HOCKEY
Terzo tempo sontuoso e l’Ambrì batte il Losanna
Sotto di un gol al 40’, i leventinesi sono andati in rete con Bürgler, Heed, Formenton, Virtanen

L’Ambrì ha centrato la sua terza vittoria consecutiva, e lo ha fatto in maniera sontuosa. Perché dopo aver a lungo sofferto gli attacchi dei Leoni – ed essere stato sotto nel punteggio fino alla seconda sirena – nel terzo tempo ha infilato tutti e quattro i suoi gol, affondando un colpo dopo l’altro la nave Losanna.

Squadra che vince non si cambia, e dunque Luca Cereda ha schierato pressoché gli stessi uomini che avevano trionfato nel derby. Unica novità l’innesto di Burren in difesa, che ha spinto in sovrannumero Marchand.

I leventinesi non hanno però ripreso sullo stesso filo percorso nella stracantonale. Sono stati infatti i Leoni ad approcciare meglio alla gara, ricompensati per il loro atteggiamento propositivo dalla rete di Audette in apertura di periodo centrale (20’16"). Oltre ad incappare nello svantaggio, l’Ambrì ha dovuto soffrire, e parecchio, durante il secondo tempo, aggrappandosi ad un grande Juvonen in più di un’occasione. Sekac, Maillard e compagnia hanno puntualmente sbattuto contro il muro finlandese, capace di tenere i romandi a contatto nel punteggio. L’unica boccata d’aria presa da Pestoni e soci è stata subito soffocata da un’ingenua penalità incassata, che li ha costretti a trattenere il fiato e tornare in apnea.
Una sola la ghiotta chance confezionata dai biancoblù, nata, intorno al 30’, da uno svarione difensivo losannese, su cui però Punnenovs – aiutato dal palo – ha messo una pezza bloccando Chlapik e Formenton. Per evadere dalla sfavorevole situazione in cui era bloccata, la banda di Luca Cereda è stata cinica nello sfruttare il primo powerplay di serata, arrivato all’alba del terzo tempo. La dea bendata ci ha messo del suo, perché la conclusione di Bürgler è stata corretta dal pattino di Marti, che ha indirizzato il disco in fondo al sacco losannese per l’1-1 (42’09").

Il punto del pari ha decisamente modificato i rapporti di forza in pista, dando il "la" a ad un Ambrì più arrembante. Sotto alla crescita leventinese, il Losanna ha commesso l’errore di incassare due penalità nell’arco di pochi minuti, concedendo agli avversari l’opportunità di giostrare in 5 contro 3. Trascorsi appena 6" di doppia superiorità, Heed ha piazzato la staffilata che è valsa il vantaggio biancoblù.
Nel giro di pochi minuti, situazione dunque totalmente ribaltata in favore dei padroni di casa, che dopo aver messo la testa avanti hanno continuato a pattinare in scioltezza. Di fronte, dei Leoni storditi, definitivamente abbattuti dalle successive reti di Formenton (54’22") e Virtanen (57’07"). 4-1 dunque il risultato alla sirena finale.
L’odierno successo leventinese è fondamentale soprattutto in chiave classifica. Grassi e compagni hanno innanzitutto consolidato il loro decimo posto – con 48 punti totali – ma soprattutto tengono a debita distanza i Leoni, fermi al tredicesimo posto (40 punti). La compagine ticinese tornerà in pista il prossimo weekend per la doppia sfida al Kloten. Venerdì fra le mura amiche e sabato in terra zurighese.

Ambri-Piotta - Losanna (0-0 0-1 4-0) 4-1

Reti: 21’ (20’16‘’) Audette 0-1. 43’ Bürgler (Heed/a 5 contro 4) 1-1. 52’ Heed (Bürgler/a 5 contro 3) 2-1. 55’ Formenton (Virtanen) 3-1. 58’ Virtanen (Spacek) 4-1 (senza il portiere).

Ambrì-Piotta: Juvonen; Heed, Isacco Dotti; Virtanen, Fischer; Fohrler, Zaccheo Dotti; Zündel, Burren; Pestoni, Spacek, Chlapik; Bürgler, Heim, Formenton; Trisconi, Grassi, Zwerger; Hofer, Kneubuehler, Eggenberger.

Losanna: Punnenovs; Gernat, Frick; Jelovac, Marti; Glauser, Genazzi; Sidler; Sekac, Jäger, Raffl; Pedretti, Maillard, Kenins; Kovacs, Audette, Bozon; Riat, Fuchs, Salomäki; Hügli.

Arbitri: Lemelin (Can), Hungerbühler; Cattaneo, Duc

Note: 6’179 spettatori. Penalità: 9 x 2’ + penalità di partita (Formenton) contro l’Ambrì, 6 x 2’ + 1 x 5’ (Pedretti) contro il Losanna.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE