Zugo Academy
GCK Lions
19:00
 
salari-passano-iniziative-a-basilea-e-nel-giura
A Basilea salario minimo fissato a 21 franchi (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

Una settimana fa 7’516 positivi in meno in Svizzera

Nelle ultime 24 ore, si sono registrati 36’658 nuovi casi di coronavirus, 12 decessi e 121 ricoverati in ospedale
Svizzera
3 ore

‘Allentamenti? Troppo presto, possibili 100’000 casi al giorno’

La task force Covid-19 mette in guardia dall’eccesso di ottimismo e dalla revoca troppo affrettata delle misure di protezione
Svizzera
4 ore

Una persona su due in Svizzera vive o conosce relazioni tossiche

Lo rivela un sondaggio rappresentativo di Parship.ch. Un terzo delle donne e un quarto degli uomini intervistati ha vissuto relazioni di questo tipo
Svizzera
7 ore

Le associazioni economiche reclamano la fine delle restrizioni

I rappresentanti di vari settori economici, dal fitness alla ristorazione, chiedono un ‘Freedom day’ che segni la fine delle misure anti-Covid
Svizzera
8 ore

Al via il processo all’ex Ceo di Raiffeisen Pierin Vincenz

L’ex numero 1 della banca accusato di truffa per mestiere, appropriazione indebita, falsità in documenti, amministrazione infedele e corruzione passiva
Svizzera
10 ore

La Svizzera perde posizioni nella lotta alla corruzione

La Confederazione passa dal terzo al settimo posto nell’ultima classifica di Transparency International sulla corruzione nel settore pubblico per il 2021
Svizzera
1 gior

Incidente mortale nel comprensorio di Zermatt

La vittima è un 46enne sciatore spagnolo. L’incidente si è verificato sul pendio a nord del Gornergrat, tra Hohtälli e Riffelberg
13.06.2021 - 17:240
Aggiornamento : 20:56

Salari: passano iniziative a Basilea e nel Giura

Basilea città è il primo cantone svizzero-tedesco a introdurre una paga oraria minima. Uguaglianza salariale nel Giura

Basilea Città sarà il primo cantone svizzero tedesco a introdurre un salario minimo. Altrove lo hanno già fatto Ticino, Neuchâtel, Giura e Ginevra. Alle urne è prevalso il controprogetto opposto all'iniziativa "Niente salari inferiori ai 23 franchi" di sindacati e partiti di sinistra.

Il controprogetto, che propone un salario minimo di 21 franchi, era sostenuto da liberali, radicali, Udc, Centro (ex PPD) e Verdi liberali, come pure dal governo cantonale, mentre il PS e i Verdi avevano lasciato libertà di scelta fra le due opzioni. È stato accolto nella misura del 53,8%, mentre l'iniziativa popolare ha ottenuto il 49,3% di suffragi.

A livello nazionale, nel maggio 2014 l'iniziativa dell'Unione sindacale svizzera (Uss) per un salario minimo è stata respinta dal 76,3% dei votanti. Basilea Città era stato il cantone con la più bassa percentuale di "no" (62,3%).

Voto nel Giura

Alla vigilia dello sciopero delle donne, i giurassiani hanno detto sì con ben l'88,3% dei voti a un'iniziativa del sindacato Unia che chiede di concretizzare a livello cantonale il principio della parità salariale sancito dalla Legge federale sulla parità dei sessi. Il testo, sostenuto sia dal governo che dal parlamento, non era per nulla contestato.

La votazione si è resa necessaria per una questione di scadenze: l'iniziativa - intitolata "Egalité salariale: concrétisons! - era stata dichiarata valida nell'ottobre 2018 dal Gran consiglio giurassiano, che l'aveva approvata nel maggio 2019. Secondo la legge cantonale sui diritti politici, l'iniziativa avrebbe dovuto essere attuata entro due anni dalla convalida, cosa che non è stata possibile a causa della pandemia.

Secondo la sezione giurassiana di Unia, le autorità politiche e gli ambienti economici non hanno ancora colto l'importanza delle rivendicazioni delle donne. Il sindacato ritiene che in materia di parità di salario le disposizioni legali ci siano, ma la loro applicazione rimane insufficiente.

Pure il governo sta valutando diverse misure. Oltre all'attuazione di una Carta della parità salariale per il settore pubblico, il cantone intende rendere obbligatoria l'analisi della parità salariale per le aziende con 50 o più dipendenti. La Legge federale sulla parità dei sessi (LPar) prevede questa misura per le aziende con 100 o più dipendenti.

La partecipazione è stata del 54,8%.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved