16.08.2022 - 07:28
Aggiornamento: 20:15

Bencic e Teichmann salutano Cincinnati

La biennese cede il passo alla ceca Kvitova, mentre la sangallese s’arrende alla romena Cistea. Tra gli uomini fuori anche Laaksonen

Ats, a cura di Red.Web
bencic-e-teichmann-salutano-cincinnati
Keystone
Avventura già finita

Finalista dello scorso anno, Jil Teichmann (Wta 21) deve già salutare l’edizione 2022 del torneo Wta 1000 di Cincinnati. In Ohio, la mancina ha perso 6-7 (2/7) 7-6 (8/6) 6-3 al cospetto di Petra Kvitova (28). Contro la due volte vincitrice di Wimbledon, dopo una lunga battaglia durata 2h47’, l’elvetica incassa una sconfitta che brucia assai; soprattutto per quel match point non capitalizzato sul 6/5 in suo favore nel tie-break del secondo set. Un momento delicato che la ceca ha superato con una buona prima palla seguita da un dritto inarrestabile. Passato lo spavento, Petra Kvitova ha poi gradatamente preso in mano le redini del match. Dopo la sconfitta, Jil Teichmann, che si trova appena fuori dalla top 20, perderà ovviamente diverse posizioni – almeno sette – nella prossima classifica.

Stessa sorte toccherà anche a un’altra elvetica, Belinda Bencic, che nella passata edizione del torneo nell’Ohio era arrivata ai quarti di finale, mentre stavolta è uscita già al primo turno, sconfitta in tre set dalla romena Sorana Cirstea, che si è imposta 6-2 6-7 (3/7) 6-4: si tratta della seconda sconfitta in altrettanti duelli contro la trentaduenne, numero 40 delle gerarchie mondiali femminili.

Al maschile, nulla da fare nemmeno per Henri Laaksonen : lo sciaffusano, numero 102 dell’Atp, uscito dalle qualificazioni, è stato costretto alla resa senza troppa sorpresa dall’australiano Alex De Minaur (Atp 20), che si è imposto con un rotondo doppio 6-2.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved