VAN Canucks
1
STL Blues
3
fine
(1-1 : 0-2 : 0-0)
VAN Canucks
1
STL Blues
3
fine
(1-1 : 0-2 : 0-0)
prima-il-natale-poi-l-epifania-per-l-ambri-piotta
L’esultanza di Martschini (Ti-Press)
+9
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
Maxim la biere
9472
2
TrigoAce1
9448
3
Iselis Punktebuebe
8868
4
25 Francs trop cher
8833
5
Team Gobbi
8782
6
ADTC
8669
7
Wild Hogs
8660
8
BalaBala
8597
9
Matterhorn1
8595
10
TrigoAce2
8588
ULTIME NOTIZIE Sport
Sci
12 ore

Lesione parziale al legamento del ginocchio, ma Goggia non molla

La bergamasca nella caduta a Cortina ha subìto pure una piccola frattura del perone ma assicura che proverà a difendere il titolo olimpico di discesa
BASKET
12 ore

Come da copione, vince la Sam, perde il Lugano

La Spinelli passa senza grossi problemi a Boncourt, mentre i Tigers sono costretti a cedere di fronte alla prima forza del campionato
CALCIO
14 ore

‘Siamo pronti per affrontare i campioni svizzeri’

Mattia Croci-Torti soddisfatto della vittoria in amichevole contro il Chiasso, nonostante qualche assenza: ‘Lunedì rientra Amoura dalla Coppa d’Africa’
RALLY
15 ore

Loeb trionfa a Montecarlo. Mai nessuno come lui

A quasi 48 anni il campione alsaziano diventa il pilota più vecchio ad aver vinto nel Wrc, cogliendo nel Principato il suo ottantesimo trionfo
PALLANUOTO
15 ore

Buon punto per gli Sharks a Ginevra

La compagine luganese costringe al pareggio il Carouge (11-11). Esordio positivo per coach Argentiero
BIATHLON
16 ore

Anche senza Weger, settimo posto per la staffetta

Ad Anterselva, pur in assenza del suo leader la Svizzera ottiene il miglior risultato stagionale a soli 44” dal podio
Sci
16 ore

La Streif è rossocrociata, Feuz trionfa davanti a Odermatt!

Gli elvetici dominano la discesa di Kitzbühel: per il bernese è il terzo successo sull’Hahnenkamm, per il nidvaldese il primo podio nella prova regina
SKICROSS
16 ore

Doppietta per Ryan Regez a Idre Fjäll

Nella tappa svedese di Coppa del mondo, il bernese si è imposto in entrambe le prove disputate. Assente Smith, la migliore elvetica è stata Sanna Lüdi
Sci
18 ore

A Cortina podio di Gisin, male Gut-Behrami, malissimo Goggia

La ticinese lontana (13esima) anche nel superG vinto dall’italiana Curtoni, con l’obvaldese ottima terza. Caduta e Olimpiadi a rischio per la bergamasca
FREESTYLE
18 ore

Ragettli ad Aspen si mette l’oro al collo

Solo settimo nel Big Air, il grigionese dimentica subito la delusione centrando il successo nello slopestyle agli X-Games in Colorado
TENNIS
18 ore

Nadal non si ferma, nuova delusione per Zverev

L’iberico approda ai quarti di finale degli Australian Open grazie alla vittoria sul francese Mannarino. Il tedesco spedito a casa dal canadese Shapovalov
Hockey
1 gior

Steso il Berna in rimonta: il Lugano torna in corsa

Sotto di due reti, i bianconeri rifanno superficie e grazie alle trasformazioni di Arcobello e Loeffel trovano il sucesso ai rigori
GALLERY
Hockey
1 gior

Dario Bürgler offre all’Ambrì tre punti molto preziosi

L’uno-due tra lo svittese e André Heim mette in ginocchio il Davos nella sera della cerimonia per 60esimo del trionfo in Coppa. E di un altro gol di Moses
Sci
1 gior

Slalom maschile a Kitzbühel: successo storico per Ryding

Per il 35enne britannico è il primo successo in Coppa del Mondo. Fra i rossocrociati il migliore è stato Loic Meillard, che si aggiudica il settimo posto
Sci
1 gior

Discesa femminile a Cortina, la vincitrice è Sofia Goggia

La sciatrice italiana si aggiudica la sesta vittoria di stagione. Al quarto, sesto e nono posto le rossocrociate Suter, Gisin e Gut-Behrami
27.11.2021 - 22:060
Aggiornamento : 28.11.2021 - 12:13

Prima il Natale, poi... l’Epifania per l’Ambrì Piotta

Non basta un vantaggio di quattro reti (dopo soli 8 minuti): i biancoblù subiscono prima la rimonta e poi il sorpasso dello Zugo

La rabbia per la sconfitta di Bienne deve aver lasciato il segno nella testa dei giocatori dell’Ambrì Piotta. Perché fin dai primi secondi della partita contro lo Zugo scendono in pista con grande determinazione. Trovando il primo gol con una deviazione di Bianchi dopo appena diciannove secondi di gioco, e al primissimo tiro verso la porta difesa da Hollenstein. E quindici secondi più tardi (!) arriva anche il 2-0, stavolta a firma di Kneubuehler, che concretizza così il secondo tiro della serata dei biancoblù. In uno Stadio Multifunzionale imbiancato dalla prima nevicata al suo esterno, Natale sembra essere arrivato con largo anticipo per gli uomini di Luac Cereda, che al 6’13", dopo un clamoroso palo a porta vuolta colpito da Kovar, si ritrovano sul 3-0 grazie a uno spunto di Zwerger, che dopo essersi impadronito del disco alle assi, si accentra e batte un frastornato Hollenstein, che a quel punto getta la spugna, mettendo il punto finale alla sua partita, durata la miseria di 373 secondi (se questo non è record, poco ci manca...). A subentrargli è allora Genoni, la cui entrata in materia non è tanto migliore, visto che nemmeno due minuti dopo aver preso il posto a difesa della porta dei campioni svizzeri si ritrova già un disco alle sue spalle. Quello insaccato da Heim con un polsino per il momentaneo 4-0. L’Ambrì non si accontenta, e continua anzi a spingere e sfiorare il gol in diverse altre occasioni. Lo Zugo trova comunque il modo di accorciare le distanze grazie a una deviazione sotto porta di Bachofner, che anticipa Heim. Poco dopo è Conz a compiere un miracolo col bastone sul solito Kovar, permettendo ai suoi di andare alla prima pausa con tre reti di vantaggio.

Dopo Natale, però, rischia di arrivare con altrettanto largo anticipo anche l’Eipifania per i biancoblù, che dopo poco più di due minuti e mezzo di gioco nel secondo tempo si vedono il vantaggio ridotto a una sola rete. Gli ospiti trovano infatti altre due volte la via del gol, una prima con Kovar su un disco sfilato tra i gambali a Conz dopo appena quattordici secondi e un’altra con una stoccata di Leuenberger al 22’36", quando Cereda corre ai ripari chiamando il timeout. A quel punto in pista si vede tutta un’altra partita, con due squadre che si equilibrano per numero di occasioni da rete. E ce ne sono davvero parecchie in un secondo tempo altrettanto pirotecnico. L’Ambrì sciupa poi mezzo minuto a 4 contro 3, e subito dopo un altro mezzo minuto addirittura a 5 contro 3. Paradossalmente, le migliori occasioni della seconda frazione i biancoblù se le procurano però a ranghi pari, su tutte quelle di Kneubuehler poco prima di metà partita e D’Agostini al 36’50" i cui tiri, entrambi a botta sicura, vanno a infrangersi contro la muraglia Geononi. E così alla seconda pausa il risultato ancora a favore dei leventinesi, anche se stavolta di un sol punto.

Il terzo tempo si apre con l’Ambrì Piotta con un uomo in più e, soprattutto, con subito una grossa emozione. Al 41’15“ infatti una staffilata di Pestoni non viene trattenuta da Genoni; il disco continua la sua corsa, al replay, verso la linea di porta, dove all’ultimo Nico Gross lo spazza via. Il patatrac lo combina Fohrler al 45’56”, facendosi soffiare un disco alle assi alle spalle di Conz. Il numero 12 dello Zugo si porta davanti alla gabbia e da distanza ravvicinata concretizza il pareggio per la formazione di Dan Tangnes. E un minuto e spiccioli dopo è Fischer a fare la frittata, perdendo prima il disco e poi il bastone. Il puck lo recupera Herzog, che si accentra e firma la rete del sorpasso. Müller, in solitaria, al 58 spaccato ratifica poi il successo dello Zugo: 4-6.

Ambrì Piotta - Zugo (4-1 0-2 0-3) 4-6

Reti: 29" Bianchi (Kostner, Isacco Dotti) 1-0. 44" Kneubuehler (Fohrler, Bürgler) 2-0. 6’13" Zwerger (Regin, Fohrler) 3-0. 8’00" Heim (Fohrler, Kneubuehler) 4-0. 15’12" Bachofner (Klingberg, Hansson) 4-1. 20’14" Kovar (Suri) 4-2. 22’36" Leuenberger (Klingberg, Bachofner) 4-3. 45’56" Zehnder 4-4. 47’11" Herzog (Müller, Zehnder) 4-5. 58’00" Müller (Herzog/esp. Heim, Gross) 4-6.

Ambrì Piotta: Conz (dal 47’11" Ciaccio); Hietanen, Isacco Dotti; Fohrler, Zaccheo Dotti; Hächler, Fischer; Pezzullo; Trisconi, Kostner, Bianchi; Bürgler, Heim, Kneubuehler; Grassi, D’Agostini, McMillan; Pestoni, Regin, Zwerger.

Zugo: Hollenstein (dal 6’13" Genoni); Cadonau, Kreis; Gross, Djoos; Schlumpf, Hansson; Wüthrich; Martschini, Kovar, Suri; Klingberg, Leuenberger, Bachofner; Zehnder, Müller, Herzog; Allenspach, Neumann, De Nisco.

Arbitri: Hebeisen, Vikman (Fin); Obwegeser, Wolf.

Note: 6’212 spettatori. Penalità: 6 x 2’ contro l’Ambrì Piotta; 7 x 2’ contro lo Zugo. Tiri in porta: 24-40 (9-8, 10-20, 5-12). Ambrì Piotta senza Burren, Fora (infortunati), Dal Pian e Kozun (soprannumero); Zugo privo di Lander, Senteler, Simion, Stalder (infortunati), Meyer e Hofer (partnerteam). Al 5’01" palo di Kovar. Tiemout Ambrì Piotta al 22’36”. Premiati quali migliori in pista Zaccheo Dotti e Leonardo Genoni.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 13 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved