piste-ciclabili-ecco-la-legge-i-verdi-insufficiente
Keystone
Cantoni in prima linea
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

Primo Sì al divieto nazionale per le terapie di conversione

La Comm. affari giuridici al Nazionale approva una mozione che vieta le terapie volte a modificare o reprimere orientamento sessuale o identità di genere
Svizzera
1 ora

Neomamme più protette dal licenziamento, no a proposta ticinese

La Commissione affari giuridici al Nazionale ha respinto il testo che estendeva a 12 mesi, anziché 16 settimane, il periodo di protezione dopo il parto
Svizzera
4 ore

La Legge sugli embarghi non va modificata

È il parere della Commissione per la sicurezza del Consiglio degli Stati, che propone di respingere la riforma approvata dal Nazionale
Svizzera
5 ore

Tariffe forfettarie ambulatoriali sulla buona strada

Il documento elaborato da Ospedali svizzeri (H+) e assicuratori malattia santésuisse potrebbe diventare effettivo entro la fine del 2023
Svizzera
5 ore

I camper devono poter pesare di più. Fino a 4,25 tonnellate

Inoltrata alla Cancelleria federale una petizione che chiede di innalzarne il limite. Per poterli guidare, però, saranno necessari corsi ad hoc
Svizzera
6 ore

Urgono soluzioni sui binari per il transito nord-sud

I lavori nella Valle del Reno minano la regolarità del traffico merci: l’industria ferroviaria svizzera un’alternativa sulla riva francese
Svizzera
6 ore

‘Il sondaggio non è stato condotto in maniera obiettiva’

Gli oppositori alla riforma Avs puntano il dito sulle risultanze dell’inchiesta. ‘Ignorato il divario pensionistico delle donne’
Svizzera
7 ore

Motociclista gravemente ferito sul Flüela

L’uomo, un 28enne austriaco, è stato tradito dall’asfalto scivoloso. Cadendo è andato a sbattere contro il guardrail
Svizzera
8 ore

Reti termiche, ecco la carta per il loro potenziamento

Direttori cantonali dell’energia, Associazione dei Comuni svizzeri e Unione delle Città svizzere gomito a gomito per promuovere il teleriscaldamento
19.05.2021 - 12:19
Aggiornamento: 21:31

Piste ciclabili, ecco la legge. I Verdi: insufficiente

Il Consiglio federale licenzia il messaggio. I percorsi soppressi dovranno essere sostituiti. Il partito ecologista: servono più soldi.

Berna - Anche dopo l'introduzione nella Costituzione federale di una norma sulle piste ciclabili, approvata in votazione nel settembre 2018, i Cantoni rimarranno competenti per la loro realizzazione. Lo prevede la relativa legge d'applicazione del nuovo articolo costituzionale licenziata oggi dal Consiglio federale.

Lo scopo del nuovo articolo costituzionale è realizzare una rete ciclabile efficiente e sicura che contribuisca a separare le correnti di traffico e a gestire meglio la mobilità, riducendo le interferenze tra auto, bici e pedoni e di conseguenza il rischio di incidenti, spiega l'esecutivo in una nota.

Per concretizzare questi obiettivi il Consiglio federale ha partorito una nuova Legge sulle ciclovie (sic) che prevede l'obbligo per i Cantoni di progettare e realizzare reti ciclabili. Eventuali percorsi soppressi perché non più sicuri o interessanti dovranno, tranne eccezioni, essere sostituiti.

La legge stabilisce inoltre una serie di obiettivi qualitativi (coerenza, percorribilità diretta, sicurezza, omogeneità, attrattiva) espressi in principi generali di pianificazione. La Confederazione fornirà informazioni, consulenza e geodati.

I Verdi: fondi insufficienti, no alle deroghe cantonali

I Verdi approvano la legge, ma la ritengono insufficiente. In Parlamento intendono battersi anzitutto perché la Confederazione metta a disposizione più fondi - attraverso i progetti di agglomerato - per sviluppare ed espandere le infrastrutture ciclabili nelle città e negli agglomerati. Inoltre, afferma in una nota la consigliera nazionale Isabelle Pasquier-Eichenberger, la Confederazione deve partecipare alla creazione di una rete nazionale di corsie veloci.

Ai Verdi poi non piacciono le previste eccezioni cantonali all'obbligo di sostituire le piste ciclabili. Le deroghe rendono "privo di significato" quest'obbligo. Eventuali eccezioni devono quindi essere regolate a livello federale, come nel caso dei sentieri e dei percorsi pedonali, scrive ancora la deputata ecologista.

Dal controprogetto diretto alla legge

Il decreto federale approvato nell'autunno del 2018 con il 73,6% dei voti concerne vie ciclabili, sentieri e percorsi pedonali. Era un controprogetto diretto all'iniziativa popolare "Per la promozione delle vie ciclabili e dei sentieri e percorsi pedonali" (Iniziativa per la bici). Quest'ultima voleva "obbligare" la Confederazione a sostenere i cantoni nella realizzazione e manutenzione di sentieri, percorsi pedonali e piste ciclabili.

Il controprogetto elaborato dal Consiglio federale e dal Parlamento ha ripreso la formulazione meno vincolate - già presente in precedenza nella Costituzione, che promuoveva sentieri e percorsi pedonali - secondo la quale Berna "può" sostenere la costruzione di simili reti. Soddisfatto della controproposta, il comitato promotore dell'iniziativa - depositata il primo marzo 2016 con 105'234 firme valide - aveva deciso di ritirare il testo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consiglio federale percorsi pedonali piste ciclabili verdi
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved