triage-nuove-linee-guida-no-scala-della-fragilita-per-disabili
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

Scoperto un pipistrello con la rabbia nel canton Berna

La Svizzera è attualmente, tranne in questo caso, esente dalla malattia, sia negli animali domestici che in quelli selvatici
Svizzera
4 ore

Landquart, in fiamme un container abitativo. Arrestato un uomo

Fermato un marocchino 43enne per l’incendio alla struttura, utilizzata per sanzionare i residenti di altri centri di accoglienza
Svizzera
4 ore

Da Sempach un appello alla solidarietà con l’Ucraina

Dopo due anni d’attesa, torna in grande stile la commemorazione della battaglia. Con la presenza della ‘prima cittadina’ svizzera Irène Kälin
Svizzera
6 ore

Gas per tutti in inverno? Nessuno lo può garantire

La ministra dell’energia Simonetta Sommaruga non esclude che nella stagione fredda si vada incontro a difficoltà nell’approvvigionamento
Svizzera
8 ore

Quattro motociclisti feriti in tre incidenti sul Susten

Una settimana dopo il tragico sinistro costato la vita a due ticinesi, altro weekend da dimenticare sulla strada del passo tra i cantoni Uri e Berna
Svizzera
8 ore

‘I fronti in Ucraina continueranno a inasprirsi’

Ne è convinta la ministra della Giustizia Karin Keller-Sutter, secondo cui ‘la situazione potrebbe peggiorare considerevolmente in inverno’
Svizzera
8 ore

‘L’iniziativa contro l’acquisto degli F-35? Un errore’

Erich Fehr, presidente della piattaforma social-liberale ‘I socialisti liberali nel Ps svizzero’ critica la linea del partito
Svizzera
11 ore

Con Lugano, la Svizzera preserverà la sua immagine di ‘leader’

Ne è convinto Nicolas Bideau. Secondo cui la Conferenza per la ricostruzione dell’Ucraina è un evento ‘compatibile’ con la neutralità
17.12.2020 - 16:44

Triage, nuove linee guida: no scala della fragilità per disabili

Rese note le nuove linee guida in caso di carenza di risorse in cure intensive in Svizzera. Si chiedono chiarezza e criteri uniformi a livello nazionale

In caso di carenza di risorse nelle cure intensive in Svizzera ci sono nuove linee guida per il triage dei pazienti. La versione aggiornata è stata pubblicata oggi dall'Accademia svizzera delle scienze mediche (ASSM) e dalla Società svizzera di medicina intensiva (SSMI). Tra le altre cose, emerge che la Scala della fragilità clinica non deve essere applicata alle persone con disabilità.

Recentemente il Servizio sanitario coordinato della Confederazione (SSC), che è l'organo di coordinamento nazionale, ha elaborato un piano per il coordinamento dei reparti di terapia intensiva a livello nazionale, in modo da poter garantire lo sfruttamento ottimale di tutte le capacità di trattamento medico intensivo su tutto il territorio elvetico.

ASSM e SSMI propongono che sia proprio il SSC ad assumersi il compito di stabilire a partire da quale momento, nella Confederazione, debba ritenersi raggiunta una situazione tale per cui diviene indispensabile applicare decisioni a livello di triage. Si garantirebbe così che prima di arrivare a compiere simili scelte presso singole strutture ospedaliere le risorse disponibili in tutta la Svizzera siano state sfruttate appieno e nel modo più efficace. È bene ricordare che attualmente non si è ancora giunti a una situazione così grave.

Criteri uniformi

I principi medico-etici rimangono determinanti e fintanto che le risorse disponibili sono sufficienti, i pazienti che necessitano di un trattamento di medicina intensiva vengono ricoverati e curati secondo criteri convenzionali, spiegano ASSM e SSMI.

L'obiettivo delle linee guida è tuttavia quello di creare chiarezza e criteri uniformi in tutta la Svizzera, anche sulla base delle esperienze acquisite nel corso degli ultimi mesi. Una prima versione era stata pubblicata lo scorso marzo, mentre l'ultima - la versione numero 3 - datava inizio novembre, ma alcuni passaggi erano formulati in modo succinto e potevano dare adito a fraintendimenti.

La versione aggiornata 3.1, che risale a oggi, riguardante il "triage dei trattamenti di medicina intensiva in caso di scarsità di risorse" specifica che età, invalidità e demenza non sono criteri ammissibili per le decisioni di triage. Inoltre, "la Scala della fragilità clinica non è validata per misurare la fragilità delle persone disabili, pertanto è irrilevante in questo contesto", si legge nel documento.

Tale precisazione è stata accolta favorevolmente dalle associazioni a difesa delle persone con handicap come "Inclusion Handicap" e "Agile.ch".

La versione aggiornata, di una decina di pagine, descrive particolarmente in dettaglio le procedure e l'applicazione delle misure: fasi, criteri e decisioni a livello di triage, nonché il processo decisionale. Le raccomandazioni riguardo all'operato degli specialisti nei reparti di terapia intensiva e al processo decisionale da attuare all'occorrenza rimangono sostanzialmente invariate, precisano le due organizzazioni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cure intensive triage
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved