fuggire-da-un-incidente-e-punibile-anche-se-non-ci-si-accorge
Foto archivio Ti-Press
22.10.2020 - 12:04
Aggiornamento : 17:02

Fuggire da un incidente è punibile anche se non ci si accorge

Lo stabilisce in una sentenza il Tribunale federale, confermando così la giurisprudenza in vigore dal 1967

Ats, a cura de laRegione

Un utente della strada può essere sanzionato per aver abbandonato il luogo di un incidente malgrado non si sia accorto di quanto avvenuto. Punendo un automobilista per un episodio del genere, il Tribunale federale ha confermato che il cosiddetto delitto di fuga può anche essere commesso per negligenza.

Il caso

Il fatto, la cui relativa sentenza è stata pubblicata oggi, è avvenuto nei Grigioni nel luglio del 2017. Durante un sorpasso, il conducente di una vettura aveva urtato lateralmente una moto, che a sua volta stava tentando di superare il veicolo che li precedeva. Il centauro e la sua passeggera erano caduti, riportando entrambi ferite: una frattura della clavicola lui, del gomito lei.

L'automobilista, che aveva proseguito senza avvertire la polizia come invece avrebbe dovuto fare per legge, era stato condannato al pagamento di 10 aliquote giornaliere da 230 franchi l'una sospese con la condizionale e a una multa di 900 franchi. L'imputato aveva affermato di non essersi avveduto della collisione, ma, anche ammettendo questa presunta involontarietà, la giustizia grigionese lo aveva ritenuto colpevole di delitto di fuga per negligenza.

Punibile anche se è la fuga è per negligenza

L'uomo ha dunque inoltrato un ricorso, che però Mon Repos ha respinto, ritenendo corretto quanto deciso dall'istanza precedente e confermando la giurisprudenza in materia del 1967. Stando alla legge sulla circolazione stradale, il delitto di fuga sanziona chiunque lasci la scena di un sinistro dopo aver ucciso o ferito qualcuno. In linea di principio, ogni infrazione in questo campo è punibile anche in caso di negligenza.

La Corte di diritto penale del Tribunale federale ricorda che il delitto di fuga mira a proteggere le vittime degli incidenti e a permettere di chiarirne le cause. Tale obiettivo non potrebbe essere raggiunto se solo i gesti intenzionali fossero sanzionabili. Per altro, spesso l'assenza di volontarietà potrebbe essere invocata dai diretti interessati come scusa per evitare conseguenze.

Inoltre, nel caso specifico grigionese, per i giudici losannesi l'istanza cantonale ha considerato a giusto titolo che la collisione fosse tangibile, anche visivamente sull'auto, in ragione della violenza dello scontro e della posizione dei mezzi. I conducenti, aggiunge l'alta corte losannese, devono rimanere concentrati sulla strada e sul traffico e chi, per una disattenzione, non si accorge di essere stato coinvolto in un incidente commette quello che viene chiamato un delitto di fuga per negligenza.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved