ajla-del-ponte-quinta-nella-finale-olimpica-dei-100-metri
Keystone
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
verso il roland garros
3 ore

Alcaraz, il predestinato

Lo spagnolo, a soli 19 anni, partirà tra i favoriti a Parigi: rapidità, calma nei momenti clou, gioco offensivo. La vittoria sembra sempre nelle sue mani
BASKET
10 ore

La stagione della Sam si ferma a Neuchâtel. O forse no

Spinelli costretta alla resa anche nella sfida decisiva in casa dell’Union. Ma ecco spuntare un giallo: neocastellani con quattro stranieri in campo?
Hockey
11 ore

Per la Svizzera è tre su tre. Anche Simion in gol

Contro il Kazakistan non è una partita delle migliori, ma alla fine i rossocrociati riescono a prevalere. Per il ticinese primo gol a un Mondiale
Tennis
12 ore

Roland Garros: esordio vincente per Susan Bandecchi

La ticinese vince il primo turno delle qualificazioni al torneo di Parigi e ora affronterà la rumena Buzarnescu, già n. 20 al mondo. Passa anche Stricker
Tennis
12 ore

Rientro amaro per Medvedev, ‘rovesciato’ da Gasquet

Il numero 2 al mondo, battuto dal francese, rientrava alle competizioni dopo un intervento chirurgico per un’ernia alla schiena
calcio
14 ore

Si ritira il capitano del Basilea Valentin Stocker

A 33 anni il centrocampista dice basta, rimarrà nel club come assistente della direzione sportiva
Tennis
14 ore

Geneva Open: Nikles batte Riedi salvando sei match ball

Lo zurighese di 20 anni crolla sul più bello (7-5 5-4 e servizio) e ‘offre’ al 25enne giocatore di casa il primo successo in un torneo Atp Tour
Tennis
14 ore

Il Tc Lugano si prende la rivincita e fa sua la Coppa Ticino

In una finale fotocopia, battuta la squadra del Tc Locarno 1, che s’impose l’anno scorso. La Challenge Ticino un affare tra team di Bellinzona
ATLETICA
31.07.2021 - 15:22
Aggiornamento : 01.08.2021 - 16:39

Ajla Del Ponte quinta nella finale olimpica dei 100 metri

Stupenda prestazione della ticinese che ha corso in 10”97 in una gara caratterizzat dalla tripletta giamaicana. Mujinga Kambundji sesta a due centesimi dalla connazionale

Tripletta giamaicana nei 100 metri dei Giochi olimpici di Tokyo, ma la Svizzera si mette in tasca lo splendido quinto posto di Ajla Del Ponte e il sesto di Mujinga Kambundji. Una prestazione eccellente, anche se non è arrivata una medaglia che, in verità, era praticamente impossibile, considerata la superiorità del terzetto giamaicano, condotto da Eliane Thompson-Herah nello straordinario tempo di 10”61, davanti a Shelley-Ann Frasier-Pryce (10”64) e a Shericka Jackson (10”67). Ajla Del Ponte ha chiuso alle spalle di Marie-Josée Ta Lou, dalla quale è rimasta staccata di appena 6 centesimi. Il risultato ottenuto dalle due elvetiche è senza dubbio storico, ma anche il riscontro cronometrico dimostra come entrambe abbiano raggiunto una costanza di rendimento ai massimi livelli. La ticinese ha infatti corso in 10”97, mentre pure la bernese è scesa sotto gli 11”, due soli centesimi più lenta della connazionale. Tra l'altro, Ajla è stata autrice di una partenza per nulla azzeccata che l'ha portata, dopo una ventina di metri, a ritrovarsi praticamente in ultima posizione. Il suo finale, però, ancora una volta è stato fantastico, tanto che se avesse azzeccato i primi passi avrebbe senza dubbio potuto lottare per un quarto posto che non avrebbe certamente avuto il sapore del legno.

«Non so cosa dire – ha commentato Ajla ai microfoni della Rsi –. C'erano in pista le otto donne più veloci al mondo e io ero tra di loro, nella mia prima finale olimpica. Sono partita con un mezzo inciampo, ma ho continuato a battermi e il risultato mi ha ripagata. È stato semplicemente magnifico. Anche prima del via abbiamo vissuto emozioni molto intense, con la scenografia allestita dagli organizzatori e che ha cercato di sopperire all'assenza del pubblico, assenza molto pesante per noi atleti. Sugli spalti non c'era nessuno, ma ho sentito il calore dei tifosi a casa, per cui questa Olimpiade rimarrà indimenticabile. In tutti i sensi».

Ajla Del Ponte ha affrontato la finale con estrema tranquillità... «Aver corso veloce in batteria è stato importante. Stamattina Laurent Meuwly (il suo allenatore, ndr) mi ha dovuto dare una svegliata prima della semifinale perché ero troppo calma. Mi ha fatto arrivare in ritardo, così mi sono agitata e ho ritrovato la giusta adrenalina. Una tattica che ha funzionato. Penso che soltanto tra una o due settimane capirò davvero ciò che ho fatto».

Adesso, però, le ambizioni salgono in vista della 4x100... «Prima, Mujinga dovrà affrontare i 200 metri, prendiamo una cosa alla volta. Per quel che mi riguarda, ne approfitterò per riposarmi un po' e allenarmi con le compagne».

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
100 metri ajla ponte atletica finale olimpica tokyo 2020 tripletta giamaicana

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved