30.03.2022 - 12:36
Aggiornamento: 19:41

Matrimoni di coppie omosessuali celebrati dal primo luglio

Fissata la data per l’entrata in vigore della modifica del Codice civile. Da quel momento niente più unioni domestiche in Svizzera

Ats, a cura de laRegione
matrimoni-di-coppie-omosessuali-celebrati-dal-primo-luglio
La normativa era stata approvata in votazione lo scorso settembre

Dal primo luglio, gli uffici dello stato civile potranno celebrare matrimoni di coppie omosessuali. Il Consiglio federale ha adeguato tre ordinanze che attuano la modifica del Codice civile ‘Matrimonio per tutti’, accolta in votazione popolare il 26 settembre, e fissato questa data di entrata in vigore.

Gli adeguamenti sono di natura meramente tecnica o linguistica, precisa il Governo, ricordando che da luglio non sarà più possibile registrare unioni domestiche in Svizzera. Le coppie che ne hanno concluso una possono chiedere, con una domanda congiunta, di farla convertire in matrimonio. Chi vuole può farlo nel quadro di una cerimonia presso l’ufficio dello stato civile.

La revisione permette alle coppie di donne coniugate di accedere alla donazione di spermatozoi e garantisce il diritto del bambino di conoscere l’identità del donatore, che è iscritto nel pertinente registro. Nel contempo, la moglie della madre diventa automaticamente la (seconda) madre del bambino, se questi è stato concepito tramite donazione di spermatozoi.

Il registro elettronico dello stato civile Infostar è pronto per l’iscrizione e sono adeguati anche gli attuali moduli dello stato civile. In tale contesto, la Svizzera ratificherà la Convenzione della Commissione internazionale dello stato civile relativa al rilascio di estratti e certificati plurilingue e codificati di atti di stato civile.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved