una-boccata-d-ossigeno-per-i-progetti-in-zone-discoste
Keystone
Fra i progetti beneficiari anche quello di un percorso per mountain bike
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
31 min

Panne di Skyguide, conseguenze milionarie per Swiss

Il Ceo Dieter Vranckx torna sul blackout di metà giugno: ‘Se subiamo un danno finanziario indipendente da noi, è giusto reclamare un risarcimento’
Svizzera
49 min

Torna l’obbligo di mascherina in diversi ospedali

Interessato quello cantonale dei Grigioni e alcuni nosocomi zurighesi. In Svizzera segnalate martedì oltre 33mila infezioni da Covid in sette giorni.
Svizzera
1 ora

Ventidue falle nel sistema informatico della Posta; una seria

‘Stress test’ per il Gigante Giallo, messo sotto pressione in una conferenza di hacker. Risultati tutto sommato confortanti
Svizzera
2 ore

Livia Leu a Bruxelles per colloqui esplorativi

Durante la visita ufficiale della Segretaria di Stato è prevista la firma di un accordo di principio sul secondo contributo di coesione
Svizzera
3 ore

Processo ai biker: pene detentive (anche lunghe) per tre persone

Otto anni di carcere al principale imputato, per altri due 8 e 42 mesi. E fori dall’aula la tensione resta alta
Svizzera
3 ore

Guardia alta a Berna in attesa della sentenza sui bikers

Vasto dispositivo di polizia nella capitale per l’ultimo atto del processo che vede imputati alcuni membri di Bandidos, Hells Angels e Broncos
Svizzera
13 ore

Munizioni nei laghi un rischio finanziario per la Confederazione

Da un rapporto del Controllo federale delle finanze (Cdf) sul risanamento dei siti contaminati emergono costi valutati in centinaia di milioni di franchi.
Svizzera
16 ore

Zurigo è al quarto posto delle città preferite dagli studenti

La città sulla Limmat si posiziona dopo Londra, Seul e Monaco. Lo racconta il sondaggio ‘Qs Best Student Cities Ranking’
22.06.2022 - 12:00
Aggiornamento: 17:00
Ats, a cura di Moreno Invernizzi

Una boccata d’ossigeno per i progetti in zone discoste

Nell’ambito della Nuova politica regionale, Berna intende finanziarli con contributi a fondo perso fino a 50mila franchi

In futuro, nell’ambito della Nuova politica regionale (Npr), la Confederazione intende finanziare piccoli progetti nelle zone discoste con contributi di 50mila franchi al massimo. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale che ha inviato in consultazione, fino al 14 ottobre, una modifica della pertinente legge.

Si tratta, precisa una nota governativa odierna, di una modifica mirata volta a permettere il finanziamento di alcuni piccoli progetti infrastrutturali – come una palestra di roccia o un percorso di mountain bike – mediante contributi a fondo perso. Con questi progetti la Npr potrebbe dare un valido impulso allo sviluppo economico nelle aree rurali e nelle regioni di montagna, nonché di frontiera, si dice convinto l’esecutivo.

Un’indagine ha confermato l’efficacia degli attuali strumenti di promozione degli investimenti: per questo motivo andrebbero mantenuti per larga parte di tutti i progetti di investimento, ricorrendo ai mutui come avviene secondo la prassi vigente.

L’esperienza mostra però anche che i prestiti non sono uno strumento adeguato per promuovere le piccole infrastrutture, visto che queste ultime non generano direttamente flusso di cassa per il gestore che investe nel progetto o lo fanno solo in modo marginale. La modifica della legge dovrebbe permettere di finanziare, in misura limitata, questi piccoli progetti infrastrutturali anche mediante contribuiti non rimborsabili.

Nel quadro delle misure pilota della Npr attuate nelle regioni di montagna, dal 2020 questo approccio viene testato con successo in 16 cantoni. Al contributo federale si aggiungono i finanziamenti cantonali: si possono così mobilitare nuovi attori, che senza queste misure pilota Npr non sarebbero in grado di realizzare le loro valide idee per mancanza di sostegno iniziale.

Tra gli esempi citati di questo tipo di intervento figura l’apertura di una palestra di roccia nel canton Uri, importante per il turismo della regione, e la realizzazione e integrazione nell’offerta turistica regionale di un percorso per mountain bike nel canton Neuchâtel.

Entrambi i progetti vengono realizzati da associazioni sportive che, pur essendo in grado di assicurare la gestione e la manutenzione ricorrendo alle proprie risorse, non dispongono però di sufficiente capitale proprio da investire e, a causa di un flusso di cassa insufficiente, non possono rimborsare i mutui bancari o della Npr.

Questi progetti permettono ad attori importanti – come alberghi, ristoranti o negozi di articoli sportivi – di approfittare con i loro modelli aziendali delle infrastrutture messe a disposizione, e di migliorare così le loro capacità attrattive nonché, da ultimo, accrescere la loro produzione di valore aggiunto.

I progetti infrastrutturali più importanti devono poter essere finanziati mediante altri canali (soprattutto del settore privato) ed eventualmente mediante i mutui Npr. Sono esclusi dai contributi a fondo perso anche i cosiddetti progetti infrastrutturali di base, in quanto destinati soltanto alla popolazione residente, senza alcun effetto per l’economia regionale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
nuova politica regionale zone discoste
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved