commissione-chiede-certificato-covid-per-i-deputati
Keystone
Senza certificato, ma con mascherina, distanze e barriere di plexiglas
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
10 ore

Secondo miliardo di coesione, il Nazionale discuterà giovedì

Il Parlamento vuole accelerare la discussione, che sarà trattata nel corso di una seduta ‘open end’
Svizzera
11 ore

‘Matrimonio per tutti’, divario fra centro e periferie

Tutti i cantoni hanno approvato l’oggetto in votazione, con differenze tra regioni per le quali non sarebbe estraneo il ruolo delle chiese
Svizzera
11 ore

No comment del Consiglio federale sul ‘caso Maurer’

Il presidente della Confederazione Parmelin, rispondendo all’interrogazione del Ps, ha rifiutato di commentare le dichiarazioni del consigliere federale
Svizzera
12 ore

Matrimonio per tutti, felicitazioni dall’Alto commissariato Onu

L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr) accoglie positivamente il “sì” degli svizzeri tramite un tweet odierno
Svizzera
12 ore

Plr svizzero, lasciano due dirigenti del partito

Hanno rassegnato le dimissioni dall’incarico la segretaria generale Fanny Noghero e il responsabile della campagna elettorale Damian Müller
Svizzera
13 ore

Imposizione individuale, tre modelli nel rapporto del governo

Con la tassazione individuale redditi e patrimoni di ciascun adulto sono tassati singolarmente e l’imposta non deriva dal reddito complessivo di una comunione
Svizzera
13 ore

Credit Suisse aumenta il congedo parentale a 26 settimane

Per l’altra persona che si occupa dei figli, oltre a quella che li accudisce principalmente, il congedo sarà di 6 settimane e non più 12 giorni lavorativi
Svizzera
14 ore

In Svizzera 3’096 contagi in 72 ore. Netto calo dei ricoveri

Il tasso di riproduzione del virus registra un’ulteriore discesa fermandosi a 0,74. Più che dimezzate le ospedalizzazioni rispetto alla settimana scorsa
Svizzera
15 ore

Il Covid ha tagliato la speranza di vita come non si vedeva dal ’45

Una ricerca dell’Università di Oxford su dati di 29 Paesi soprattutto in Europa e Stati Uniti svela che sono stati spazzati via anni di progressi sulla mortalità
Svizzera
15.09.2021 - 18:020
Aggiornamento : 18:27

Commissione chiede certificato Covid per i deputati

Un’iniziativa parlamentare chiede che anche i deputati federali e i ‘senatori’ siano assoggettati all’obbligo. La misura è giudicata ‘proporzionata’

Berna – L’obbligo di esibire un certificato sanitario deve valere anche per i parlamentari federali. È quanto ritiene la Commissione delle istituzioni politiche (Cip-S) del Consiglio degli Stati che - con 10 voti a 2 e una astensione - ha adottato un’iniziativa parlamentare in tal senso.

Attualmente mancano le basi legali per escludere chi non ha il certificato. Ciò è dovuto all’articolo 10 della Legge sul parlamento che obbliga i parlamentari a partecipare alle sedute delle Camere e delle Commissioni, ha spiegato lunedì il presidente del Consiglio degli Stati Alex Kuprecht (Udc/Sz) aprendo la sessione autunnale.

La questione era stata sollevata dai presidenti di partito: domenica la SonntagsZeitung aveva riferito come questi - ad eccezione del presidente Udc Marco Chiesa che, stando al domenicale, non era stato contattato - abbiano scritto una lettera alla Delegazione amministrativa (cioè la direzione dei Servizi del parlamento) chiedendo l’introduzione dell’obbligo.

Obbligo ‘proporzionato’

Riunitasi per discutere del caso, la Cip-S ha constatato che l’esercizio di mandato in Parlamento non è paragonabile alle attività che già sottostanno all’obbligo del certificato Covid. La commissione sottolinea inoltre che neppure sul posto di lavoro vige un obbligo generale di disporre di un certificato. Pertanto, “se si intende imporre vincoli per l’accesso al Palazzo del Parlamento, la loro proporzionalità dev’essere attentamente esaminata”, afferma la Cip-S in una nota.

La Commissione delle istituzioni politiche degli Stati dice di volersi assumere questo compito. Per la Cip-S, “poiché per ottenere un certificato Covid è necessario solo un test, richiedere tale certificato per accedere al Palazzo del Parlamento è considerato proporzionato”.

Non per questa sessione

Previa approvazione della commissione omologa del Nazionale, la Cip-S provvederà a elaborare le necessarie basi legali. L’obiettivo è che queste possano entrare in vigore in occasione delle sedute commissionali che si terranno nel quarto trimestre di quest’anno.

La commissione fa anche notare che se tutti i presenti sotto il Cupolone disporranno di un certificato Covid, sarà possibile revocare le misure di protezione, come l’obbligo di indossare la mascherina e l’installazione di pareti divisorie in plexiglas, che possono ostacolare la comunicazione tra parlamentari. Si tratta anche di garantire la capacità a lungo termine del Parlamento in un contesto epidemiologico ancora incerto e di contribuire ad evitare il sovraccarico del sistema sanitario.

Concretamente, il certificato Covid sarà richiesto a tutti coloro che accedono a Palazzo federale (dai 16 anni in su). Il pass potrà essere caricato sul “badge” che permette l’accesso all’edificio.

Da notare che i membri dei Consigli che non dispongono di un certificato Covid potranno votare a distanza. Chi deve accedere a Palazzo federale potrà inoltre farsi rimborsare il costo del test.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved