11.08.2022 - 11:57
Aggiornamento: 14:10

Toronto, Bencic elimina Serena Williams

Vittoria facile per la sangallese, che liquida la statunitense 6-2, 6-4

toronto-bencic-elimina-serena-williams

Nessun problema per la campionessa olimpica (WTA 12), che nel torneo canadese al secondo turno ha eliminato l’icona del tennis mondiale Serena Williams in 2 facili set. La prossima avversaria dell’elvetica, negli ottavi di finale, sarà la spagnola Garbine Muguruza (WTA 8).

Serena Williams, che negli scorsi giorni ha annunciato di essere prossima al ritiro, ha avuto una sola palla di break – peraltro non trasformata – in un match gestito alla perfezione dalla Bencic, che ha messo a segno 25 colpi vincenti a fronte di 13 errori diretti. Sono bastati 77 minuti alla rossocrociata per superare il turno. Dopo l’incontro, la Williams stava quasi per piangere mentre prendeva congedo dal pubblico canadese. "Ho sempre amato giocare qua", ha detto. "Stasera avrei voluto giocare meglio, ma Belinda ha fatto un match eccezionale".
Combattuta l’elvetica: "Sono ovviamente felice di questo successo – ha dichiarato –, ma stasera si respirava una certa tristezza nell’aria. Non vorrei mai che Serena si ritirasse. Ora iniziamo davvero a capire tutto ciò che lei ha fatto e vinto. Non è stato semplice affrontarla stasera. A furia di osservarla, ogni tanto mi sentivo un po’ paralizzata. Il pubblico è stato straordinario. E allo US Open sarà tutto ancora più forte: auguro buona fortuna alle giocatrici che dovranno affrontare Serena a Flushing Meadows".

Il prossimo impegno per Belinda Bencic sarà nella notte fra giovedì e venerdì, alle 3 ora svizzera, quando affronterà per la terza volta in carriera Garbine Muguruza. I precedenti parlano di un successo per parte: nel 2015 a Tokyo si impose l’elvetica (7-6, 6-1), mentre nel 2018 – sempre nella capitale nipponica – a vincere fu l’iberica (6-2, 6-4). Qualche ora prima, alle 19 di giovedì, scenderà in campo anche l’altra elvetica Jil Teichmann, che sfiderà la rumena Simona Halep.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved