ambri-una-settimana-dopo-riecco-i-tre-punti
Di Johnny Kneubuehler il primo gol biancoblù, al 21’52’’ (Ti-Press/Crinari)
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
nuoto
1 ora

Roman Mityukov migliora il suo record nei 200 dorso

Il 22enne migliora il suo stesso primato e si qualifica per la finale con il primo tempo assoluto. Ugolkova ottava nei 100 stile libero
CALCIO
2 ore

Archiviata l’Europa, il Lugano riparte da Basilea

Dopo l’eliminazione in Israele dalla Conference League, i bianconeri pronti a raddrizzare una stagione iniziata con il piede sbagliato
pugilato
2 ore

Tyson Fury si ritira, di nuovo

Il pugile britannico annuncia l’addio al ring nel giorno del suo 34esimo compleanno
canottaggio
3 ore

Jeannine Gmelin messa ko dal Covid

La 32enne deve rinunciare alle semifinali europee nel canottaggio, a causa di un test positivo
Altri sport
3 ore

Ducarroz soltanto quinta

Due sbavature tengono la ginevrina fuori dal podio continentale
ciclismo su pista
4 ore

Il quartetto del ciclismo su pista si ferma al quinto posto

Imhof, Vitzthum, Vogel e Thiébaud non ripetono l’argento dell’anno scorso nell’inseguimento a squadre
ATLETICA
7 ore

Svizzera alla caccia di almeno cinque medaglie europee

Scatta lunedì la rassegna continentale di Monaco. Senza Ajla Del Ponte nei 100, ma con Kambundji ed Ehammer tra i favoriti. Obiettivo, migliorare Berlino
ATLETICA
8 ore

Crouser e Lavillenie al Galà dei Castelli

Altri due nomi importanti si aggiungono alla lista dei presenti al meeting del prossimo 12 settembre. Il pesista Usa è fresco di titolo mondiale a Eugene
HOCKEY
9 ore

Seconda sconfitta per la Svizzera U20

Ai Mondiali di Edmonton i giovani rossocrociati sono stati battuti 7-1 dagli Stati Uniti. Quarti di finale appesi alle sfide con Germania e Austria
NUOTO
9 ore

Mityukov, Ugolkova e Mamié in semifinale agli Europei

La ticinese ha ottenuto il 13º tempo nei 50 rana. Non ce l’hanno fatta, invece, Julia Ullmann (50 rana) e la staffetta 4x100 quattro stili mista
CHALLENGE LEAGUE
10 ore

L’Acb in cerca di conferme riceve l’Aarau

Impegno da non sottovalutare per i granata, in silenzio stampa fin dopo il match di stasera
CALCIO
22 ore

Il Lugano saluta l’Europa, ma lo fa a testa alta

Buona prestazione dei bianconeri che a Netanya contro il Beer Sheva dominano il primo tempo, sbagliano un rigore e nella ripresa vanno sotto
26.10.2021 - 22:00
Aggiornamento: 22:52

Ambrì, una settimana dopo riecco i tre punti

Reduci dalle sconfitte contro Zurigo e Friborgo, i biancoblù ritrovano il successo al termine di una serata convincente, trascinati dalla linea di Bürgler

La serie senza successi si ferma dopo due partite, per l’Ambrì di Luca Cereda. Che, è notizia di lunedì, stavolta sul fronte straniero deve fare a meno dell’infortunato McMillan, con il tecnico biancoblù che contro il Langnau sceglie di ricomporre la prima linea tutta d’importazione inaugurata in corso d’opera esattamente una settimana prima nella sfida (vinta) contro il Losanna. La prima ghiotta occasione, però, se la crea il blocco di Pestoni, Grassi e Zwerger, con quest’ultimo che tocca astutamente davanti a Punnenovs, con Grossnicklaus che però si sostituisce al portiere, salvando sulla linea. Sulla scia, l’Ambrì continua a pattinare e a mettere pressione. Tuttavia il Langnau non solo resiste, ma alla prima vera opportunità passa in vantaggio al termine di un’azione tutta di prima tra Salzgeber, Sturny e Pesonen: sulla prima conclusione Conz si salva brillantemente, ma sulla ribattuta di Pesonen il portiere biancoblù nulla può. Per il resto, l’Ambrì continua a lavorare dischi, ma i bernesi si difendono con ordine e disciplina, e così i dischi giocabili nello slot sono merce rara.

In avvio di secondo tempo, però, le cose cambiano. Radicalmente: il pareggio di Kneubuehler, che ribadisce in gol a porta sguarnita un‘iniziativa di Hietanen, il quale in precedenza aveva pescato sotto porta un Bürgler bloccato in extremis da Punnenovs. È l’1-1 al 21’52’’, e da quel momento in poi comincia un’altra partita. Con il Langnau che, per la prima volta da inizio partita, è davvero in difficoltà. Finché lo stesso Bürgler, al 25’’08’’, trova il gol del raddoppio, sfruttando un involontario velo di un difensore avversario. Il famoso ’momentum’, a quel punto è dell’Ambrì. Che tira appena può, legittimando ampiamente il vantaggio, e sfiora di un niente il gol numero tre, con lo scatenato Bürgler che aggira la gabbia nel tentativo di servire un compagno, e il fortuito tocco di Grossniklaus costringe a Punnenovs a un miracoloso intervento sulla linea.

Anche la prima occasione del terzo tempo è biancoblù, con Punnenovs rapidissimo col guantone a dir di no ad André Heim. Sul fronte giallorosso, invece, la conclusione più periocolosa è di Grenier. Per il resto, le due squadre sembrano annullarsi a vicenda, quasi volessero aspettare il “money time”. Finché l‘Ambrì riprende a crearsi delle occasioni: prima un clamoroso palo di Kozun (al 49’), poi un tentativo dell’insospettabile Fohrler a conclusione di un break lanciato da Pestoni e Grassi e poi, infine, soprattutto, il pesante gol del 3-1, firmato dallo stesso Grassi a conclusione di un’insistita azione nel terzo dei bernesi. Che da quella rete non si riprenderanno più.

Ambrì Piotta - Langnau (0-1 2-0 1-0) 3-1
Reti: 8’53’’ Pesonen (Salzgeber, Sturny) 0-1. 21’52’’ Kneubuehler (Bürgler, Hietanen) 1-1. 25’08’’ Bürgler (Isacco Dotti) 2-1. 57’32’’ Grassi (Pestoni) 3-1
Ambrì Piotta: Conz; Fohrler, Zaccheo Dotti; Fora, Isacco Dotti; Burren, Hietanen; Hächler, Fischer; Trisconi, Kostner, Bianchi; D’Agostini, Regin, Kozun; Kneubuehler, Heim, Bürgler; Pestoni, Grassi, Zwerger.
Langnau: Punnenovs; Grossnicklaus, Elsener; Blaser, Erni; Leeger, Schilt; Aeschbach; Langenegger, Diem, Berger; Olofsson, Schmutz, Grenier; Pesonen, Saarela, Schweri; Sturny, Salzgeber, Petrini; Loosli.
Arbitri: Lemelin (Usa), Hungerbühler; Obwegeser, Wolf.
Note: 5’378 spettatori. Penalità: 3 x 2’ contro l’Ambrì Piotta; 5 x 2’ contro il Langnau. Tiri in porta: 41-29 (13-9, 17-12, 12-8). Ambrì Piotta senza McMillan e Dal Pian (infortunati), Pezzullo (Ticino Rockets); Langnau privo di Huguenin, Guggenheim (infortunati), Stettler, Weibel, Zryd e Zaetta. Al 48’45’’ palo colpito da Kozun. Langnau senza portiere dal 58’10’’ e fino al termine. Premiati quali migliori in pista Dario Bürgler e Ivars Punnenovs.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ambrì langnau hc ambrì piotta hockey langnau national league
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved