Venezia
1
Fiorentina
0
fine
(1-0)
gioventu-e-fumo-a-tetto-la-legge-che-limita-la-pubblicita
Keystone
Si andrà a votare verosimilmente nel 2022
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
4 ore

San Gallo, hacker attaccano siti internet di Cantone e Città

Nuovo atto di pirateria informatica nei confronti di enti pubblici in Svizzera. La società hosting riesce a metterci una pezza, ma non basta
Svizzera
6 ore

Certificato Covid sulle piste da sci? Dubbi sulla fattibilità

Nulla di deciso per la stagione alle porte. Fa discutere l’applicabilità di una possibile imposizione da parte di Berna
Svizzera
6 ore

Rapperswil-Jona, trovati morti padre e figlia

La polizia sospetta che si tratti di un omicidio-suicidio. La ragazza aveva 12 anni, il padre 54
Svizzera
9 ore

Nei centri asilo federali violenze episodiche, non sistematiche

Queste le conclusioni del rapporto dell’ex giudice federale Oberholzer incaricato di verificare il ricorso a misure di coercizione sproporzionate
Svizzera
9 ore

In Svizzera 2’366 contagi nel weekend, 4 i decessi

Il tasso di replicazione del virus, il cui dato ha un ritardo di 10 giorni, torna a raggiungere la cifra di 1 che indica in genere un aumento dei contagi
Svizzera
10 ore

Sotto esame il discorso di un deputato Udc contro il Governo

La polizia esamina le dichiarazioni di David Beeler secondo cui ‘il Consiglio federale ha tradito il Paese" e ’in Svizzera c’è la legge marziale’
Svizzera
11 ore

Sul certificato Covid perplessità trasversali in Parlamento

Oltre l’Udc, anche esponenti del Centro e del Ps si esprimono a favore di allentamenti sul Covid Pass svizzero
Svizzera
12 ore

L’esercito sfora di 100 milioni il budget per l’informatica

Una delle ragioni chiave dello squilibrio è il progetto ‘Fitania’, che vorrebbe rendere le forze armate digitalmente adatte alle sfide future
Svizzera
14 ore

Due bambini muoiono in incendio nel canton Berna

Il rogo in una casa di Leuzigen, nel Seeland Bernese
Svizzera
14 ore

Sempre più vicina la terza dose in Svizzera

Il processo di approvazione da parte di Swissmedic sarebbe ‘nelle fasi finali’. Attualmente si stanno studiando i dati forniti da Pfizer e Moderna
Svizzera
22.09.2021 - 18:250

Gioventù e fumo, a tetto la legge che limita la pubblicità

Eliminate le ultime divergenze: le sigarette potranno contenere mentolo. Si andrà a votare sull’iniziativa per un divieto generalizzato

Berna – La vendita di sigarette ai minori sarà vietata in tutta la Svizzera e la pubblicità del tabacco sarà ulteriormente regolata. Mercoledì il Parlamento ha eliminato le ultime divergenze rimaste nella nuova legge sui prodotti del tabacco. Le sigarette potranno contenere mentolo. Assecondando il Consiglio degli Stati, il Nazionale ha infine accettato con 99 voti contro 85, e 8 astensioni, di autorizzare gli ingredienti che aumentano il potenziale di dipendenza o facilitano l’inalazione nei prodotti del tabacco.

La modifica legislativa adottata oggi era stata inizialmente pensata per poter ratificare la Convenzione quadro dell’Organizzazione mondiale della sanità per la lotta al tabagismo, entrata in vigore nel 2005. La revisione risponde anche alle richieste incluse in un’iniziativa popolare che intende vietare la pubblicità del tabacco depositata nel 2019.

Divieto di pubblicità generalizzato o selettivo?

Questa proposta di modifica costituzionale - denominata “Fanciulli e adolescenti senza pubblicità per il tabacco” e sottoscritta da 109’969 persone - chiede di vietare ogni forma di pubblicità del tabacco che raggiunge bambini e giovani, sulla stampa, in internet, sui manifesti, nei cinema e nei punti vendita. Sarebbe vietata anche la sponsorizzazione di eventi e le sigarette elettroniche sarebbero regolamentate come quelle tradizionali. Rimarrebbe possibile la pubblicità rivolta unicamente agli adulti. Le due Camere l’hanno bocciata. Sarà quindi sottoposta al popolo con raccomandazione di respingerla.

Quanto alla nuova legge sul tabacco adottata oggi, questa non prevede un divieto generalizzato della pubblicità sulla stampa e in internet. La proibizione si applicherà solo alla stampa e ai portali destinati ai minori. Vietata anche la pubblicità nei cinema e negli spazi pubblici, compresi trasporti pubblici e impianti sportivi, nonché quella su manifesti visibili dal suolo pubblico. Continuerà a non essere ammessa in radio e alla televisione.

Circa la sponsorizzazione di prodotti contenenti tabacco, quest’ultima sarà vietata per gli eventi a carattere internazionale o se rivolti a un pubblico di minorenni. La legge regola ancora i prodotti del tabacco destinati a essere riscaldati e quelli a base di nicotina per uso orale. Ammette anche le sigarette elettroniche contenenti nicotina. Lo “svapare” sarà proibito laddove è vietato fumare.

Legge dalla portata ‘limitata’

La legge fissa anche un’età minima di 18 anni generalizzata a livello svizzero per la vendita di tabacco. Attualmente, ogni cantone ha una propria legislazione in materia: undici vietano la vendita ai minorenni e dodici hanno fissato l’età minima a 16 anni. Tre cantoni non prevedono alcun limite.

Durante le discussioni, il consigliere federale Alain Berset ha però detto che queste disposizioni non permetteranno di ratificare la convenzione in quanto la portata della legge è limitata. “Per esempio - aveva sostenuto il ministro della Sanità - già oggi non c’è pubblicità dei prodotti del tabacco nei media rivolti ai minori”. Per quanto riguarda il divieto di pubblicità tramite affissioni introdotto nel progetto, questo esiste già in 17 cantoni. E per quanto riguarda la reclame nei cinema: oggi c’è già poca o nessuna pubblicità per il tabacco.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved