Svizzera

Una famiglia su quattro confrontata con la penuria di farmaci

Tra i nuclei familiari con bambini, la percentuale è significativamente più elevata: il 33% dichiara di essere stato toccato dalla problematica

In sintesi:
  • Lo indica un sondaggio di Comparis
  • Per aumentare la sicurezza dell'approvvigionamento di medicamenti, tre quarti degli intervistati chiedono che vengano prodotti più farmaci
(Ti-Press)
6 aprile 2023
|

Negli ultimi sei mesi, un quarto delle economie domestiche svizzere è stato confrontato con il problema della carenza di medicamenti, dispositivi medici o personale. Tra le famiglie con bambini questa proporzione sale al 33%. Lo indica un sondaggio di Comparis pubblicato giovedì.

"Il fatto che siano soprattutto i bambini a soffrire di una carenza in ambito medico dimostra quanto la politica sanitaria degli ultimi dieci anni, focalizzata esclusivamente sui costi, sia stata sbagliata", indica Felix Schneuwly di Comparis.

Per aumentare la sicurezza dell'approvvigionamento di medicamenti, tre quarti degli intervistati chiedono che vengano prodotti più farmaci in Svizzera. I partecipanti all'inchiesta auspicano anche una maggiore collaborazione internazionale, un allentamento dei criteri di omologazione e la somministrazione del numero di compresse necessario per una determinata terapia, e non confezioni intere.

Nonostante la preoccupazione, il problema delle carenze mediche attualmente non rientra fra le principali preoccupazioni della popolazione. Su una scala da 1 "nessuna preoccupazione" a 5 "forti preoccupazioni", il 40% degli intervistati assegna un 4 o un 5. Secondo l'inchiesta, i premi di cassa malati (62%), i costi abitativi (60%) e la previdenza per la vecchiaia (57%) preoccupano maggiormente.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE