England
1
Croazia
0
fine
(0-0)
Austria
Macedonia del Nord
18:00
 
DJOKOVIC N. (SRB)
0
TSITSIPAS S. (GRE)
2
3 set
(6-7 : 2-6 : 2-1)
presidenza-udc-marco-chiesa-candidato-unico
Marco Chiesa (foto Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
21 min

Voto su iniziative agrarie: stravince il no

L'iniziativa per acqua potabile pulita e cibo sano e quella "Per una Svizzera senza pesticidi sintetici" sono entrambe fallite
Svizzera
36 min

Legge CO2, ‘chiara reazione d’orgoglio nelle zone rurali’

Il consigliere nazionale Piero Marchesi analizza il ‘no’ alla normativa respinta dal 51% della popolazione. E spiega cosa intende fare l’Udc in ambito climatico.
Svizzera
1 ora

Legge misure di polizia, il sì è solido in tutti i Cantoni

L’Associazione ‘Uniti dal diritto’ invita a un maggior controllo parlamentare per la corretta applicazione
Svizzera
1 ora

Gli svizzeri respingono di misura la legge sul CO2

Il ‘no’ si attesta al 51%, indica l’istituto gfs.bern. Una sorpresa, benché relativa. Evidente la frattura città/campagna.
Svizzera
2 ore

Legge CO2, si rafforza la tendenza al ‘no’

La terza proiezione del gfs.bern indica sempre un rapporto 51%/49%, ma il margine d’errore si è ridotto. Il gfs.bern: alla fine molto più probabile un no.
Svizzera
5 ore

Votazioni, chiuse le urne. Le prime proiezioni

Sì alle leggi Covid e terrorismo. Respinte le due iniziative sull'agricoltura. Legge sul CO2 in bilico: per ora no al 51%. Temi cantonali verso il sì
Svizzera
5 ore

Zurigo, due coniugi si sparano a vicenda. Morto l'uomo

Finisce nel sangue la lite di una coppia in un appartamento di Dübendorf. Anche la donna ha riportato ferite gravi da arma da fuoco
Svizzera
6 ore

Caduta mortale per un motociclista in Vallese

Il cittadino portoghese di 25 anni ha perso il controllo della moto ed è uscito di strada. È deceduto all'ospedale di Sion dopo il ricovero.
Svizzera
7 ore

Treni notturni, potenziamento in... arrivo nel 2025

Le Ffs stanno pianificando altre dieci linee e 25 destinazioni, a cominciare da Amsterdam e Roma. E non mancheranno vagoni più confortevoli
Svizzera
8 ore

La pandemia ha reso la Svizzera più attrattiva per i ricchi

I fattori vincenti: stabilità politica ed economica e basso livello del debito pubblico
Svizzera
8 ore

Torna la voglia di viaggiare. E anche gli hotel sorridono

Secondo il barometro dei viaggi del Tcs uno svizzero su due immagina di trascorrere le ferie all'estero: Italia, Francia e Grecia in testa
Svizzera
1 gior

Grigioni, perde il controllo dell'auto e finisce contro un muro

È successo ieri sera a un ragazzo di 21 anni. L'impatto è stato così violento che il veicolo si è ribaltato
Svizzera
30.07.2020 - 19:010
Aggiornamento : 22:12

Presidenza Udc, Marco Chiesa candidato unico

Il consigliere agli Stati ticinese ha accettato la proposta della Commissione cerca. L'assemblea si terrà il prossimo 22 agosto a Brugg

Da vicepresidente a presidente. Sarà il ticinese Marco Chiesa a guidare l'Udc nazionale. Un anno dunque politicamente da incorniciare per lui, dopo che lo scorso novembre ha ottenuto la brillante elezione al Consiglio degli Stati, risultando addirittura il candidato ticinese con il maggior numero di voti raccolti. Il lavoro della Commissione 'cerca' democentrista è quindi finito con la decisione di chiedere alla Direzione del partito di sottoporre all'Assemblea dei delegati, convocata a Brugg il 22 agosto, il nome unico di Chiesa quale successore del presidente dimissionario Albert Rösti. Nel comunicato della 'Cerca' presieduta da Caspar Baader si legge che "fin dall'inizio del processo di selezione era uno dei candidati preferiti dalla commissione, ma, a fine febbraio, ha declinato". Il lavoro come direttore dell'Opera Mater Christi di Grono "escludeva un suo ulteriore impegno quale presidente dell'Udc". Ma tutto cambia nella vita, "e nel frattempo ha dato le dimissioni per intraprendere un nuovo orientamento professionale". Dimissioni rassegnate a metà luglio.

«Rösti aveva dichiarato alla Nzz che fare il presidente del partito è il compito più bello che ti possa capitare. Non so se abbia detto tutta la verità… lo verificherò strada facendo». Ride Chiesa, contattato dalla ‘Regione’. La commissione cerca, aggiunge, «ha lavorato molto bene: c’erano persone ritenute pronte ad assumere la carica, altre che si erano messe a disposizione ma che sono state considerate non ancora pronte e i due candidati ufficiali», ovvero i consiglieri nazionali Andreas Glarner (Argovia), che secondo il Blick avrebbe ritirato intanto la propria candidatura, e Alfred Heer (Zurigo). Per finire la scelta della 'cerca' è caduta su Chiesa. Il quale a fine febbraio aveva però declinato l’invito. Cosa gli ha fatto cambiare idea nel frattempo? «Dovevo dapprima decidere il mio futuro professionale, e poi il fatto di aver ricevuto il sostegno della famiglia - spiega Chiesa -. Inizialmente mia moglie era piuttosto critica, temeva di non vedermi più a casa per via degli impegni politici accresciuti in caso di elezione a presidente. È stata però contattata da esponenti del partito a più riprese, che l’hanno convinta. Del resto il sostegno della famiglia è importante, determinante per svolgere al meglio e con serenità un mandato come quello che mi appresto ad assumere». Il 27 settembre il primo banco di prova per lui, cioè la votazione popolare sui Bilaterali. Come vivrà Chiesa questo mese di campagna in vista delle urne? «Con grandissima passione, la stessa che ho messo per 'Prima i nostri!'. Parlerò dell’esperienza in Ticino per far capire quanto sia importante gestire l’immigrazione. Quella del voto del 27 settembre è una delle sfide che mi motivano e che mi hanno portato ad accettare la presidenza del partito». E i rapporti con la Lega? «Ero già un loro interlocutore, a maggior ragione lo sarò come presidente. Ci sono e ci saranno moltissimi temi sui quali lavoreremo insieme».

Marchesi: 'Premiato anche il lavoro dell'Udc Ticino'

Comprensibile l’entusiasmo del presidente cantonale e consigliere nazionale Piero Marchesi. Con una «premessa d’obbligo: se l’Udc in Ticino avesse comunque lavorato bene ma non avesse avuto la persona giusta non avremmo ottenuto questo risultato». Ciò detto, «va dato merito a Chiesa di essere cresciuto in questi anni, di essersi fatto apprezzare come vicepresidente nazionale e senza dubbio l’ultima votazione che lo ha visto il ticinese più votato per gli Stati ne è la prova». Ma quanto è stata importante la progressione a livello cantonale per questa importante nomina? «Il Ticino è uno dei pochi cantoni dove siamo cresciuti nelle ultime elezioni federali e cantonali. Anche la nostra considerazione nel partito nazionale è cambiata nettamente nel corso dell’ultimo anno, siamo stati apprezzati e ci ha fatto molto piacere». E l’orgoglio «per il risultato ottenuto da un collega di partito e un amico» c’è tutto: «Una commissione cerca dell’Udc nazionale che propone come candidato unico alla presidenza un ticinese soltanto due anni fa sarebbe stato uno scenario impensabile».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved