a-corinne-suter-la-vittoria-sfugge-per-soli-quattro-centesimi
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
1 ora

La Montanara rieccheggerà nuovamente alla Coppa Spengler

Costretto a... mordere il freno per due anni, dal 26 al 31 dicembre prossimi l’Ambrì Piotta tornerà a respirare l’aria del torneo grigionese
HOCKEY
15 ore

Dario Simion e il formato Nhl. ‘Ma adesso la mia testa è qui’

Il ticinese si gode il momento in un finale di stagione travolgente, oltre alla stima di Patrick Fischer. ‘A Zugo Dan Tangnes non mi dava pace’.
Tennis
15 ore

La maledizione di Thiem: ancora fuori al primo turno

Di ritorno dopo 9 mesi di stop, l’austriaco ex numero 3 al mondo non riesce più a vincere: a Ginevra è stato battuto in due set dall’italiano Cecchinato
Calcio
16 ore

Fc Lugano, ora spetta al club la giocata vincente

Dopo il capolavoro di staff e giocatori capaci di conquistare la Coppa, tocca ai nuovi dirigenti trovare il mondo giusto per cavalcare l’entusiasmo.
TENNIS
18 ore

Golubic avanza finalmente anche sulla terra rossa

La zurighese ha facilmente avuto la meglio sulla tedesca Morderger (Wta 379). Prossima avversaria la vincente di Ferro-Gabueva
PODISMO
18 ore

Boggini e Solari vincono la seconda Comano Run

Sono stati 538 nelle varie categorie ad affrontare il percorso di 9 km. Bernasconi e Mideo (uomini), Barloggio e Bragagnolo (donne) completano il podio
Hockey
18 ore

L’ultima volta di René Matte. ‘Dopo questa lascio’

Vice di Bozon sulla panchina della Francia ai Mondiali e assistente di Cereda in campionato su quella dell‘Ambrì. ‘Luca è il mio capo, ma anche un amico’
SCI ALPINO
16.01.2022 - 13:10
Aggiornamento : 14:16

A Corinne Suter la vittoria sfugge per soli quattro centesimi

L’elvetica ha chiuso il superG di Zauchensee alle spalle dell’italiana Brignone. Lara Gut-Behrami si è dovuta accontentare del decimo posto

Dopo la vittoria ottenuta ieri in discesa da Lara Gut-Behrami, la Svizzera è salita sul podio anche nel superG. A Zauchensee, però, la migliore delle elvetiche non è stata la ticinese, autrice di una prestazione non perfetta che le ha garantito soltanto il decimo posto, bensì Corinne Suter. La svittese ha chiuso al secondo posto, alle spalle dell’italiana Federica Brignone (salita al secondo posto della classifica di specialità, alle spalle della connazionale Sofia Goggia). Un’ottima prestazione, quella dell’elvetica, che le lascia un pizzico d’amaro in bocca, visto che la vittoria le è sfuggita per l’inezia di quattro centesimi.

Terza nella seconda libera di Lake Louise a inizio dicembre, Corinne Suter torna sul proscenio a tre settimane dalle Olimpiadi di Pechino. La vicecampionessa del mondo 2021 è stata protagonista di un finale a tutta birra che le ha permesso di recuperare 24 centesimi sulla vincitrice. Per la svittese si tratta del 18° podio in Coppa del mondo, il settimo in superG, il primo nella disciplina da febbraio 2021. Un risultato tanto migliore in quanto sabato aveva rischiato la caduta dopo aver negoziato male un’imperfezione del terreno. Nonostante il grosso spavento, aveva comunque chiuso al settimo posto, a dimostrazione di una condizione che sta tornando al top.

Lara Gut-Behrami, che sta ancora ricercando la forma migliore dopo la lunga pausa per il Covid-19, non è riuscita a recuperare pienamente dallo sforzo profuso in discesa. Sul percorso austriaco, non ha commesso particolari errori, ma ha scelto delle linee che, alla fine, non si sono dimostrate paganti e che l’hanno portata a chiudere con 64 centesimi di ritardo... «Mi piacerebbe rifarla, questa gara – ha commentato la ticinese ai microfoni della Rsi –. Sceglierei di osare di più e di stringere le linee. Lo si poteva fare, ma non ci sono riuscita. Il superG comporta una buona lettura del percorso in fase di ricognizione e poi la capacità di applicare in gara quanto studiato. Purtroppo, mi è mancata quella capacità di stringere le linee, in alcuni passaggi sono uscita troppo larga, ma nel complesso posso essere comunque soddisfatta. È stata una discreta prestazione, pulita e solida. Adesso devo ritrovare l’abitudine alla fatica. Era la prima volta da Lake Louise che mi confrontavo con quattro giorni filati e le gambe ne risentono. Ora vado a casa e mi concentro sull’appuntamento di settimana prossima a Cortina».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
corinne suter lara gut-behrami superg

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved