commissione-chiede-certificato-covid-per-i-deputati
Keystone
Senza certificato, ma con mascherina, distanze e barriere di plexiglas
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
8 min

Più mezzi ai servizi segreti contro l’estremismo violento

Fra le novità poste in consultazione l’accresciuta sorveglianza dell’estremismo violento, anche con metodi di controllo intrusivi, e dei flussi finanziari
Svizzera
1 ora

Ciclista ubriaco dà in escandescenze alla centrale di polizia

Movimentato fermo di un uomo in sella alla sua bici in stato di ebbrezza ieri sera a Weinfelden
Svizzera
2 ore

Passo del Furka, riapertura anticipata al 25 maggio

Inizialmente previsto per il 10 giugno, il via libera è stato anticipato poiché i lavori di sgombero della neve e di ripristino sono a buon punto
Svizzera
2 ore

Servizio universale, statu quo della ComCom fino a fine 2023

Complice la revisione dell’ordinanza sui servizi di telecomunicazione, la concessione a Swisscom sarà prolungata d’ufficio di un anno
Svizzera
4 ore

Caro-carburanti, da Berna niente sgravi sui dazi

Per ora non sussiste alcuna necessità immediata di adottare misure compensatorie: così il Governo risponde a diversi interventi parlamentari
Svizzera
4 ore

Fondi russi bloccati: ‘Sanzioni di ampiezza e peso mai visti’

Parole di elogio dall’ambasciatore americano nella Confederazione per gli sforzi di Berna nella ricerca dei capitali da congelare: ‘Sforzi immensi’
Svizzera
4 ore

Sostegno secolare a favore di 3’000 progetti e associazioni

Rosso semi-trasparente: è il centesimo distintivo del 1° agosto di Pro Patria. Dalla sua creazione, stanziati quasi 500 milioni di franchi
Svizzera
5 ore

Pfister, ‘la comunità politica europea di Macron è un’opzione’

Per il presidente del Centro, il Consiglio federale dovrebbe approfondire il modello lanciato dal premier francese: ‘È un’opportunità’
Svizzera
18 ore

Vaccino Moderna ai bambini sotto i 5 anni? Swissmedic ci pensa

Coronavirus, secondo i dati dell’Ufficio federale della sanità pubblica, da inizio pandemia nella Confederazione sono morti cinque bimbi
15.09.2021 - 18:02
Aggiornamento : 18:27

Commissione chiede certificato Covid per i deputati

Un’iniziativa parlamentare chiede che anche i deputati federali e i ‘senatori’ siano assoggettati all’obbligo. La misura è giudicata ‘proporzionata’

Berna – L’obbligo di esibire un certificato sanitario deve valere anche per i parlamentari federali. È quanto ritiene la Commissione delle istituzioni politiche (Cip-S) del Consiglio degli Stati che - con 10 voti a 2 e una astensione - ha adottato un’iniziativa parlamentare in tal senso.

Attualmente mancano le basi legali per escludere chi non ha il certificato. Ciò è dovuto all’articolo 10 della Legge sul parlamento che obbliga i parlamentari a partecipare alle sedute delle Camere e delle Commissioni, ha spiegato lunedì il presidente del Consiglio degli Stati Alex Kuprecht (Udc/Sz) aprendo la sessione autunnale.

La questione era stata sollevata dai presidenti di partito: domenica la SonntagsZeitung aveva riferito come questi - ad eccezione del presidente Udc Marco Chiesa che, stando al domenicale, non era stato contattato - abbiano scritto una lettera alla Delegazione amministrativa (cioè la direzione dei Servizi del parlamento) chiedendo l’introduzione dell’obbligo.

Obbligo ‘proporzionato’

Riunitasi per discutere del caso, la Cip-S ha constatato che l’esercizio di mandato in Parlamento non è paragonabile alle attività che già sottostanno all’obbligo del certificato Covid. La commissione sottolinea inoltre che neppure sul posto di lavoro vige un obbligo generale di disporre di un certificato. Pertanto, “se si intende imporre vincoli per l’accesso al Palazzo del Parlamento, la loro proporzionalità dev’essere attentamente esaminata”, afferma la Cip-S in una nota.

La Commissione delle istituzioni politiche degli Stati dice di volersi assumere questo compito. Per la Cip-S, “poiché per ottenere un certificato Covid è necessario solo un test, richiedere tale certificato per accedere al Palazzo del Parlamento è considerato proporzionato”.

Non per questa sessione

Previa approvazione della commissione omologa del Nazionale, la Cip-S provvederà a elaborare le necessarie basi legali. L’obiettivo è che queste possano entrare in vigore in occasione delle sedute commissionali che si terranno nel quarto trimestre di quest’anno.

La commissione fa anche notare che se tutti i presenti sotto il Cupolone disporranno di un certificato Covid, sarà possibile revocare le misure di protezione, come l’obbligo di indossare la mascherina e l’installazione di pareti divisorie in plexiglas, che possono ostacolare la comunicazione tra parlamentari. Si tratta anche di garantire la capacità a lungo termine del Parlamento in un contesto epidemiologico ancora incerto e di contribuire ad evitare il sovraccarico del sistema sanitario.

Concretamente, il certificato Covid sarà richiesto a tutti coloro che accedono a Palazzo federale (dai 16 anni in su). Il pass potrà essere caricato sul “badge” che permette l’accesso all’edificio.

Da notare che i membri dei Consigli che non dispongono di un certificato Covid potranno votare a distanza. Chi deve accedere a Palazzo federale potrà inoltre farsi rimborsare il costo del test.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
certificato covid deputati iniziativa parlamentare obbligo parlamento
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved