consiglio-di-sicurezza-25-posti-di-lavoro-in-caso-di-elezione
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

Il copresidente Ps Wermuth sarà ancora in corsa per il Nazionale

Il deputato argoviese ha ottenuto la deroga dalla sezione cantonale socialista per ricandidarsi dopo aver già compiuto tre mandati
Svizzera
4 ore

A Implenia e Frutiger il lotto principale del San Gottardo

L’Ufficio federale delle strade (Ustra) ha assegnato l’appalto relativo alla seconda galleria stradale al consorzio ‘Secondo tubo’
Svizzera
8 ore

Il coronavirus arretra in Svizzera: calano ricoverati e contagi

I 18’204 casi registrati nell’ultima settimana sono 3’613 in meno di quella precedente
Svizzera
9 ore

A luglio lieve crescita delle domande d’asilo

Rispetto al mese precedente ne sono state presentate 58 in più (+34%), e 412 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente
Svizzera
9 ore

La Posta azzererà il suo impatto climatico dieci anni prima

Il Gigante Giallo intende eliminare le fonti fossili per i suoi veicoli e il riscaldamento entro il 2030, ciò che era previsto per il 2040
Svizzera
10 ore

Assicurazione complementare, respinto il ricorso di una clinica

Il Tribunale amministrativo federale conferma la decisione della Finma: vanno pagate unicamente le prestazioni il cui prezzo è giustificato
Svizzera
11 ore

L’Uzbekistan riavrà da Berna i beni confiscati a Karimova

Firmato un accordo per la restituzione del patrimonio confiscato nell’ambito del procedimento penale nei confronti della figlia dell’ex presidente
Svizzera
11 ore

L’immobilismo politico non pesi sulle giovani generazioni

In vista delle votazioni del 25 settembre, i giovani borghesi scendono in campo a favore della riforma dell’Avs
Svizzera
11 ore

Css dovrà rimborsare 129 milioni di franchi agli assicurati

L’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) ha ordinato all’azienda di restituire i premi prelevati in eccesso per le complementari
Svizzera
12 ore

Calcio amatoriale e fair-play, le donne esempio per gli uomini

Nel calcio femminile i cartellini gialli sono otto volte meno e i rossi una rarità, e accadono molti meno infortuni rispetto ai tornei maschili
09.06.2022 - 15:49
Aggiornamento: 16:38
Ats, a cura de laRegione

Consiglio di sicurezza, 25 posti di lavoro in caso di elezione

Se sarà eletta, la Svizzera inizierà il suo mandato nel Consiglio di sicurezza dell’Onu in gennaio. Già dal 1°ottobre entrerà in un periodo transitorio

La candidatura e il probabile mandato della Svizzera nel Consiglio di sicurezza richiedono 25 posti di lavoro supplementari. La maggior parte dei costi è assorbita dal Dipartimento federale degli affari esteri (Dfae), ma le spese aggiuntive sono stimate in 5,3 milioni di franchi.

In totale, il budget tra il 2020 e il 2025 dovrebbe raggiungere circa 25 milioni di franchi. Il Dfae sottolinea che non è "ragionevole" aspettarsi che la Svizzera venga eletta nell’organo esecutivo dell’Onu più spesso di ogni 20 anni.

Dal 2020 sono stati spesi circa 500’000 franchi ed è stato creato un posto per difendere pubblicamente la candidatura. Anche se la Svizzera è stata l’unico Paese, insieme a Malta, a candidarsi per i due seggi del gruppo dell’Europa occidentale, era importante mettere in evidenza le questioni a cui Berna tiene particolarmente e il suo impegno per la pace e la sicurezza, ha spiegato il Dfae.

Il numero dei posti aggiuntivi è inferiore rispetto a quello degli altri membri non permanenti del Consiglio di sicurezza. Circa dieci nuovi membri del personale hanno raggiunto la missione svizzera presso le Nazioni Unite a New York. In totale, due terzi dei costi sono finanziati dal Dfae. Anche il Dipartimento federale della difesa (Ddps) e la Segreteria di Stato dell’economia (Seco) dovranno ricorrere a risorse aggiuntive.

Cosa cambierà per la Svizzera se sarà eletta

Se sarà eletta, la Svizzera inizierà il suo mandato nel Consiglio di sicurezza dell’Onu il prossimo gennaio. Ma già dal primo ottobre entrerà in un periodo transitorio.

I presidenti dell’organo esecutivo dell’Onu devono trasmettere alla Svizzera tutti i documenti importanti sulle sue riunioni. "Staremo a vedere, alcuni Stati fanno ostruzione" su alcune indicazioni, ha dichiarato all’agenzia di stampa Keystone-Ats un funzionario delle Nazioni Unite specializzato nel Consiglio di sicurezza.

La Confederazione manterrà il seggio rosso fino al prossimo gennaio, quando prenderà posto per due anni nei seggi blu dove siedono i 15 membri (i cinque permanenti e i 10 non permanenti). Generalmente Berna sarà rappresentata dall’ambasciatrice presso le Nazioni Unite di New York, Pascale Baeriswyl. Anche i consiglieri federali però possono essere presenti, soprattutto quando la Svizzera avrà la presidenza, in maggio 2022 e probabilmente di nuovo nel settembre 2024.

Sarà necessario attendere il prossimo gennaio prima che la bandiera elvetica, assieme a quelle degli altri nuovi paesi membri, venga aggiunta a quelle già presenti nella sala del Consiglio. È prevista una cerimonia in cui gli ambasciatori dei nuovi Stati membri parteciperanno alla deposizione delle bandiere.

Il principale cambiamento durante il periodo transitorio sarà la possibilità per la Svizzera di partecipare alle consultazioni a porte chiuse del Consiglio in qualità di osservatrice. Esse si svolgono in modo discreto e in una piccola stanza adiacente.

La Svizzera dovrebbe sapere entro pochi mesi in quali comitati del Consiglio di sicurezza siederà. Fra questi figura anche il comitato per le sanzioni, la cui presidenza è spesso decisa con un tacito accordo tra i cinque membri permanenti: Stati Uniti, Russia, Cina, Francia e Regno Unito. Con la guerra in Ucraina, ha assunto un’importanza ancora maggiore.

Leggi anche:

‘Svizzera vicina a un capitolo importante della sua storia’

Svizzera al Consiglio di sicurezza? L’Onu vota oggi

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consiglio sicurezza onu
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved