laRegione
casse-malati-non-possiamo-obbligarle-a-non-aumentare-i-premi
Ti-Press
Svizzera
14.09.2020 - 21:160

Casse malati: 'Non possiamo obbligarle a non aumentare i premi'

Il Consiglio federale risponde ad Alex Farinelli a proposito delle riserve accumulate dagli assicuratori, che sarebbero aumentate da 9 a 11 miliardi

Le riserve degli assicuratori malattia sono effettivamente aumentate, ma il Consiglio federale non può obbligarli a ridurle per evitare un incremento dei premi malattia per il 2021. È quanto precisa il governo nella sua risposta scritta odierna a una domanda di Alex Farinelli (PLR/TI), che chiedeva lumi sulle indiscrezioni pubblicate dai media svizzerotedeschi circa un incremento della riserve, passate da 9 a 11 miliardi di franchi.

Il consigliere nazionale ticinese, alla luce di questa evoluzione, si chiedeva come il Consiglio federale potesse adoperarsi per far sì che gli assicuratori ne tenessero conto al momento della fissazione dei premi per l'anno a venire (è forte la preoccupazione, tra l'altro, di un aumento dei premi a causa del Covid-19, n.d.r).

Riserve aumentate, ma non si dice di quanto

L'esecutivo conferma l'aumento delle riserve, senza però fare cifre, precisando solo che l'ammontare "minimo delle riserve richiesto è tuttavia cresciuto nella stessa proporzione" e che quindi il "rapporto tra riserve disponibili e riserve minime è pertanto rimasto invariato".

Quanto al potere di influenzare gli assicuratori, il Consiglio federale rammenta che la "riduzione delle riserve è un processo volontario: il quadro legale vigente non consente di costringere gli assicuratori a ridurre le loro riserve". La legge contempla due meccanismi per correggere a posteriori differenze troppo grandi tra premi e costi effettivi: la riduzione volontaria delle riserve e il rimborso dei premi incassati in eccesso.

L'Ufficio federale della sanità pubblica, aggiunge il governo, ha emanato una circolare in cui sono precisate le condizioni alle quali gli assicuratori possono procedere a una riduzione volontaria delle riserve: quelli che dispongono di riserve eccessive hanno la possibilità di calcolare con un margine molto stretto i premi per l'anno successive, assumendosi un rischio maggiore. Se i costi effettivi superano i costi stimati, la differenza è finanziata con le riserve.

© Regiopress, All rights reserved