svizzera-rimproverata-dall-onu-per-gli-abusi-al-foyer-di-mancy
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
34 min

Il copresidente Ps Wermuth sarà ancora in corsa per il Nazionale

Il deputato argoviese ha ottenuto la deroga dalla sezione cantonale socialista per ricandidarsi dopo aver già compiuto tre mandati
Svizzera
4 ore

A Implenia e Frutiger il lotto principale del San Gottardo

L’Ufficio federale delle strade (Ustra) ha assegnato l’appalto relativo alla seconda galleria stradale al consorzio ‘Secondo tubo’
Svizzera
7 ore

Il coronavirus arretra in Svizzera: calano ricoverati e contagi

I 18’204 casi registrati nell’ultima settimana sono 3’613 in meno di quella precedente
Svizzera
8 ore

A luglio lieve crescita delle domande d’asilo

Rispetto al mese precedente ne sono state presentate 58 in più (+34%), e 412 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente
Svizzera
8 ore

La Posta azzererà il suo impatto climatico dieci anni prima

Il Gigante Giallo intende eliminare le fonti fossili per i suoi veicoli e il riscaldamento entro il 2030, ciò che era previsto per il 2040
Svizzera
9 ore

Assicurazione complementare, respinto il ricorso di una clinica

Il Tribunale amministrativo federale conferma la decisione della Finma: vanno pagate unicamente le prestazioni il cui prezzo è giustificato
Svizzera
10 ore

L’Uzbekistan riavrà da Berna i beni confiscati a Karimova

Firmato un accordo per la restituzione del patrimonio confiscato nell’ambito del procedimento penale nei confronti della figlia dell’ex presidente
Svizzera
11 ore

L’immobilismo politico non pesi sulle giovani generazioni

In vista delle votazioni del 25 settembre, i giovani borghesi scendono in campo a favore della riforma dell’Avs
14.03.2022 - 16:30
Aggiornamento: 17:48
Ats, a cura de laRegione

Svizzera rimproverata dall’Onu per gli abusi al ‘foyer’ di Mancy

Secondo una perizia bambini e giovani con disturbi dello spettro autistico avrebbero subito abusi

Le recenti rivelazioni riguardo alla casa per autistici di Mancy e altre strutture ginevrine preoccupano il Comitato per i diritti umani dell’Onu per quanto concerne le persone con disabilità. Quest’ultimo ha chiesto oggi alla Svizzera "quali misure" verranno prese contro i responsabili.

Otto anni dopo la ratifica svizzera, "la Convenzione dell’ONU sui diritti delle persone con disabilità (Cdpd) non è tuttora applicata ai bambini" in questo Paese, ha affermato oggi a Ginevra uno dei 18 esperti indipendenti del Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite. Sono circa 3’000 i bambini con disabilità che si trovano in istituti in cui la loro sicurezza fisica è "minacciata".

Ne sono un esempio le recenti disfunzioni emerse nel "foyer" di Mancy, nei pressi di Ginevra, dove, secondo una perizia, bambini e giovani autistici sono stati abusati da quando l’istituto ha aperto nell’estate 2018. I responsabili devono essere sanzionati e un piano dev’essere "immediatamente" lanciato per evitare ulteriori violazioni, ha aggiunto. Alcuni membri del comitato hanno chiesto alla Svizzera un approccio basato sui diritti umani piuttosto che medico per la presa a carico dei bambini.

"La Svizzera riconosce che la situazione delle persone con disabilità può essere migliorata" su una serie di questioni, ha detto il capo della delegazione svizzera, il segretario generale del Dipartimento federale dell’interno (Dfi), Lukas Gresch-Brunner, lamentando la mancanza di dati e analisi. La partecipazione alla società deve diventare "sistematica", ha ammesso. Questo aspetto è regolarmente denunciato dall’organizzazione mantello Inclusion Handicap.

In particolare, i diritti politici devono essere garantiti a tutti, ha aggiunto Gresch-Brunner. Stimando tuttavia che le persone con disabilità sono state considerate "per quanto possibile" nella risposta alla pandemia.

Preoccupazioni legate alla pandemia

La presidentessa e relatrice del comitato si è chiesta se le persone con disabilità abbiano accesso alle stesse cure di un altro malato di coronavirus. A questo proposito ha ricordato che l’Accademia svizzera delle scienze mediche (Assm) ha dovuto rivedere le linee guida del triage dei pazienti dopo le accuse di discriminazione di alcune associazioni.

Un altro membro del comitato ha denunciato la mancanza di accessibilità alle infrastrutture pubbliche e private, nonché agli alloggi per le persone disabili. I membri indipendenti del comitato, che non parlano a nome dell’Onu, hanno anche posto domande sull’accesso all’istruzione, sulla giustizia e sulla discriminazione e la violenza contro le donne con disabilità.

Inclusion Handicap chiede alla Svizzera di ratificare il Protocollo opzionale al Crpd in modo che le persone con disabilità possano far valere i loro diritti davanti al comitato dell’Onu. I "prossimi passi" sono già stati decisi dal Consiglio federale, ha indicato un membro della delegazione svizzera.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
abusi autismo ginevra mancy onu
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved