freddy-nock-condannato-a-due-anni-e-mezzo
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
4 ore

E la Svizzera scopre la promozione diretta dei media online

È la novità del pacchetto in votazione il 13 febbraio. Ma molti Paesi europei la conoscono già da tempo.
Svizzera
14 ore

‘In Svizzera le misure di gestione del lupo sono efficaci’

Secondo uno studio l’abbattimento di singoli esemplari ha permesso di ridurre le predazioni. Valutato positivamente anche l’impiego dei cani da pastore.
Svizzera
15 ore

Processo Vincenz: ‘Un Tour de Suisse nei locali a luci rosse’

È iniziata la requisitoria del Ministero pubblico al Tribunale distrettuale di Zurigo, dove da ieri è alla sbarra l’ex Ceo di Raiffeisen
Svizzera
15 ore

Più di 1’100 terremoti registrati lo scorso anno in Svizzera

Il Servizio sismico svizzero (Sed) fornisce cifre leggermente inferiori a quelle degli anni precedenti: ad aumentare, quelli mediamente forti.
Svizzera
18 ore

Lavoro ridotto, prorogate misure e tutela per soggetti al 2G+

Le aziende alle quali le autorità hanno imposto l’obbligo 2G potranno far valere il diritto all’indennità di lavoro ridotto
Svizzera
18 ore

Il Consiglio federale non andrà a Pechino per le Olimpiadi

A causa dell’incerta situazione pandemica, l’Esecutivo ha reso noto oggi di aver deciso di non presenziare ai Giochi olimpici e paralimpici invernali
Svizzera
18 ore

‘Gravi lacune nelle perizie degli esperti dell’Ai’

Inclusion Handicap punta il dito contro istituti ed esperti che non soddisfano requisiti di base per garantire la qualità della valutazione
Svizzera
19 ore

Dall’energia solare 15 volte più elettricità entro il 2050

Swissolar presenta un piano in 11 punti per l’espansione del fotovoltaico. Il presidente Grossen: ‘Occorre costruire di più e più rapidamente’.
Svizzera
19 ore

In Svizzera il balzo dei contagi non spinge sulle cure intense

Resta stabile intorno a un quarto dei posti letto totali, la presenza di pazienti Covid nei reparti per i pazienti più gravi. Segnalati 13 decessi
Svizzera
22 ore

Pene più severe per il traffico di piante e animali protetti

Dal 1° marzo chi commercia illegalmente specie protette a livello internazionale rischierà il carcere fino a 5 anni
Svizzera
1 gior

Non sottovalutare la velocità della slitta, e il casco sempre

È la raccomandazione dell’Ufficio prevenzione infortuni per evitare fratture, ferite o lesioni più gravi
Svizzera
1 gior

Pierin Vincenz non si sente colpevole

L’ex Ceo di Raiffeisen prende la parola nel primo giorno del processo che lo vede imputato per diversi reati. Respinte le richieste di rinvio
11.12.2019 - 20:350

Freddy Nock condannato a due anni e mezzo

Per il tentato omicidio intenzionale di sua moglie. Scatta anche la carcerazione di sicurezza

Freddy Nock è stato condannato oggi a una pena detentiva di due anni e mezzo di prigione dal tribunale distrettuale di Zofingen (AG). Il funambolo 55enne è stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio intenzionale nei confronti di sua moglie. Per l'uomo scatta anche la carcerazione di sicurezza.

L'acrobata dovrà scontare dieci mesi in detenzione, mentre i rimanenti 20 mesi sono sospesi con la condizionale per un periodo di prova di due anni. Il Ministero pubblico aveva chiesto sette anni e mezzo di prigione, mentre la difesa ne chiedeva l'assoluzione. L'uomo è posto da una sessantina di giorni in detenzione preventiva.

Per un verdetto di colpevolezza, ha spiegato la Corte, non serve una confessione. In questo caso - come spesso accade per le vicende di violenza domestica - si tratta della parola dell'accusato contro quella dell'accusatore. Spetta al tribunale verificare la credibilità delle dichiarazioni.

In seguito ad una denuncia della moglie, il Ministero pubblico argoviese ha incriminato l'acrobata per una serie di accuse che comprendono anche la ripetuta messa in pericolo della vita altrui e le tentate lesioni personali. I fatti risalgono agli anni 2008, 2013 e 2014.

Nock avrebbe premuto un cuscino sul volto della moglie - oggi 44enne - e quando la donna si è finta morta l'avrebbe colpita più volte pugni al volto. In un'altra occasione avrebbe sollevato la donna sulla ringhiera delle scale di casa, minacciandola di farla cadere. Il 55enne è pure accusato di avere rotto il setto nasale della moglie e di altri atti violenti.

Fin dall'inizio, la donna aveva testimoniato senza contraddizioni e non aveva formulato accusato generali. Per questo motivo, la Corte ha basato la sua decisione in base alle dichiarazioni della 44enne poiché sono state ritenute "credibili e autentiche".

Il processo

Rimproverandogli di avere trasformato la vita della moglie in "un inferno", il Ministero pubblico aveva richiesto una pena detentiva di 7 anni e mezzo. Considerando che l'imputato non ha mostrato "alcun rimorso o pentimento", il procuratore aveva inoltre chiesto la carcerazione di sicurezza, da applicare dopo l'eventuale condanna di primo grado. Nonostante la condanna più lieve, le richieste della procura sono state parzialmente accolte. L'uomo è però stato assolto dalle accuse di ripetuta esposizione a pericolo della vita altrui e tentate lesioni gravi.

Il difensore di Freddy Nock si era invece battuto per il proscioglimento del suo assistito da tutte le accuse. Secondo l'avvocato, non esistono prove dei fatti di cui il 55enne è accusato e il tentato omicidio non è altro che "un'invenzione della pubblica accusa".

È vero che all'interno della coppia ci sono stati frequenti litigi, ma - secondo il legale - anche la moglie diventava spesso aggressiva e litigiosa a causa dell'alcol. Il legale ha parlato a questo proposito di un "relazione tossica" e di un "matrimonio selvaggio".

Per la difesa, l'intera vicenda andrebbe inoltre interpretata come "un gioco di potere" della donna che vuole migliorare la sua posizione in una disputa legale che la oppone al marito in relazione alla custodia del figlio di 8 anni.

Nock: nessuna dichiarazione

L'avvocato difensore ha inoltre criticato le lungaggini delle indagini e ha chiesto per il suo assistito un risarcimento di 37'000 per la perdita di guadagno e una riparazione di 11'000 franchi per i 55 giorni che Freddy Nock ha passato in detenzione preventiva.

"Non voglio fare dichiarazioni": questa la risposta alle domande del presidente del tribunale da parte dell'imputato, che nella sua presa di posizione finale ha comunque ammesso che "quello che è successo non è bello".

"L'amavo più di tutto"

La moglie, chiamata a deporre come persona informata sui fatti mentre il marito seguiva il dibattimento in video da una stanza adiacente, è più volte scoppiata in lacrime. "Voleva il potere su di me", ha detto la donna. "Avevo paura di morire", ha inoltre dichiarato riferendosi all'episodio del cuscino.

Per anni "ho ingoiato e represso tutto", perché "lo amavo più di tutto", ha proseguito la donna. Nock e la donna si sono sposati nel 2013 e dal 2017 sono separati. La coppia ha un figlio di 8 anni che vive con la madre.

Freddy Nock si è fatto conoscere dagli anni '90 per le sue gesta entrate nel Guinness dei primati. Nel 2015, ha ad esempio percorso in 39 minuti i 347 metri che separano il Pizzo Bianco e il Piz Prievlus, camminando su un cavo teso tra le due cime grigionesi sopra uno strapiombo di 1000 metri.
 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved