accordo-commerciale-al-centro-dell-incontro-biden-parmelin
'Toni cordiali' (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
14 ore

‘Putin vattene’. E ancora, ‘Liberate l’Ucraina, e la Russia’

Manifestazione per le strade di Ginevra per chiedere la cessazione del conflitto ucraino e per uno scambio di prigionieri
Svizzera
16 ore

Torna in funzione il reattore numero 1 di Beznau

Dopo una revisione di due mesi, la centrale di Döttingen ha ricevuto luce verde da parte dell’ispettorato federale della sicurezza nucleare
Svizzera
17 ore

La Svizzera può essere un modello per l’Ucraina

È il parere del premio Nobel per l’economia Roger Myerson, secondo cui Berna può svolgere un ruolo di mediazione tra i due belligeranti
Svizzera
18 ore

In fiamme un ristorante nel cuore di Gruyères

L’incendio è divampato poco dopo le 4.30. Per ragioni di sicurezza, una quarantina di persone sono state sfollate
Svizzera
21 ore

Immatricolazioni di auto nuove col freno a mano tirato

Il primo semestre del 2020 ha fatto segnare un netto calo: -12%. Addirittura del 18,2% per il solo mese di giugno
Svizzera
21 ore

Truffa del falso poliziotto: gabbati per 140 mila franchi

‘Soliti ignoti’ particolarmente attivi nel canton Argovia: 50 segnalazioni solo ieri. Raggirate tre tonne tra i 63 e gli 88 anni
Svizzera
21 ore

Il voto delle commissioni parlamentari deve rimanere segreto

È il parere della Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio nazionale: respinta una mozione di Andrea Glarner
Svizzera
1 gior

Infermieri, via libera al progetto per rafforzare la professione

La Commissione della sanità della camera alta ha approvato il disegno governativo, prima tappa dell’attuazione dell’iniziativa popolare accettata nel 2021
gallery
Svizzera
1 gior

Militanti imbrattano la sede della Sefri

L’organizzazione ambientalista Renovate Switzerland chiede di accelerare il risanamento termico degli edifici
15.06.2021 - 21:14
Ats, a cura de laRegione

Accordo commerciale al centro dell'incontro Biden-Parmelin

Per il presidente della Confederazione l'intesa permetterebbe a Berna e Washington di ampliare ulteriormente le loro 'fruttuose relazioni economiche'

La Svizzera ha ricordato agli Stati Uniti che vuole continuare le discussioni preliminari in merito a un accordo bilaterale di libero scambio. Lo ha affermato stasera a Ginevra il presidente della Confederazione Guy Parmelin al termine dell'incontro avuto con il presidente americano Joe Biden, antipasto di quello di domani fra il successore di Donald Trump e Vladimir Putin.

Stando a Parmelin, l'intesa permetterebbe a Berna e Washington di ampliare ulteriormente le loro "fruttuose relazioni economiche". I colloqui esplorativi sono in corso dal 2018 e la Svizzera vorrebbe sapere se l'amministrazione Biden ha l'intenzione di proseguire i lavori in questo senso. Se ne saprà di più nelle prossime settimane e nei prossimi mesi.

Per il consigliere federale, i due Paesi vogliono inoltre concludere un memorandum d'intesa nel campo della formazione entro la fine dell'anno. Biden ha mostrato grande interesse per l'espansione della cooperazione a livello universitario.

Nuovi jet da combattimento, 'nessuna promessa'

Nel faccia a faccia con Parmelin, durato circa trenta minuti, Biden ha anche pubblicizzato i due jet da combattimento di produzione a stelle e strisce in corsa per diventare i nuovi caccia della Confederazione. Si tratta dell'F-35 Lightning fabbricato dalla Lockheed Martin e dell'F/A-18 Super Hornet della Boeing. Parmelin ha tuttavia precisato ai media che il Consiglio federale, la cui decisione sul tema cadrà in tempi brevi, non ha fatto promesse. All'inquilino della Casa Bianca è stato garantito che la Svizzera seguirà una procedura chiara prima di compiere la propria scelta.

Cassis ha discusso di Iran

Biden ha poi ringraziato la Svizzera per il suo ruolo di rappresentante degli interessi americani in Iran, Paese con cui Washington non ha rapporti diplomatici da tempo. Secondo il ministro degli esteri Ignazio Cassis, a sua volta presente al meeting, il canale umanitario lanciato da Berna per facilitare, malgrado le sanzioni, la fornitura di medicamenti nella Repubblica islamica "non è utilizzato abbastanza". Biden avrebbe promesso un maggiore sostegno a questo dispositivo.

Stando al ticinese, durante la discussione è stato pure abbordato l'argomento dell'accordo nucleare con Teheran. "Gli Usa vogliono fare progressi", ha assicurato Cassis. Tuttavia, le aspettative non devono essere troppo alte: la situazione resta difficile e in Iran si stanno per tenere le elezioni presidenziali.

L'incontro Biden-Putin è 'd'importanza mondiale'

Sebbene nel recente passato non sia mancata qualche scaramuccia verbale – Biden aveva parlato della Svizzera come di un paradiso fiscale – la chiacchierata con il presidente Usa è stata definita da Parmelin "dai toni cordiali". Al residente di Pennsylvania Avenue è stato persino fatto un regalo: un non meglio precisato oggetto di alta tecnologia che funziona a energia solare.

Parmelin ha anche commentato l'atteso vertice di domani fra Biden e il presidente Putin, in calendario sempre a Ginevra, etichettandolo importante "non solo per la Svizzera ma per il mondo intero". Il ministro vodese si è augurato che il dialogo fra le due potenze rivali storiche sia "costruttivo".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ginevra guy parmelin ignazio cassis joe biden
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved