KOZLOV S. (USA)
STRICKER D. (SUI)
16:00
 
la-svizzera-e-stata-troppo-timida-nella-sua-campagna
Keystone
03.10.2021 - 10:130
Aggiornamento : 17:45

‘La Svizzera è stata troppo timida nella sua campagna’

Ad affermarlo è Lukas Engelberger, presidente dei direttori cantonali della sanità, che sostiene la strategia di Berna e pure il buono di 50 franchi

Il presidente dei direttori cantonali della sanità, Lukas Engelberger, approva l’offensiva vaccinale della Confederazione per contrastare il coronavirus. Attualmente è in corso una consultazione sulle proposte del governo sul tema.

Personalmente è dell’opinione che i Cantoni dovrebbero aumentare gli sforzi assieme alla Confederazione, ha detto in un’intervista pubblicata oggi dalla “SonntagsZeitung”. Fino ad ora la Svizzera è stata anche troppo timida nella sua campagna.

Considerando l’attuale situazione è non solo legittimo, ma anche necessario applicarsi per un’offensiva vaccinale tutti insieme, ha sostenuto. Se le autorità cercheranno il dialogo, la popolazione capirà che il vaccino è l’unica via d’uscita.

L’idea di un premio di 50 franchi potrebbe essere un incentivo per uscire dall’incertezza. Si tratta di parlare dell’argomento, non deve più essere un tabù schierarsi chiaramente in favore delle vaccinazioni.

L’uso del certificato sul posto di lavoro è invece eccessivo, secondo Engelberger. Si tratta di un concetto applicabile al tempo libero, ma per quel che riguarda gli impieghi servono altri concetti di protezione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved