a-tessa-worley-la-coppa-del-mondo-di-gigante
SCI ALPINO
20.03.2022 - 13:29
Aggiornamento: 17:25

A Tessa Worley la Coppa del mondo di gigante

A Courchevel la francese (4ª) ha approfittato di una seconda manche non riuscita da parte di Mikaela Shiffrin per aggiudicarsi il globo di cristallo

È finita con la gioia di Tessa Worley la stagione 2021-22 di Coppa del mondo al femminile. Davanti al pubblico di casa, la francese ha conquistato l’ultima Coppa di specialità ancora in palio, quella del gigante. A Courchevel la gara è stata vinta dall’italiana Federica Brignone, davanti alla connazionale Marta Bassino: per la Worley il quarto posto è stato sufficiente, anche perché la statunitense Mikaela Shiffrin, chiaramente al comando dopo la prima prova e virtualmente in testa alla classifica di specialità, ha completamente ceduto nella seconda manche ed ha chiuso al settimo posto.

Leader della classifica prima dell’ultima prova, la svedese Sara Hector si è dovuta accontentare di un deludente 14º rango. La campionessa olimpica ha così chiuso a 27 punti dalla Worley, la quale a 32 anni conquista un secondo globo di specialità dopo quello del 2017.

La migliore delle elvetiche è stata Michelle Gisin con un sesto posto per molti versi inaspettato dopo la spettacolare caduta nello slalom di sabato. L’obvaldese è riuscita a chiudere in bellezza la stagione, nonostante una contusione all’anca. Non le è nemmeno mancato molto per salire una volta di più sul podio, visto il contenuto ritardo (0"26) dalla slovacca Petra Vlhova. Quinta dopo la prima discesa, Lara Gut-Behrami non ha trovato il giusto feeling con il secondo percorso e alla fine si è dovuta accontentare della nona posizione, a chiusura di una stagione che non le ha regalato le soddisfazioni desiderate in Coppa del mondo, ma l’oro olimpico nel superG e il bronzo nel gigante.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coppa del mondo courchevel gigante mikaela shiffrin tessa worley
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved