la-garn-risa-sorride-a-kristoffersen-odermatt-quinto-e-infortunato
Marco Odermatt
22.12.2019 - 14:11
Aggiornamento : 18:15

La Garn Risa sorride a Kristoffersen. Odermatt quinto e infortunato

In Alta Badia si impone il norvegese, mentre l'elvetico (secondo dopo la prima manche) ha chiuso bene nonostante un possibile infortunio a un ginocchio

a cura de laRegione

La Gran Risa dell'Alta Badia ha premiato il norvegese Henrik Kristoffersen. Nello slalom gigante, che pure se in condizioni atmosferiche precarie si è potuto disputare al contrario della discesa di sabato, Kristoffersen ha scritto il suo nome nell'albo d'oro di una delle prove più prestigiose di Coppa del mondo, succedendo così all'austriaco Marcel Hirscher che aveva dominato la gara italiana nelle ultime sei edizioni. Migliore degli elvetici è stato il giovane Marco Odermatt che ha chiuso al quinto posto, dopo essersi ritrovato al secondo (a soli 7 centesimi dal norvegese Hauge, al termine dell prima discesa.

Ma le difficili condizioni della pista hanno reso ardua oltre ogni misura la seconda prova, tant'è che soltanto Kristoffersen è stato in grado di riproporsi più o meno sui livelli della prima discesa. Alla fine ha preceduto di 0”31 il francese Cyprien Sarrazin che ha approfittato del secondo tracciato per una rimonta spettacolare (da 22° a 2°) e di 0”39 lo sloveno Zan Kranjec. Per quanto concerne Odermatt, superbo in mattinata, sul secondo tracciato è partito subito male, con un errore già nelle primissime porte che gli ha fatto perdere tutto il vantaggio accumulato sul primo tracciato. Nella seconda parte, però, ha saputo ritrovare una buona sciata ed ha concluso in progressione, riguadagnando parte del tempo perso, ciò che gli è valso una comunque splendida quinta posizione. Un risultato a maggior ragione di prestigio se si tien conto del fatto che in occasione dell'errore in partenza, l'elvetico ha subito una brutta botta al ginocchio e una volta all'arrivo si è accasciato al suolo in preda al dolore. Lo sfortunato atleta verrà sottoposto domani in Svizzera a controlli medici più accurati per stabilire l'entità di un infortunio che, a prima vista, sembrerebbe aver interessato i legamenti.

Per quanto riguarda gli altri svizzeri, Loïc Meillard h chiuso al 12° posto, Justin Murisier al 15° (dopo essere stato 8° al termine della prima discesa), Gino Caviezel 17°, Cedric Noger 25° e Thomas Tumler 29°.

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved