tema “Potere e Pregiudizio. Xenofobia e filosofia” . Interventi di Stefano Vassere, Nicola Emery, Manfred Gangl, Massimo Filippi, Olivier Voirol, Alessandro Dal Lago e Donatella Di Cesare. Ore 9.30.

Lugano

  • Choisi - one at a time - “Olivetti, Ivrea” incontro con il Milo Keller (fotografo) e Alberto Saibene (autore del libro L’Italia di Adriano Olivetti). Ore 17.30.
  • Palazzo dei Congressi - “25 anni Alzheimer Ticino” incontro con lo scrittore e giornalista Flavio Pagano, autore del libro Infinito Presente, e con Antonio Candela, ammalatosi di Alzheimer in giovane età (51 anni), con una sua coraggiosa e forte testimonianza. Saranno presenti il dott. med. Guido Ongaro e Michele Fazioli.
    Ore 16.30.

Lugano-Breganzona

  • Sala Multiuso Chiesa - “Adottato anche tu? Allora siamo in due!...o forse più” Sonia Negri (mamma adottiva) e Sara Petoletti (psicologa) presentano il loro libro. Ore 16.

Mendrisio

  • Centro scolastico Canavée  - Per il ciclo Circolando nel mondo “Dall’Eden al Califfo: un incontro per parlare di Asia, tra viaggi e attualità” ne discutono, con l’ausilio di proiezioni, Emanuele Giordana (giornalista, scrittore, blogger, viaggiatore e profondo conoscitore dell’Asia) e Claudio Bertolotti (esperto di questioni politiche, militari e religiose dell’Afghanistan contemporaneo). Moderatrice Chiara Sulmoni. Org. il Circolo di cultura di Mendrisio e dintorni, in collaborazione con OtherMovie Lugano Film Festival. Sa ore 17.30.

 


VERNICI/MOSTRE

Ascona

  • Casa Serodine - “Arte e Perturbante - Visarte Ticino - Concorso Arte Ascona 2017-18” diciotto artisti di Visarte Ticino affrontano il tema del Perturbante con uno scenario multimediale, in cui la proiezione video dialoga con l’installazione, la fotografia digitale, la citazione filmica e letteraria, sia visuale che acustico musicale. Inaugurazione ore 17.

Chiasso

  • m.a.x. museo - “Mamme, papà e bebè al museo” visita guidata alla mostra Oliviero Toscani. Immaginare. Ore 10.30.
    Laboratorio didattico “Personaggi diversi” per bambini e adulti. Iscrizione obbligatoria: eventi@maxmuseo.ch. Ore 15.

Giubiasco

  • Galleria Job - “Vertebrarti” opere tridimensionali e stratigrafie tra equilibrio e vertigine di Pierluigi Alberti. Inaugurazione ore 11.
    La mostra (entrata libera) è visitabile, fino al 5 gennaio 2018: lu-ve 8.45-11, 13.45-18.30, sa 8.45-12, 13.45-17.

 

EVENTI

Mendrisio

  • Centro manifestazioni Mercato Coperto - “Metnica x Me” manifestazione cittadina a favore dell’integrazione sociale. Bancarelle, spettacoli, gastronomia. Dalle ore 17.30.


BAMBINI/RAGAZZI

Lugano

  • Museo in Erba - Atelier “Pierre Auguste Renoir” tocchi di colore e giochi di luce per un giardino fiorito. Prenotazioni 091 835 52 54. Ore 14.15.
  • Centro Esposizioni : Nell’ambito di MondoBimbi - Gli spettacoli in Fiera del Mat “In the name is love” concerto presentato dagli allievi e dagli insegnanti di musica del Mat. Ore 14.30.
    “Fiabe Sottovetro - Raperonzolo” minimusical per bambini dai 5 ai 12 anni. Ore 16.30.
  • Villa Saroli - “C’era una volta… una fiaba per parlare di diversità!” spettacolo dell’attore-narratore Giancarlo Sonzogni. Dai 6 anni. Ore 15.30.
21.11.2017, 17:402017-11-21 17:40:16
@laRegione

Gli appuntamenti di venerdì 24 novembre

Musica, Teatro, Conferenze, Mostre-Esposizioni, Bambini-Ragazzi, Eventi...

MUSICA

Ascona

  • Enoteca Cambusa - “Jam Sessions” incontro di musicisti e appassionati di musica.
    Ore 21.

Balerna

  • Ristorante Stazione - “Toto Cavadini & The Swiss Elvis” musica popolare. Ore 20.

Bellinzona

  • La Corte in Fiore - “Davide Lipari e Ruggero Solli” One Man 100% Blues. Ore 19.

Cadempino

  • Centro Eventi - “Disco Dance ‘70,‘80,‘90”.

Camorino

  • Doble Snack Bar - “Marianna Valloggia & V.I.P.S” cover band di muisca italiana e... non solo. Marianna Valloggia (voce), Paolo Polifrone (basso e cori), Mattia Zoia (tastiere e cori), Mattia Giovannetti (chitarra), Andrea Attena (batteria).Ore 20.30.

Chiasso

  • Murrayfield Pub  - “Davide Buffoli” rock. Presentazione del suo ultimo lavoro The Grand Slam. Ore 22.

Locarno

  • Bar Festival - “Magic Sound” hard rock. Ore 19.30.
  • Piazza Grande - Locarno on ice “I Mad Groove & The Soul Doctors”. Ore 21.30.
  • Sala Sopracenerina - “Orchestra Mandolinistica di Lugano” diretta da Nicola Bühler. Pagine di Pascual Marquina, Georgij Sviridov, Tradizionale España, Francisco Tarrega, Mykola Leontovich, Claudio Mandonico, Mauro Pacchin, John Rutter, Ruben Fuentes.
    Ore 20.30.

Lugano

  • Turba - “Rob Moir” punk, rock e folk. Ore 21.30.

Serocca d’agno

  • Bar Temus - “Modena Park” tributo a Vasco Rossi. Ore 22.

 

BALLANDO

Camignolo

  • La Balera - Liscio “Orchestra Cinzia Belli”. Ore 21.


TEATRO

Ascona

  • Teatro del Gatto - “A Venezia sulle vie navigabili” un’avventura raccontata con immagini e video. Conferenza di Claudio Rossetti. Ore 21.

Balerna

  • Oratorio - “Endurance. Storia di un viaggio straordinario” con Stefania Mariani. Regia di Jean-Martin Roy . Ore 20.30.

Bellinzona

  • Teatro Sociale - “Sighanda – Mitofonie in LIS” di Sighanda e Matteo Genini in collaborazione con la Federazione svizzera dei sordi (Sgb/Fss). Con Sighanda (voce e chitarra acustica), Carlo Doneddu (chitarra classica e cori), Carmelo Graceffa (batteria e percussioni), Marco Boi (contrabbasso), e con Giancarla Callitri (interprete Lis), Cristina Zamboni (movimenti scenici e lettura). Ore 20.45.

Lugano

  • Palazzo dei Congressi - Ale e Franz in “Tanti lati latitanti”. Ore 20.30.
  • Teatro Foce - Rassegna Home “Dahü 2017” di e con Mathieu Bessero-Belti e Ledwina Costantini della compagnia OperaretablO. La visione è sconsigliata ai minori di 16 anni. Si chiede al pubblico di indossare abiti eleganti. Ore 20.30.


APPUNTAMENTI

Ascona

  • Monte Verità - “Ascona e la ‘qualità femminile’ del luogo: uno sguardo sull’arte di Olga Fröbe-Kapteyn, fondatrice di Eranos” relatore Riccardo Bernardini (psicoterapeuta e segretario scientifico di Eranos). Ore 18.30.

Bellinzona

  • Ristorante Corona - Presentazione libri Flamingo Edizioni: “Il mestiere delle nuovole” di E. Vecchi, “Coinquilini a Bologna” di G. Anselmi, “Misteri esauditi” di C. Galimberti, “L’immagine di Dio” di S. Agopyan e “Alba nuova e vecchi tramonti” di K. Ignazitto. Gli autori dialogheranno co Orlando del DOn (editore) e romano Mufatti (direttore marketin). Ore 11.
  • Biblioteca Cantonale - “Pourquoi le communisme et son histoire sont-ils si difficiles à enseigner? Quelles peuvent être leurs signications pour le présent?” relatore Charles Heimberg (professore alla Facoltà di psicologia e scienze dell’educazione dell’Università di Ginevra). Moderatore Maurizio Binaghi. Ore 18.30.

Locarno

  • Biblioteca Cantonale - Incontro sul tema “Potere e Pregiudizio. Xenofobia e filosofia” a cura di Nicola Emery. Interventi di Stefano Vassere (direttore Biblioteche cantonali), Nicola Emery, (Fondazione Horkheimer e Usi), Vera Tripodi (Università di Torino), Giona Mattei (Agenzia Derman), Lorenzo Bernini (Università di Verona). Ore 14.30.

Lugano

  • Lac - Hall / Focus India “L’India secondo Federico e Costanza Rampini” dialogo tra padre e figlia sulla scienza, la politica, e la religione del grande continente. Ore 18.15.
  • Turba - “Lugano e i suoi alberi, una relazione travagliata” relatore Nicola Schoenenberger (botanico). Ore 18.30.

Massagno

  • Scuole Nosedo - Presentazione del libro “30 anni di bonefferie - selezione di vignette pubblicate sul Giornale del Popolo” di Armando Boneff. Ore 17.30.


CINE APPUNTAMENTI

Mendrisio

  • Bar Mezzaluna - Improfilm, cinema d’improvvisazione comica realizzati nella Svizzera Italiana:
    “Il saggio cinese picchia tutti”. Ore 18.30.
    “La notte degli Oscar di pomeriggio”. Ore 20.30.


VERNICI/MOSTRE

Lugano

  • Five Gallery - “Paesaggi e Territori” mostra a cura di Andrea B. Del Guercio. Con opere di Giorgio Cattani, Claudio Costa, Raffaele De Grada, Sonja Edle von Hoeßle, Ilaria Forlini, Omar Galliani, Riccardo Guarneri, Eduard Habicher, Christiane Löhr, Lello Lopez, Michael Ott, Antonio Paradiso, Klaus Prior, Carlo Alberto Rastelli, Petra Zamaroni, Donati Arte Classica Lugano. Ore 18. Visibile fino al 28 febbraio 2018.

Tenero

  • Matasci Arte - “Melanconia e serenità” mostra antologica di Anton Zoran Music (1909-2005). Inaugurazione ore 18. Visibile fino al 24 marzo 2018: lu -ve: 8-12/13.30-18.30, sa 8 -17.

VARIE

Lodano

  • Ca’ Serafina - Esposizione natalizia con diversi espositori. Oggi ore 16-19, sabato 10-19 e domenica 10-16.

Piotta

  • Ristorante Gobbi - La società scopistica airolese organizza la gara di scopa. Iscrizioni al no. 079 464 48 59. Ore ore 19.45.
21.11.2017, 14:402017-11-21 14:40:34
@laRegione

Gli appuntamenti di giovedì 23 novembre

Musica, Teatro, Conferenze, Mostre-Esposizioni, Bambini-Ragazzi, Eventi...

MUSICA

Ascona

  • Chiesa Evangelica Riformata - Musica classica e corale con il “Coro e Orchestra Soli Deo Gloria Ensemble” diretti da Jan Philip Dolci. Solisti: Barbara Zanichelli, Maria Guffi, Emma Urriani, Nuno Santos, Giovanni Baraglia. Ore 20.30.

Chiasso

  • Cinema Teatro - Tra jazz e nuove musiche “Fred Hersch Trio” Fred Hersch (pianoforte), John Hébert (contrabbasso), Eric McPherson (batteria). Diretta radiofonica su Rete Due. Ore 21.

Locarno

  • Piazza Grande - Locarno on ice “Ti-X-Project” brass band ticinese. Ore 19.
    “Ethica” rock’n’roll. Ore 21.30.

Lugano

  • Turba - “Non ci sono più le mezze stagioni...” le 4 stagioni di Vivaldi e di Piazzolla, con le Sister’s Duo: Stella (violino) e Silvia (pianoforte). Ore 19.

Serocca d’Agno

  • Bar Temus - “Vamos” il giovedì latino dj Albertigo. Ore 22.


BALLANDO

Pollegio

  • Ristorante Alla Botte - Ballo liscio con la musica di Antonio e Michele. Ore 14.30.


TEATRO/DANZA

Lugano

  • Palazzo dei Congressi - “Liberi di... Something” danza, circo ed espressività in uno show che oltrepassa i confini della performance acrobatica con Liberi di Physical Theatre. Ore 19.


APPUNTAMENTI

Ascona

  • Monte Verità - Presentazione del volume “Arte & Storia: Storia architettonica e restauro del Monte Verità” (Ed. Ticino Management) a cura di Valerio De Giorgi (direttore delle Edizioni Ticino Management) e Gabriele Geronzi (co-curatore della pubblicazione e del restauro conservativo di Casa Anatta). Ore 18.30.

Bellinzona

  • Liceo di Bellinzona -  “Etica e poetica della ‘tragedia’ aristotelica” relatore Simone Bionda. Conferenza pubblica organizzata in collaborazione con la Delegazione della Svizzera italiana dell’Associazione Italiana di Cultura Classica. Ore 18.
  • Ospedale San Giovanni -  Presentazione del libro di Andrea Caschetto ”Come sei io fossi te”. Alla presenza dell’autore. Ore 18.
  • Biblioteca Cantonale - Nell’ambito della mostra Daumier: attualità e varietà (al Museo Civico Villa dei Cedri) “Honoré Daumier – un uomo di oggi” relatori Matteo Bianchi, Michel Melot, Carole Haensler Huguet e Stefano Vassere. Ore 18.30.

Faido

  • Centro Scolastico - “Tra i cieli del Ticino” esperienze, racconti e immagini di Romano Loehrer e Matthew Pellegrini. Ore 20.15.

Giubiasco

  •  Centro Emovere - Meditazione buddhista. Informazioni www.buddhismo.ch.
  • Ore 20.

Lamone

  • Centro parrocchiale - “Ero straniero. L’altro nei Vangeli” dialogo e confronto fra diverse visioni dell’umanità nella società multietnica per un mondo di pace. Serata di riflessione con Padre Angelo Fratus. Ore 20.

Lugano

  • Usi - Auditorio - Per il ciclo di incontri sul Medio Oriente Mediterraneo “L’era di Al Qaeda” relatore Gilles Kepel (politologo e orientalista). Ore 18.30.
  • Lac - Sala Refettorio - Giornata di studi su Luigi Pirandello. Nel centocinquantenario della sua nascita. Evento promosso dall’Istituto di studi italiani dell’Università della Svizzera italiana. Entrata libera, senza obbligo di prenotazione. Ore 9.30.
  • Lac - Hall - Presentazione del volume “Alfonsina Storni. Cronache da Buenos Aires” (Ed. Casagrande) a cura di Hildegard Elisabeth Keller (curatrice del volume), con la partecipazione di Andrea Fazioli. Ore 18.
  • Libreria Voltapagina - Presentazione del VI numero della collana Le magie di maribur “Lindoro” di Elena Wullschleger, illustrato da Chiara Donelli-Cornaro (Ed. Dino&Pulcino). Interventi di Marco Rossi (direttore artistico di maribur,
    Rassegna del Teatro di figura Otello Sarzie)  e di Enrico Vitali (presidente Livingston Capital Partners, Lugano). Ore 18.30.
  • Amag - via Monte Boglia - “Allenamento e alimentazione per lo sportivo” relatori Giuliano Conconi (preparatore atletico) e Chiara Jasson (nutrizionista). Moderatore Davide Riva. Org. StraLugano. Ore 19.
  • Hotel Dante  -  Presentazione del libro e dibattito sul tema “Intelligence e magistratura, dalla diffidenza reciproca alla collaborazione necessaria” con Mario Caligiuri (autore del libro e direttore del Master in Intelligence dell’Università della Calabria), Andrea Pagani (sostituto Procuratore Generale del Ministero Pubblico), Pierluigi Pasi (già Ministero Pubblico della Confederazione Svizzera e Procuratore Capo Federale). Moderatore Mattia Pacella. Ore 18.30.


CINE APPUNTAMENTI

Sonvico

  • Sala Multiuso - Proiezione del documentario “Fa mia ul bergum” in compagnia dell’autore Bruno Bergomi. Org. Amici del Torchio. Ore 20.30.


BAMBINI/RAGAZZI

Lugano

  • Museo in Erba - Baby Atelier Prime sperimentazioni con forme e colori per i bambini di 2/3 anni accompagnati da un adulto. Ore 9.15.

Lugano/Besso

  • Biblioteca dei Ragazzi - “Prime storie” per i bambini che non frequentano ancora la scuola dell’infanzia. Ore 10.


VERNICI/MOSTRE

Lugano

  • Primae Noctis Art Gallery - Inaugurazione della mostra collettiva “New Perspective in Chinese Painting”. Ore 18.
    Aperta fino al 20 gennaio 2018: lunedì - venerdì 10-18.
20.11.2017, 17:042017-11-20 17:04:43
@laRegione

Gli appuntamenti di mercoledì 22 novembre

Musica, Teatro, Conferenze, Mostre-Esposizioni, Bambini-Ragazzi, Eventi...

MUSICA

Bellinzona

  • Bar Peter Pan - “The Balls” european tour. Ore 20.


BALLANDO

Camignolo

  • La Balera - Discoliscio con dj. Ore 21.


APPUNTAMENTI

Arbedo

  • Centro Il Punto d’Incontro - Incontro di meditazione con padre Andrea Schnöller. Per eventuali informazioni rivolgersi al nr. 091 829 34 34. Ore 20.30.

Bellinzona

  • Domus Poetica - “Il viaggio solitario di Schubert, manifesto del Romanticismo” conferenza con Giuseppe Clericetti. Ore 18.30.
  • Sede Bct - Serata dedicata alla progettazione e realizzazione di un bonsai di pino. Animatori Mario Pedrazzetti e Flavio Ambrosioni. Per informazioni 0794210069 o 0766796363. Ore 20.

Lugano

  • Usi - Auditorio / Lettura manzoniana “«Uno sparir di lucerne». La notte degli inganni” a cura di Marco Maggi. Ore 18.
  • Lac - Sala 1 / “L’industria italiana e le sfide dell’economia globale” Mario Moretti Polegato a colloquio con Lino Terlizzi. Org. Associazione Svizzera di Gestori di Patrimoni. Ore 18.
  • Albergo Milano - “Vedere oltre i nostri limiti” conferenza buddhista. Org. Centro Menla. Ore 20.

Mendrisio

  • Centro Giovani  - “Quale futuro per l’Officina Ffs? Ovvero quando Spostamento fa rima con smantellamento!” interventi di Gianni Frizzo (pres. Associazione Giù le mani) e Christian Marazzi (economista). Ore 20.30.


CINE APPUNTAMENTI

Locarno

  • Teatro Paravento - CineClub - Musica di sottofondo “Una fragile armonia (2012)” di Yaron Zilberman. In inglese, sottotitolato in italiano. Ore 20.30.


BAMBINI/RAGAZZI

Lugano

  • Museo in Erba - Atelier  “Stampiamo!” realizzazione di una quadro con divertenti tecniche di stampa. Ore 14.15.

Lugano-Besso

  • Biblioteca dei Ragazzi - L’ora del racconto “Becco di rame” con Lucrezia . Dai 4 anni e oltre. Ore 15.30.


VERNICI/MOSTRE

Lugano

  • Ibc - Insurance Broking and Consulting / Inaugurazione della mostra “Rock’n Dolls. Art” dell’artista Julia Kataya. Ore 18.
7.11.2017, 15:272017-11-07 15:27:16
@laRegione

Scandalo Kevin Spacey: ritirato un suo film a concorso

La Sony Pictures ha deciso di ritirare "Tutti i soldi del mondo" (All the Money in the World) dal festival dell’American Film Institute di Los Angeles. La...

La Sony Pictures ha deciso di ritirare "Tutti i soldi del mondo" (All the Money in the World) dal festival dell’American Film Institute di Los Angeles. La pellicola racconta del rapimento di John Paul Getty III avvenuto a Roma nel 1973. La presentazione in anteprima era prevista per il 16 novembre. La decisione in seguito allo scandalo di presunte molestie sessuali che ha travolto la star di Hollywood.

Nel film, diretto da Ridley Scott, l’attore interpreta il ruolo di J. Paul Getty, il nonno miliardario del rapito. Per la parte, Spacey era in odore di Oscar. La Sony ha confermato tuttavia che il film uscirà nella sale cinematografiche come previsto il 22 dicembre. "Un film – ha detto la Sony – non è il lavoro di una sola persona. Sarebbe stata una grande ingiustizia punire tutti per le vicende di uno degli attori". L’organizzazione del festival si è detta d’accordo con la decisione della Sony.

1.11.2017, 22:112017-11-01 22:11:38
@laRegione

Molestie sessuali a Hollywood, un'accusa per Dustin Hoffmann

Non si placa lo scandalo sulle molestie sessuali a Hollywood, aperto dal caso Weinstein. Dopo le clamorose accuse contro Kevin Spacey da parte di...

Non si placa lo scandalo sulle molestie sessuali a Hollywood, aperto dal caso Weinstein. Dopo le clamorose accuse contro Kevin Spacey da parte di Anthony Rapp cui si è aggiunto anche il messicano Roberto Cavazos, un nuovo caso coinvolge Dustin Hoffman. La scrittrice Anna Graham Hunter, in una lettera inviata a Hollywood Reporter, sostiene che l'attore, oggi 80enne, la palpeggiò e fece nei suoi confronti allusioni sessuali. L'episodio risale al 1985, quando Hunter, allora 17enne, lavorava come stagista sul set del film Morte di un commesso viaggiatore. "Avevo 17 anni, ora ne ho 49 e capisco meglio. Lui era un predatore, io ero una bambina" scrive la donna. L'attore ha risposto sul Guardian con una dichiarazione di scuse. "Ho il massimo rispetto delle donne e mi dispiace terribilmente che qualsiasi cosa io possa aver fatto possa averla messa in una situazione spiacevole. Mi dispiace. Non riflette ciò che sono", ha affermato Hoffman.

31.10.2017, 14:542017-10-31 14:54:17
@laRegione

Revocato l'Emmy Award a Kevin Spacey per molestie sessuali

Kevin Spacey resta senza serie tv House of Cards e senza premio. The International Academy of Television Arts & Sciences ha deciso infatti di...

Kevin Spacey resta senza serie tv House of Cards e senza premio. The International Academy of Television Arts & Sciences ha deciso infatti di revocargli l’International Emmys Founders Award, nell’ambito degli International Emmy Awards, i premi per le migliori produzioni televisive internazionali. La cerimonia per la 45esima edizione si terrà il 20 novembre a New York, ma in seguito alle accuse di molestie sessuali da parte dell’attore su Antony Rapp, quando aveva solo 14 anni, l’organizzazione ha deciso di fare dietro marcia sul premio previsto per Spacey, lo spietato Frank Underwood nella serie televisiva in onda su Netflix House of Cards. In seguito alle stesse accuse, il servizio di streaming online ha deciso di mettere fine alla fortunata serie televisiva dopo la sesta stagione che andrà in onda l’anno prossimo.

26.10.2017, 14:412017-10-26 14:41:54
@laRegione

Benigni e i 20 anni di 'La vita è bella': «Ancora attuale, in un mondo di barbarie e stupidità»

Tre Oscar, il Gran premio della giuria a Cannes, nove David di Donatello e una quantità di altri premi...

Tre Oscar, il Gran premio della giuria a Cannes, nove David di Donatello e una quantità di altri premi italiani e internazionali per la storia di Guido, l'uomo che per salvare il figlio dall'orrore dell'Olocausto inventa il "gioco" del lager nazista. Vent'anni fa usciva 'La vita è bella', Roberto Benigni portava in sala un film che fra lodi e critiche ha lasciato un segno nella storia del cinema e della cultura. A distanza di vent'anni Benigni riflette sull'attualità di quell'opera che, osserva su Repubblica.it, "avrebbe lo stesso impatto a maggior ragione oggi che siamo avvolti ancora di più da quest'ombra di morte, violenza, barbarie e stupidità, conformismo e ignoranza". Mai commento più attuale!

24.10.2017, 14:262017-10-24 14:26:40
@laRegione

Francesco De Gregori fa tappa a Lugano

«Io credo che una buona canzone è una canzone che anche dopo cento anni continua a restare in piedi» aveva raccontato, in un’intervista a questo giornale, Francesco De Gregori....

«Io credo che una buona canzone è una canzone che anche dopo cento anni continua a restare in piedi» aveva raccontato, in un’intervista a questo giornale, Francesco De Gregori. Il cantautore romano domani sera sarà al Palazzo dei congressi di Lugano, per la tappa svizzera del suo ‘European tour’.

Da ascoltare molti dei suoi brani che continuano a «restare in piedi», come ‘Rimmel’, ‘Buonanotte fiorellino’, ‘La storia siamo noi’, ‘Viva l’Italia’, 'La donna cannone'… E poi, ovviamente, i brani di Bob Dylan, provenienti dal suo ultimo album, il disco di platino ‘Amore e furto’.

Prevendita: Ticketcorner.

24.10.2017, 05:272017-10-24 05:27:00
Lorenzo Erroi @laRegione

'Tempi Moderni': Chaplin, Orchestra Svizzera della Gioventù e Pro Senectute divertono il Lac

In tempi di Dolby 7.1 e video in streaming nel salotto, andarsene al Lac per un film del ‘36 - con accompagnamento...

In tempi di Dolby 7.1 e video in streaming nel salotto, andarsene al Lac per un film del ‘36 - con accompagnamento musicale dal vivo - pare anacronistico. Quasi snob. Ma ‘Tempi moderni’ era un film anacronistico e snob già quando uscì. Fu infatti una doppia rivolta, quella di Charlie Chaplin: poetica, contro una sonorizzazione che insultava il senso artistico delle sue pantomime; e politica, contro un fordismo che prometteva un Eden consumista, ma intanto riduceva i lavoratori a ingranaggi. Nell’era di Netflix e del capitalismo a cottimo di Uber, quel doppio anacronismo rivendica di nuovo la sua immortalità. 

Facile, quindi, immedesimarsi nel disgraziato Tramp/Charlot, la cui resistenza sta in un luddismo involontario, fatto di gesti goffi e trasognati, ma tali da inceppare il ‘sistema’: impallando un macchinario, stendendo un poliziotto, o pattinando bendato sull’orlo di un precipizio.

Fino a quel canto in grammelot che, sull’aria di ‘Je cherche après Titine’, ci fa sentire per la prima volta la voce di Chaplin: non una resa al sonoro, ma una presa in giro che lo rivendica e al tempo stesso lo confina al vaudeville.

Ancora più facile immedesimarsi se, come domenica al Lac, la versione restaurata dalla Cineteca di Bologna viene accompagnata dall’Orchestra Sinfonica Svizzera della Gioventù, diretta dall’eclettico Ludwig Wicki, lucernese innamorato di colonne sonore (come quel Timothy Brock che rispolverò gli spartiti di ‘Modern Times’). 

Esecuzione divertente e divertita, mai invadente, esaltante nel coniugare ritmi convulsi e armonie elegiache. Vi rivivono tanto i rumori della fabbrica, quanto le innumerevoli influenze musicali volute da Chaplin: dal valzer straussiano alla rumba, dal music hall al klezmer, dai Russi al jazz. Occasione per capire, fra l’altro, quanto la musica americana debba tutto al melting pot dei migranti. E perfetta fune acrobatica per l’amore fra il protagonista e la vivace orfanella (Paulette Goddard, mon amour).

Ottima idea, quella di convocare musicisti giovanissimi per festeggiare i cent’anni di Pro Senectute. Chi volesse recuperare può sempre vedersi il dvd di Criterion e Cineteca, che allo stupefacente restauro abbina la musica della Radiophilharmonie di Hannover, diretta da Brock.

23.10.2017, 10:392017-10-23 10:39:50
@laRegione

Il Jazz Cat riparte dall’Italian Feel

Si apre questa sera la decima stagione del Jazz cat Club, che ha in programma una serata intitolata “Italian Feel” con due giovani talenti del vocal jazz: in apertura la...

Si apre questa sera la decima stagione del Jazz cat Club, che ha in programma una serata intitolata “Italian Feel” con  due giovani talenti del vocal jazz: in apertura la giovane stella del “nu soul” Serena Brancale, già ammirata la scorsa estate a JazzAscona  e, a seguire, il quartetto di Walter Ricci, 28enne cantante e crooner  napoletano portato su un palmo di mano da artisti come Fabrizio Bosso, Stefano di Battista e Mario Biondi, che con molta personalità e una voce splendida, a la Michael Bublé, ha oramai spiccato il volo a livello internazionale. Breve intervista

Crooner, cantante jazz, jazzman…  Come artista in che modo ti definisci?
Non amo essere definito un crooner, credo sia una definizione limitata a solo una parte di quello che faccio.  Coltivo il jazz e in generale la musica che viene dal passato divertendomi oggi a riproporla, ma amo tutta la musica, senza eccezioni né di genere né di tempo. E’ tutto materiale prezioso da elaborare e da interpretare.  

Da qualche parte ti hanno etichettato come il Bublé italiano. Che ne dici?
Mi lusinga ... Ma mi fa pure un po’ sorridere… 

Bublé fra l’altro l’hai incontrato quando lavoravi a Domenica in… Che tipo è?  
È una persona molto gradevole. Dopo la trasmissione siamo andati a cena, per qualche ora abbiamo chiacchierato, cantato e scherzato.

Sinatra, la Fitzgerald, Tony Bennet ti hanno attratto sin da piccolo. Che cosa è rimasto di quegli ascolti? 
Dal momento in cui ho ascoltato la voce di Sinatra mi è cambiata la vita. Da lì sono arrivato a Bennet, da Bennet a Bill Evans, da Evans a Miles Davis, ecc.  Quegli anni sono pieni di magia, d’ispirazione profonda. Se sei un jazzista e vuoi creare qualcosa di interessante oggi, il minimo da fare è ascoltare la musica di quel periodo, analizzarla in ogni aspetto fino a farla propria.

Tu sei napoletano, quanto “Italian feel” c’è nella tua musica?
L’essere italiano, e soprattutto napoletano, si manifesta nella melodia, nel cuore che metto in quello che faccio. Sono caratteri dominanti quando canto e compongo la mia musica, insieme a tutto quello che ho ascoltato e che ancora ascolto, e a quello che ho vissuto in prima persona sui palchi di tutto il mondo.

Per il concerto di Ascona che cosa ci hai preparato? 
Alcuni standard, ovviamente nella nostra versione, qualche brano originale e una melodia napoletana.

Serena Brancale la conosci bene, vero?
Sì, ed  è un artista forte... C’è grande stima sul piano lavorativo. 

Oltre che cantante sei anche compositore… Quanto importante è questo aspetto? 
Per me scrivere musica è fondamentale per trovare la mia identità, per poter comunicare veramente chi sono, anche quando canto brani composti da altri.

Stefano Di Battista, Fabrizio Bosso, Mario Biondi, Antonio Faraò, varie collaborazioni in Francia … Ti muovi in tante direzioni suddividendoti fra Italia e Francia… 
Questi artisti mi hanno dato tanto e offerto grandi opportunità. Ho appena partecipato all’ultimo album di Fabrizio Bosso in uscita a novembre, dal titolo Merry Christmas Baby. Qualche anno fa sono andato a Parigi, ho formato un quartetto che mi ha permesso di farmi conoscere e oggi ho la fortuna di collaborare con dei grandi musicisti come Dede Ceccarelli, Jean-Pierre Como e altri. In Italia ho un trio a mio nome, in cui canto e suono il pianoforte, un quartetto e ultimamente ho realizzato un solo, piano e voce.

Progetti immediati? E sogni nel cassetto? 
Da qualche tempo sto componendo e lavorando alla realizzazione del mio primo album. Sogni? Tanti, i sogni mi fanno svegliare al mattino pensando a una nuova melodia da cantare.

“A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata” cantava Battiato. Hai mai capito che cosa volesse dire? 
Sarà che all’epoca la verdura era più buona...

19.10.2017, 08:002017-10-19 08:00:17
@laRegione

'It': due ore di terrificante pubblicità per la lettura 

Cinematograficamente impeccabile, l’‘It’ di Andrés Muschietti adesso nelle sale della Svizzera italiana: cast ben assortito, buone recitazioni – tra cui...

Cinematograficamente impeccabile, l’‘It’ di Andrés Muschietti adesso nelle sale della Svizzera italiana: cast ben assortito, buone recitazioni – tra cui quella notevole di Bill Skarsgård nei panni del malvagio protagonista –, regia forse non originalissima ma comunque ben curata, musiche angoscianti… Tutto impeccabile per questo bel film horror che regala allo spettatore non pochi spaventi e brividi. Tutto tranne l’adattamento del romanzo di Stephen King.

Ora, un film andrebbe giudicato per quello che è, bisognerebbe quasi fingere che il testo dal quale è tratto non esiste, ma per ‘It’ di Muschietti questo, semplicemente, non è possibile. Perché il regista non è riuscito a fare quella cosa così necessaria per trasportare (bene) un romanzo al cinema: tradire l’originale. Adattamenti, sia chiaro, ci sono stati, a iniziare dall’aver diviso in due parti cronologicamente coerenti le oltre mille pagine di Stephen King che passano da un’epoca all’altra – la seconda parte la vedremo nel 2019 in ‘It capitolo 2’ – spostando oltretutto la vicenda in avanti di trent’anni, dagli anni Cinquanta agli Ottanta (e la seconda parte dagli anni Ottanta ai giorni nostri) e di conseguenza aggiornando al nuovo periodo storico le paure dei ragazzini protagonisti (e questo in maniera eccellente, a parte il ridicolo dipinto à la Modigliani, ma forse è questione di gusti personali). Ha poi rimescolato un po’ i personaggi, rimosso alcune parti che effettivamente rischiavano di essere fraintese… Insomma ha osato allontanarsi dal romanzo.

Ma non abbastanza, perché ha cercato di mantenere inalterata quella grande narrazione epica che caratterizza il romanzo forse più del mostro-pagliaccio. Narrazione che però esce malridotta dalla compressione in due ore di film: gli attacchi di ‘It’ si susseguono al ritmo di uno ogni dieci minuti, venendo quasi a noia, la psicologia dei personaggi è solo abbozzata e, per alcuni, ridotta al semplice stereotipo, l’amicizia che si instaura riassunta in un paio di scene che paiono prese da un film sentimental-adolescenziale… ‘It’ di Andrés Muschietti cerca la grandezza dell’‘It’ di Stephen King ma non la trova. Facendo comunque venire una gran voglia di esplorare, nelle pagine del romanzo, quello che sullo schermo è solo adombrato. Insomma, due ore di terrificante pubblicità in favore della lettura; è un merito anche questo.

9.10.2017, 14:452017-10-09 14:45:24
@laRegione

Morto l'attore francese Jean Rochefort

L’attore francese Jean Rochefort è morto la notte scorsa all’età di 87 anni. Ad annunciare la sua morte sono stati i sui famigliari.

Quello che viene considerato come uno...

L’attore francese Jean Rochefort è morto la notte scorsa all’età di 87 anni. Ad annunciare la sua morte sono stati i sui famigliari.

Quello che viene considerato come uno degli ultimi grandi attori francesi recitò per l’ultima volta in un film del 2015, 'Floride', di Philippe Le Guay. "Risparmierò il pubblico, non voglio fare film dell’orrore", disse intervistato da radio Europe 1, aggiungendo: "Se devo avere il ruolo di un vecchietto in un angolo che agita le mani vicino al caminetto, meglio fermarsi...". Nell’agosto scorso, l’attore parigino venne ricoverato in un ospedale della capitale francese. Lo ha comunicato la figlia Clémence all’Afp. Era uno degli attori più popolari del cinema francese.

8.10.2017, 13:192017-10-08 13:19:14
@laRegione

Berlusconi nel nuovo film di Sorrentino

Toni Servillo si trasforma in Silvio Berlusconi e il suo viso, con la capacità mimica del grande attore campano, diventa la maschera dell'ex premier così come anni fa lo era...

Toni Servillo si trasforma in Silvio Berlusconi e il suo viso, con la capacità mimica del grande attore campano, diventa la maschera dell'ex premier così come anni fa lo era diventato per il Giulio Andreotti del Divo. Arriva la prima foto ufficiale di Servillo-Berlusconi protagonista del nuovo film di Paolo Sorrentino "Loro", le cui riprese sono in corso. Il set è stato notato in Toscana in una villa privata ad Orbetello e all'Argentario Golf Hotel Resort di Porto Ercole, location in cui è ricostruita l'ambientazione di Villa Certosa in Sardegna. Villa che peraltro sarebbe stata messa a disposizione da Berlusconi secondo quanto emerso da un incontro a Palazzo Grazioli tra il regista e il politico. Altre riprese, con Riccardo Scamarcio, si erano svolte a Roma quest'estate. "Loro" è una produzione Indigo Film, in coproduzione con Pathé che ne curerà anche le vendite internazionali.

26.9.2017, 17:132017-09-26 17:13:00
@laRegione

Una statua a Saint Tropez in onore di Brigitte Bardot

Per celebrare gli 83 anni di Brigitte Bardot, la città Saint Tropez ha deciso di erigere una statua raffigurante la celebre attrice francese. Realizzata...

Per celebrare gli 83 anni di Brigitte Bardot, la città Saint Tropez ha deciso di erigere una statua raffigurante la celebre attrice francese. Realizzata seguendo un acquerello del disegnatore Milo Manara, l’opera è stata offerta dal banditore d’asta Alexandre Millon. "È un omaggio che la città le ha voluto rendere" ha detto Claude Maniscalco, direttore dell’ufficio del turismo locale, sottolineando che il legame tra la località della Costa Azzurra e Bardot "è molto forte". In un messaggio scritto di suo pugno, l'icona cinematografica ha ringraziato i cittadini di Saint Tropez "per l’immenso onore" riservatole. L’attrice non parteciperà all’inaugurazione, prevista per giovedì 28 settembre. Al suo posto ci sarà suo marito, Bernard d’Ormale, insieme ad altre star del cinema francese. (Ats)

31.7.2017, 11:562017-07-31 11:56:22
@laRegione

Macron: 'Incarnava il cinema nella sua complessità'

Il presidente francese, Emmanuel Macron, rende omaggio all’attrice Jeanne Moreau scomparsa oggi a 89 anni. 'Con lei – si legge in una nota diffusa dall’Eliseo –...

Il presidente francese, Emmanuel Macron, rende omaggio all’attrice Jeanne Moreau scomparsa oggi a 89 anni. 'Con lei – si legge in una nota diffusa dall’Eliseo – scompare un’artista che incarnava il cinema nella sua complessità, la sua memoria, la sua ambizione'. La lista dei registi che la diressero 'racconta la storia del cinema del XX secolo, Louis Malle, Roger Vadim, François Truffaut, Amos Gitai, Wim Wenders, passando per Orson Welles, Joseph Losey, Michelangelo Antonioni, Jean-Luc Godard e tanti altri'. Insieme alla moglie Brigitte, Macron rivolge le 'sincere condoglianze' alla famiglia, agli amici, al mondo del cinema, di teatro e televisione.

1.7.2017, 05:272017-07-01 05:27:37
@laRegione

Ho visto il jazz

Questa sera JazzAscona chiude con i concerti di due fra gli ospiti principali di questa edizione 2017: Jon Cleary e Nina Attal.

Ma sarà pure la notte di “Ticino meets New Orleans”, con l’incontro...

Questa sera JazzAscona chiude con i concerti di due fra gli ospiti principali di questa edizione 2017: Jon Cleary e Nina Attal.

Ma sarà pure la notte di “Ticino meets New Orleans”, con l’incontro fra il tastierista e compositore Frank Salis e una formazione di musicisti provenienti dalla Louisiana, fra i quali il trombonista e cantante Michael Watson. Con loro ci saranno pure i Twogether, quelli che il direttore Nicolas Gilliet definisce “due ragazzi prodigio del groovy jazz europeo”. In programma, oltre ai classici del repertorio R&B della Città del Delta (Professor Longhair ecc.), alcuni brani inediti scritti a due mani da Frank Salis e da Michael Watson.

Jon Cleary ritorna ad Ascona forte di un Grammy Award ricevuto per il suo ultimo disco, “Go Go Juice”, e soprattutto di una carriera che lo ha consacrato come uno dei migliori pianisti della scena R&B-funk di New Orleans (e non solo). Nina Attal arriva ad Ascona come stella nascente del soul-funk francese.

Intanto vi proponiamo la galleria fotografica di Alessio Pizzicannella, il “fotografo delle star”, che con il suo sguardo ha immortalato Jazz Ascona con i suoi protagonisti, i suoi volti, i suoi colori,

30.6.2017, 06:592017-06-30 06:59:38
@laRegione

Estival apre con Raphael Gualazzi

L’estate musicale ticinese è ormai entrata nel vivo. Stasera a Mendrisio si apre anche Estival Jazz, giunto alla 39esima edizione e sempre più eclettico nelle sue proposte. Insomma,...

L’estate musicale ticinese è ormai entrata nel vivo. Stasera a Mendrisio si apre anche Estival Jazz, giunto alla 39esima edizione e sempre più eclettico nelle sue proposte. Insomma, il jazz resta l’universo di riferimento, a partire dal quale spaziare per arrivare anche molto lontano.

Per l’apertura Jacky Marti ha pensato a quella che ritiene essere un’assoluta rivelazione sulla scena jazz-blues mondiale degli ultimi anni: la ventenne bassista polacca Kinga Głyk, le cui esibizioni raccolgono milioni di visualizzazioni anche sul web.

A seguire ci sarà un artista che ormai non ha più bisogno di presentazioni, l’anno scorso ascoltato ad Ascona: Raphael Gualazzi nel suo Love Life Peace Tour è accompagnato da una band di polistrumentisti che si annuncia eccellente, per trascinare il pubblico nel suo personale mix di jazz, blues e fusion.

In chiusura i Mokoomba, dallo Zimbabwe, un concentrato di energia afro-fusion elettrico venato di reggae, funk, rap e ritmi tradizionali.

29.6.2017, 14:292017-06-29 14:29:08
@laRegione

Paolo Belli e la sua 'missione' a Jazz Ascona

Quando il diluvio è arrivato, JazzAscona non ha avuto timore di bagnarsi i piedi. Anzi, ha ballato con tutta l’energia che aveva in corpo lo swing infuocato di Paolo...

Quando il diluvio è arrivato, JazzAscona non ha avuto timore di bagnarsi i piedi. Anzi, ha ballato con tutta l’energia che aveva in corpo lo swing infuocato di Paolo Belli. Nonostante le avverse condizioni metereologiche, ieri sera il pubblico è accorso si è lasciato trasportare dall’empatia dello showman italiano.

Il co-conduttore di “Ballando con le stelle” è rimasto a sua volta rapito dalle atmosfere del festival: “È andata come speravo. John Belushi diceva ‘Siamo in missione per conto di Dio’. Ecco, il nostro obiettivo è far divertire le persone. Il jazz e lo swing sono generi musicali che irradiano libertà. Il pubblico è costituito da persone libere, che possono decidere se cantare, ballare, apprezzare, o meno. Penso proprio che la nostra missione sia andata a buon fine!” Tante canzoni ma anche qualche pillola del suo repertorio da entertainer: “Me lo posso permettere, perché ho dei musicisti fenomenali. Siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Non ci prendiamo mai troppo sul serio e, pur ricordandoci sempre che la musica è un universo da rispettare e in cui bisogna sempre cercare di migliorarsi tecnicamente, cerchiamo di viverla sotto forma di gioco.”

E stasera, fra i tanti ospiti sul Lungolago, si potranno ascoltare Tanya Boutté & Friends, l’omaggio di Players Ella & Louie Tribute Band, i Re:Funk  e Dana Gillespie & Joachim Palden Band.

27.6.2017, 15:162017-06-27 15:16:15
@laRegione

Jazz Ascona rievoca Fats Waller

Jazz Ascona si conferma punto di riferimento per gli stili storici del jazz e per la musica che si suona oggi a New Orleans. Questa sera si evocherà quello che il direttore non esita a...

Jazz Ascona si conferma punto di riferimento per gli stili storici del jazz e per la musica che si suona oggi a New Orleans. Questa sera si evocherà quello che il direttore non esita a definire un “genio musicale”: il compositore, cantante e pianista Thomas “Fats” Waller. L’italiano Fatsology Sextet riprenderà in maniera che si annuncia “fresca e innovativa” il vasto repertorio di Waller, proiettando il pubblico nelle magiche atmosfere degli anni venti-trenta americani.

Si annuncia intrigante pure l’esibizione di Topsy Chapman, vera icona del jazz vocale e del gospel della Big Easy, che nel suo debutto a JazzAscona 2017 si accompagnerà con la Palm Court Jazz All Stars. La band ufficiale del celeberrimo Palm Court Jazz Café di New Orleans, uno dei locali storici del traditional jazz a New Orleans, riunisce alcuni fra i migliori musicisti della Città del Delta e promette di stregare la platea.