07.12.2021 - 14:35
Aggiornamento: 15:07

National League e Swiss League impongono il 2G

Per assistere alle partite sarà necessario essere vaccinati o guariti dal Covid–19

national-league-e-swiss-league-impongono-il-2g
Keystone

Dopo l’annuncio dell’Hcap d’introdurre il concetto 2G alla Gottardo Arena, arriva anche le decisione dei club della National League e della Swiss League. All’unanimità hanno deciso che potranno assistere alle loro partite solo tifosi vaccinati o guariti dal Covid–19. La norma è valida per le persone che hanno 16 o più anni d’età.

Non vi sarà dunque più l’obbligo d’indossare una mascherina negli stadi (nel rispetto delle direttive cantonali) e gli spettatori in piedi potranno consumare cibo e bevande senza restrizioni. Le uniche eccezioni sono le partite di stasera SC Rapperswil–Jona Lakers – ZSC Lions nella National League e EHC Olten - EHC Winterthur nella Swiss League, che sono ancora accessibili alle persone con un certificato 3G.

Per i dipendenti con un contratto di lavoro che sono presenti alle partite (ad esempio giocatori e staff, personale di catering, personale di sicurezza, personale televisivo, giornalisti), ogni datore di lavoro è libero di decidere se nello stadio si applica la soluzione 2G o il certificato 3G con obbligo di mascherina.

Leggi anche:

Hcap, 2G per tutte le partite casalinghe

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved