07.11.2021 - 10:09
Aggiornamento: 18:17

I fondi per la campagna vaccini non vanno a ruba

Dei 96 milioni di franchi messi a disposizione dalla Confederazione, solo 18 milioni sono stati richiesti dai Cantoni. Il più scettico? Appenzello Esterno

Ats, a cura de laRegione
i-fondi-per-la-campagna-vaccini-non-vanno-a-ruba
Ti-Press

I Cantoni fino a questo momento non si sono avventati sui fondi messi a disposizione per la campagna nazionale di vaccinazione contro il coronavirus.

Se, infatti, la Confederazione ha previsto una somma di 96 milioni di franchi in totale, le domande cantonali si fermano a 18 milioni di franchi, secondo quanto scrive il SonntagsBlick.

Le cifre più basse si registrano nella Svizzera orientale, dove lo scetticismo nei confronti dei vaccini è elevato. Appenzello Esterno, che conta su uno dei tassi di vaccinazione più bassi in Svizzera - con il 57% - ha ad esempio chiesto alla Confederazione solo 65’000 franchi.

Al contrario, Cantoni come Zurigo e Basilea Città, che possono vantare un’ampia copertura vaccinale, si stanno impegnando seriamente nella campagna, ha dal canto suo rivelato la SonntagsZeitung.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved