sabato-amaro-lugano-chiaramente-sconfitto-dal-ginevra
Serata complicata per Hudacek e compagni (Ti-Press)
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
10 ore

Giovedì nero in salsa rossocrociata: si torna a casa

Dopo sette vittorie, al Mondiale in Finlandia la Nazionale di Fischer incassa la sua prima sconfitta. Ma è decisiva: in semifinale vanno gli Stati Uniti
Ciclismo
13 ore

Il belga De Bondt beffa gli sprinter a Treviso

Nell’ultima tappa (la 18ª) piatta del Giro d’Italia 2022 il corridore dell’Apecin ha battuto allo sprint i tre compagni di fuga. Carapaz sempre in rosa
calcio
13 ore

‘È stato un lungo percorso, ora mi godo ogni momento’

Mattia Bottani è arrivato al ritiro della Nazionale, dove ha già ricevuto le lodi di Pier Tami: ‘Ha fatto un grosso passo in avanti di personalità’
Hockey
14 ore

Ai Mondiali sono canadesi e cechi i primi semifinalisti

In Finlandia cadono i primi due verdetti: Svezia e Germania debbono fare le valigie. Mentre alle 19.20 la Nazionale di ‘Fischi’ si gioca tutto con gli Usa
Calcio
14 ore

Valon Behrami ha detto addio al calcio giocato

A svelarlo un post di un suo compagno al Brescia, eliminato domenica dai playoff di Serie B. Il 37enne ha vestito 83 volte la maglia della Svizzera
Formula 1
15 ore

Ecclestone fermato: in volo per la Svizzera con una pistola

Il novantunenne ex patron della Formula 1 arrestato all’aeroporto di San Paolo dopo essere stato trovato in possesso di una LW Seecamp 32
tennis
18 ore

Henri Laaksonen saluta il Roland Garros

Nulla da fare per l’elvetico contro il danese Rune nel secondo turno dello Slam di Parigi
CALCIO
1 gior

‘La Coppa Svizzera deve essere soltanto l’antipasto’

Joe Mansueto per la prima volta in Ticino: ‘Il nostro è un impegno a lungo termine, il trofeo è uno stimolo in più. Lugano e Chicago sullo stesso piano’
Motociclismo
1 gior

Ritardi al KymiRing, e salta il Gp della Finlandia

Il protrarsi di lavori e pratiche per l’omologazione fanno slittare al 2023 il ritorno finnico del Motomondiale
30.10.2021 - 22:10
Aggiornamento : 01.11.2021 - 13:00

Sabato amaro, Lugano chiaramente sconfitto dal Ginevra

Troppa imprecisione condanna i bianconeri alla seconda sconfitta per 4-1 del weekend

Il Lugano, in formazione confermata rispetto alla trasferta di Bienne, impiega cinque minuti a entrare in partita (da segnalare che il Ginevra era a riposo ieri) e subisce il primo gol dopo 2’, per colpa di Filppula, smarcato sul secondo palo dall’ottimo assist di Le Coultre. Il Lugano prova a fare un po’ di pressione e trova dei buoni tiri con Hudacek. Tuttavia all’8’ il Ginevra raddoppia. Questa volta il merito va a Vermin, primo ad agguantare una respinta di Irving. Nel finale di tempo il Lugano dispone di due superiorità numeriche consecutive, ma i pericoli maggiori per Descloux arrivano in coda a essi, grazie a due conclusioni insidiose di Fazzini.

Nel periodo centrale il Lugano si difende con ordine, con Irving che ci mette una pezza su Riat. Sull’altro fronte Fazzini e Bertaggia non riescono a sfruttare due contropiedi. Il Lugano viene quindi punito al 33’ dalla deviazione ancora di Riat su tiro di Le Coultre che beffa Irving. Irving viene poi salvato dalla traversa sul contropiede di Filppula. Poco dopo il Lugano dispone di una superiorità numerica, ma Vermin e Jooris partono in 2-1 e quest’ultimo segna lo 0-4, sul quale si va al secondo riposo, fra qualche fischio dalle tribune.

Nel terzo tempo Josephs spara alta una prima ghiotta occasione per riaprire la partita, mentre la seconda finisce nel guantone di Descloux. Anche Irving deve prodursi in alcuni interventi importanti, ma la sfida è praticamente già decisa. Il Servette infatti controlla il più possibile la situazione. Tuttavia fallisce lo shut-out di Descloux, toltogli a quattro minuti e mezzo dal termine dalla bella azione individuale di Morini.

Lugano - Ginevra Servette (0-2 0-2 1-0) 1-4

Reti: 2’23” Filppula (Le Coultre) 0-1, 8’28” Vermin (Moy, Völlmin) 0-2, 32’51” Riat (Le Coultre) 0-3, 37’18” Jooris (Vermin, Tömmernes/esp. Vouillamoz per la panchina) 0-4, 55’22” Morini (Wolf) 1-4.

Lugano: Irving; Nodari, Müller; Alatalo, Riva; Chiesa, Wolf; Villa, Haussener; Fazzini, Arcobello, Morini; Hudacek, Thürkauf, Josephs; Vedova, Herburger, Bertaggia; Traber, Walker, Stoffel.

Ginevra: Descloux; Karrer, Tömmernes; Vatanen, Maurer; Völlmin, Le Coultre; Smons; Pouliot, Filppula, Rod; Moy, Jooris, Vermin; Miranda, Smirnovs, Vouillamoz; Riat, Berthon, Patry; Cavalleri.

Arbitri: Tscherrig, Salonen; Dominik Schlegel, Stalder.

Note: 5’363 spettatori. Penalità: 2 x 2’ contro il Lugano; 4 x 2’ contro il Ginevra. Tiri in porta: 28-29 (11-9, 9-8, 8-12). Lugano senza Carr, Guerra, Fatton, Niklas Schlegel, Loeffel (infortunati) e Boedker (sovrannumero); Ginevra privo di Jacquemet, Tanner, Mercier, Winnik, Antonietti, Richard (infortunati), Shiyanov (sovrannumero). Pali: 26’30” Fazzini, 32’41” Le Coultre, 36’54” Filppula (traversa). Migliori in pista: Luca Fazzini e Joël Vermin.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ginevra servette hc lugano hockey lugano ginevra servette national league

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved