HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
Furrioso
1321
2
KISS of DEATH
1318
3
LucHC Lions
1289
4
heida75
1273
5
AmStars
1262
6
check squadron
1258
7
Herr Hans Mueller
1250
8
Whity Selection
1238
9
Ambri due
1238
10
Heed shoots Heed scores
1233
ULTIME NOTIZIE Sport
hockey
4 ore

‘Possiamo vincere, ma aiutandoci a vicenda’

Michael Spacek, al suo primo derby ticinese, punta sul complesso, forte anche delle tante bocche da fuoco: ‘Poco importa chi segna ed è il top scorer’
CICLISMO
4 ore

L’ultima pedalata di Alejandro Valverde sarà al Lombardia

Lo spagnolo ha annunciato, a 42 anni, il ritiro dalle competizioni. È stato campione del mondo nel 2018 e ha vinto 4 volte la Liegi e 5 la Freccia
ATLETICA
5 ore

Argento e primato ticinese U20 per Tiziana Rosamilia

A Ginevra si sono svolte le finali nazionali del MilLe Gruyère. La ragazza dell’Usa Ascona ha abbassato il limite ottenuto nel 1993 da Marta Odun
TENNIS
5 ore

A Tallin, Belinda Bencic come un rullo compressore

Nel torneo estone la sangallese ha superato di slancio il primo turno, infliggendo un chiaro 6-0 6-2 alla padrona di casa Malygina
hockey
5 ore

‘Anche il mio rendimento deve migliorare’

Markus Granlund, nonostante le due reti segnate, non è soddisfatto del suo inizio a Lugano. Ma è tutta la squadra che nel derby deve riscattarsi.
CALCIO
6 ore

Nations League, chiudere i conti con la salvezza

La Svizzera ospita a San Gallo la Repubblica Ceca. Un pari basterebbe per mantenere il posto in Lega A. Partita numero 100 per Ricardo Rodriguez
hockey
7 ore

Tre giornate a Salomäki

L’attaccante del Losanna punito per il colpo alla testa di Oliwer Kaski
CICLISMO
10 ore

Van der Poel colpevole, ma può lasciare l’Australia

Il ciclista olandese accusato di violenza contro due adolescenti nella notte precedente il Mondiale di Wollongong
Hockey
12 ore

Ambrì senza Heed per tre o quattro settimane

Colpa di un infortunio al costato rimediato venerdì a Porrentruy
NATIONS LEAGUE
13 ore

Vittoria storica, carenze croniche

La selezione guidata da Murat Yakin torna dalla Spagna con qualche certezza in più, ma pure con la consapevolezza di essere sguarnita in certi ruoli
TENNIS
18 ore

L’ultimo sipario sulla fabbrica delle emozioni

‘Non mi piace perdere’, dice King Roger. Ma alla Laver Cup di Londra è così che va a finire, con la sua Europa costretta alla resa dal resto del mondo
BOCCE
1 gior

Ai Mondiali di Roma la giovane Svizzera non delude

I giovani rossocrociati tornano dalla competizione juniores con un argento e un bronzo, conquistati dai ticinesi Ryan Regazzoni e Giorgia Cavadini
hockey
20.03.2022 - 22:15

È la serata di Sekac, si torna a Losanna

L’Ambrì paga i cinque minuti di superiorità sprecati e i troppi tiri imprecisi e viene sconfitto per 2-1

e-la-serata-di-sekac-si-torna-a-losanna

Primo match-point mancato per l’Ambrì, che interrompe così a quota sette la sua serie di vittorie consecutive

L’unica differenza in formazione rispetto alla partita di giovedì è il ritorno di Matt D’Agostini (schierato in terza linea) che prende il posto di Bionda. Fust decide di schierare Boltshauser in porta al posto di Stephan.

I losannesi iniziano la partita all’attacco, ma tutti i loro tentativi più pericolosi si infrangono contro Juvonen. La prima grossa occasione della partita se la crea Bürgler che centra l’incrocio dei pali al 7’. Poco dopo con espulso Fora, McMillan parte in break ma conclude alto, mentre Isacco Dotti spedisce il disco in tribuna e va a fare compagnia al suo capitano. In 5-3 il Losanna non perdona con un tiro nell’angolino di Sekac, ben servito da Fuchs e aiutato dallo spostamento impreciso di Juvonen. Quando però Isacco Dotti rientra sul ghiaccio riceve il disco da McMillan i due partono in 2-1 e il centro del difensore viene deviato in porta dall’attaccante canadese, 1-1 al 13’. Bisogna anche sottolineare che ancora durante l’inferiorità numerica Bianchi si era reso protagonista di un’ostruzione ai danni di Boltshauser, clamorosamente non vista dagli arbitri. Nella successiva inferiorità numerica è ancora l’Ambrì a rendersi pericoloso, con Bürgler la cui conclusione viene ribattuta da Boltshauser. Sono comunque i biancorossi a fare la partita, con l’Ambrì che non esita a spedire il disco in liberazione vietata, ma che poi fatica a vincere gli ingaggi.

Il secondo tempo è più equilibrato, infatti il conteggio dei tiri passa da 6-13 a 11-12. Dapprima sono i padroni di casa a provarci con il triplo tentativo Heim-Bürgler-Kneubuehler, quindi Sekac impegna Juvonen in inferiorità numerica, quindi Jäger per poco non sorprende Juvonen, infastidito anche dalla deviazione di Fischer. Al 29’ Heldner riceve una penalità di partita per una carica alla testa (più verosimilmente al collo) di Zwerger, ma i biancoblù non sfruttano i susseguenti cinque minuti con l’uomo in più. Negli ultimi minuti di tempo c’è da segnalare soltanto l’intervento di Gernat a bloccare D’Agostini al momento del tiro.

Al 43’ Sekac riporta avanti il Losanna con un tiro che sfugge a Juvonen. Bürgler ha una terza occasione per segnare, ma Boltshauser gli nega ancora la gioia. In situazione di penalità differita Riat tira clamorosamente alto. Frick scheggia il palo durante la superiorità canonica, ma i padroni di casa resistono.

Al rientro di Trisconi, Heim devia a lato un invitante assist di Bürgler. Fuori dallo specchio finisce anche lo slap di McMillan al 52’. Fischer e McMillan provano a metterla sul fisico, con Glauser e Bertschy che stanno al gioco.

A 3’ dalla fine D’Agostini si libera bene, ma il suo tiro è ancora una volta impreciso.

Cereda toglie Juvonen a mezzo minuto dal termine e chiama il timeout, ma l’ultima occasione di Pestoni finisce ancora alta.

Si torna dunque a Losanna per la sfida decisiva di martedì.


Ambrì Piotta - Losanna (1-1 0-0 0-1) 1-2
Reti: 10’46" Sekac (Fuchs/esp. Fora e Isacco Dotti) 0-1, 12’07" McMillan (Isacco Dotti) 1-1, 42018" Sekac (Riat) 1-2.
Ambrì: Juvonen; Fora, Isacco Dotti; Hietanen, Fischer; Fohrler, Zaccheo Dotti; Burren; Bürgler, Heim, Kneubuehler; Pestoni, McMillan, Zwerger; D’Agostini, Dal Pian, Incir; Trisconi, Kostner, Bianchi; Neuenschwander.
Losanna: Boltshauser; Glauser, Genazzi; Marti, Gernat; Heldner, Frick; Krueger; Riat, Fuchs, Sekac; Paré, Miele, Baumgartner; Bertschy, Jäger, Kenins; Holdener, Krakauskas, Douay; Maillard.
Arbitri: Lemelin (Usa), Hebeisen; Altmann, Wolf.
Note: 6775 spettatori. Penalità: 8 x 2’ contro l’Ambrì, 4 x 2’ + 1 x 25’ (Heldner, 28’34") contro il Losanna. Tiri in porta 26-38 (6-13, 11-12, 9-12). Ambrì senza Conz, Hächler, Conacher, Dufey, Regin (infortunati), Grassi (squalificato), Ciaccio (ammalato), Pezzullo, Bionda, Barbei (in soprannumero). Losanna senza Frolik, Bozon, Almond (infortunati) ed Emmerton (in soprannumero). Palo di Bürgler all’8’46". Ambrì dal 28’34" privo di Zwerger. Timeout Ambrì al 59’42". Ambrì senza portiere dal 59’27" al 60’00". Migliori in pista McMillan e Sekac.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved