HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
HC Aspi Capitals
10265
2
LucHC Lions
10118
3
Sparta Becherovka
9862
4
FHM2223
9769
5
TrigoAce1
9727
6
Team Belozoglu
9686
7
thibault_gav
9678
8
HC Kaski Male
9654
9
Team7
9603
10
Chop
9481
ULTIME NOTIZIE Sport
CALCIO
10 ore

Frei e il Basilea respirano grazie alla vittoria in Coppa

Al Letzigrund battuto il Grasshopper grazie soprattutto a una doppietta di Zeki Amdouni. Dopo le magre in Super League, i renani rialzano la testa
BASKET
11 ore

La Sam domina il Neuchâtel, i Tigers resistono un tempo al Vevey

Una vittoria e una sconfitta nel turno infrasettimanale. Decisivi due parziali: la Spinelli piazza un 32-0, il Lugano incassa un 10-29
hockey
13 ore

‘Sono sorpreso, contento e orgoglioso’

Grande onore per il linesman Eric Cattaneo, scelto per la finale di Champions: ‘Rispetto al campionato non c’è la stessa conoscenza con i giocatori’
Rugby
14 ore

Sergio Parisse lascia il rugby: è nel XV ideale di ogni tempo

L’ex capitano della nazionale italiana si ritirerà a giugno. Con lui, nel team migliore di sempre secondo ‘PlanetRugby’, anche il compagno Castrogiovanni
CALCIO
15 ore

Per la Fifa i reati sessuali diventano imprescrittibili

La federazione internazionale ha provveduto a un aggiornamento del codice etico. In precedenza, i casi andavano in prescrizione dopo 10 anni
CALCIO
16 ore

È guerra tra Alpstaeg e il Cda dell’Fc Lucerna

Il principale azionista della società ha sporto denuncia, sia penale, sia civile e ha chiesto alla Sfl di indagare prima di concedere la licenza 2023-24
pugilato
17 ore

Tiago Pugno diventa professionista

Il 30enne pugile ticinese è ora alla ricerca di risorse economiche per lanciare al meglio la seconda parte di carriera
TENNIS
17 ore

La Svizzera sfida la Germania con un Wawrinka nel motore

Coppa Davis, da venerdì a domenica a Treviri affronta la squadra del campione olimpico Alexander Zverev
Altri sport
18 ore

Tom Brady annuncia il (nuovo) ritiro

L’uomo dei record, 45 anni, ha detto in un video che lascerà il football, stavolta ‘per davvero’
23.10.2021 - 22:08
Aggiornamento: 22:37

Ambrì troppo timido: romba solo il motore del Friborgo

Senza D’Agostini, lasciato a riposo da Luca Cereda, i biancoblù vengono condannati alla sconfitta dalle situazioni speciali in casa della capolista

di Valdo Baumer
ambri-troppo-timido-romba-solo-il-motore-del-friborgo
Un nuovo successo per i primi della classe (Keystone)

Nel sabato sera della Bcf Arena Cereda lascia a riposo D’Agostini, favorendo il rientro di Regin e schiera Conz in porta. La sua squadra deve però fare i conti con un Friborgo in grande forma. A ranghi completi i biancoblu riescono a gestire la situazione, le cose cambiano in inferiorità numerica; all’8’ (espulso Zaccheo Dotti) Rossi apre le danze con un tiro dallo slot alto. All’11’ Mottet impiega invece sette secondi e uno schema da ingaggio consolidato per sfruttare la penalità inflitta a Fora. Sull’altro fronte Kozun chiama in causa due volte Berra con altrettante conclusioni insidiose da posizione defilata.

Nel periodo centrale i leventinesi fanno un passo avanti sul piano della personalità e segnano al 28’ meritatamente, con Heim, al quale questa volta la video review dà ragione. L’Ambrì dispone pertanto di un power-play, vanificato da un fallo ingenuo di Fora. Così si deve attendere un’ulteriore infrazione di Sprunger per creare un tiro pericoloso di Zaccheo Dotti. Una volta recuperato il quinto uomo di movimento, il Gottéron riprende a spingere e sfrutta un’azione insistita per riportarsi a +2 grazie a un polsino dalla blu di Mottet al 36’ che trova coperto Conz. Poco dopo l’estremo difensore è però decisivo su Sprunger, così il parziale del periodo centrale è di parità.

A inizio terzo periodo gli ospiti provano a mandare un segnale con qualche vigoroso check. A rendersi pericoloso è però Rossi al 45’, con un tiro di poco a lato. I leventinesi non riescono infatti a trovare soluzioni per ovviare alla chiara differenza di tasso tecnico, mentre il Friborgo controlla piuttosto agevolmente la situazione, inducendo Cereda a chiamare il timeo-out già a metà tempo. La situazione non cambia nemmeno nonostante i rimescolamenti di linee, così come l’assalto a sei contro cinque negli ultimi due minuti.

Friborgo – Ambrì Piotta (2-0, 1-1, 0-0) 3-1

Reti: 8’01” Rossi (Schmid, Gunderson/esp. Zaccheo Dotti) 1-0, 11’28” Mottet (Gunderson, Desharnais/esp. Fora) 2-0, 27’42” Heim (Pestoni) 2-1, 36’14” Mottet (Gunderson) 3-1.
Friborgo: Berra; Gunderson, Jecker; Diaz, Dufner; Sutter, Furrer; Chavaillaz; Brodin, Desharnais, Mottet; Sprunger, Schmid, DiDomenico; Marchon, Walser, Jörg; Rossi, Bougro, Jobin; Herren.
Ambrì Piotta: Conz; Fora, Isacco Dotti; Hietanen, Fischer; Burren, Zaccheo Dotti; Hächler, Pezzullo; Kozun, Regin, McMillan; Bürgler, Heim, Kneubuehler; Pestoni, Grassi, Zwerger; Trisconi, Dal Pian, Bianchi.
Arbitri: Stricker, Kaukokari; Huguet, Burgy.
Note: 8’934 spettatori. Penalità: 3 x 2’ contro il Friborgo, 4 x 2’ contro l’Ambrì Piotta. Tiri in porta 27-25 (15-8, 7-6, 6-11). Friborgo senza Kamerzin, Bykov; Ambrì Piotta senza Kostner (infortunato), D’Agostini (soprannumero), Fohrler (ammalato). Pali. Infortuni. Time-out Ambrì 49’43”. Ambrì senza portiere dal 58’01” al 60’00”. Migliori in pista Gunderson e Heim.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved