il-tennis-femminile-fa-tappa-a-bellinzona-ecco-le-carte-svizzere
Ti-Press
Susan Bandecchi
Tennis
31.03.2021 - 16:48
Aggiornamento: 22:36

Il tennis femminile fa tappa a Bellinzona, ecco le carte svizzere

Anche la ticinese Susan Bandecchi al torneo ItfW60 dal 4 all'11 aprile. Stefano Brunetti: 'Siamo pronti, per il tabellone sono soddisfattissimo'

Quarantotto giocatrici nel tabellone principale, dieci svizzere tra qualificazioni e main draw, circa sessanta persone coinvolte nell’organizzazione (tra comitato, giudici di linea e altri volontari). Sono alcuni dei numeri relativi all’ItfW60 che si svolgerà a Bellinzona dal 4 all’11 aprile. E nonostante lo zero in termini di spettatori, per le note norme anti coronavirus in vigore in Svizzera, questi numeri fanno di Stefano Brunetti un «soddisfattissimo» direttore del torneo, evento di cui si sta affinando la preparazione.

Testa di serie numero uno sarà la francese Océane Dodin, n. 120 della classifica Wta e già n. 46 al mondo. «Per un appuntamento di questo livello il lotto delle partecipanti è sicuramente buono». Le prime 32 iscritte sono racchiuse tra la 120a e la 247a posizione; più l'interessante, Alexandra Eala (Wta 736), quindicenne delle Filippine che si allena all’accademia di Rafael Nadal. Non potrà invece essere presente la campionessa del mondo giovanile 2019 Diane Perry, risultata positiva al coronavirus. Cinque svizzere hanno ottenuto il diritto di partecipare al torneo principale, grazie alle wild card assegnate da Swiss Tennis, che ieri ha ufficializzato la lista. Sono Conny Perrin, la ticinese Susan Bandecchi, Simona Waltert, Ylena In-Albon e Sebastianna Scilipoti.

Ad altre cinque ragazze rossocrociate sarà data l’opportunità di disputare le qualificazioni: Joanne Zuger, Valentina Ryser, Svenja Ochsner, Alina Granwehr (2003) e Livia Airoldi. Airoldi - classificata N4/48 in Svizzera - si è guadagnata l’accesso vincendo il torneo organizzato dal Tc Bellinzona che metteva in palio la wild card, al quale hanno partecipato alcune tra le migliori ticinesi; battendo in una finale molto combattuta Rubina Marta De Ponti (N3/43). Questo torneo, giocato lo scorso weekend, è stato anche l’occasione per affinare la preparazione della ventina di giudici di linea, tutti giovani ticinesi; oltre che una sorta di prova generale per il dettagliato piano di protezione che verrà attuato durante il torneo ItfW60. Tra le varie misure sono previsti tamponi a tappeto. Ogni persona -giocatrici, coach, accompagnatori, arbitri, organizzatori, giudici di linea, volontari - sarà sottoposto a un test di depistaggio Covid-19 la prima volta che accederà all’area di gioco e un secondo test tre giorni dopo. I primi giorni di torneo si giocherà su quattro campi, che diverranno due col passar dei turni. In caso di cattivo tempo prolungato, le partite si disputeranno sui due campi di Bellinzona ancora riparati dal pallone pressostatico, e sui due campi del Tennis Club Riviera a Lodrino, sui quali è montata una moderna struttura di copertura.

Ogni giorno due partite saranno trasmesse live su www.tcbellinzona.ch; su cui si trovano tutte informazioni aggiornate. SME

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona itf tennis torneo
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved