HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
HC Aspi Capitals
10265
2
LucHC Lions
10118
3
Sparta Becherovka
9862
4
FHM2223
9769
5
TrigoAce1
9727
6
Team Belozoglu
9686
7
thibault_gav
9678
8
HC Kaski Male
9654
9
Team7
9603
10
Chop
9481
ULTIME NOTIZIE Sport
CALCIO
10 ore

Frei e il Basilea respirano grazie alla vittoria in Coppa

Al Letzigrund battuto il Grasshopper grazie soprattutto a una doppietta di Zeki Amdouni. Dopo le magre in Super League, i renani rialzano la testa
BASKET
10 ore

La Sam domina il Neuchâtel, i Tigers resistono un tempo al Vevey

Una vittoria e una sconfitta nel turno infrasettimanale. Decisivi due parziali: la Spinelli piazza un 32-0, il Lugano incassa un 10-29
hockey
12 ore

‘Sono sorpreso, contento e orgoglioso’

Grande onore per il linesman Eric Cattaneo, scelto per la finale di Champions: ‘Rispetto al campionato non c’è la stessa conoscenza con i giocatori’
Rugby
13 ore

Sergio Parisse lascia il rugby: è nel XV ideale di ogni tempo

L’ex capitano della nazionale italiana si ritirerà a giugno. Con lui, nel team migliore di sempre secondo ‘PlanetRugby’, anche il compagno Castrogiovanni
CALCIO
15 ore

Per la Fifa i reati sessuali diventano imprescrittibili

La federazione internazionale ha provveduto a un aggiornamento del codice etico. In precedenza, i casi andavano in prescrizione dopo 10 anni
CALCIO
16 ore

È guerra tra Alpstaeg e il Cda dell’Fc Lucerna

Il principale azionista della società ha sporto denuncia, sia penale, sia civile e ha chiesto alla Sfl di indagare prima di concedere la licenza 2023-24
pugilato
16 ore

Tiago Pugno diventa professionista

Il 30enne pugile ticinese è ora alla ricerca di risorse economiche per lanciare al meglio la seconda parte di carriera
TENNIS
16 ore

La Svizzera sfida la Germania con un Wawrinka nel motore

Coppa Davis, da venerdì a domenica a Treviri affronta la squadra del campione olimpico Alexander Zverev
Altri sport
18 ore

Tom Brady annuncia il (nuovo) ritiro

L’uomo dei record, 45 anni, ha detto in un video che lascerà il football, stavolta ‘per davvero’
Hockey
18 ore

Ecco i 25 convocati di Fischer per i Beijer Hockey Games

Si gioca a Zurigo e Malmö, con Fora, Mirco e Marco Müller, Thürkauf, Heim, Eggenberger e Bichsel
Calcio
20 ore

Non valido il contratto di Ziyech al Psg

I documenti relativi al trasferimento dal Chelsea sono giunti fuori tempo massimo alla Lega francese di calcio
Hockey
1 gior

L’hockey stravagante di Sankt Moritz ’48

75 anni fa, al termine di una lunga pausa forzata, per ospitare i primi Giochi dopo la pace ritrovata furono scelte la Svizzera e le nevi engadinesi
28.09.2021 - 22:07
Aggiornamento: 22:49

Zwerger si sblocca, e l’Ambrì ritrova il successo

Il Bienne capolista è costretto a starsene a guardare in una serata a senso unico: due gol li segna l’austriaco, gli altri due Kostner e Heim

zwerger-si-sblocca-e-l-ambri-ritrova-il-successo
In frantumi anche un vetro della balaustra, oltre alle ambizioni della capolista (Ti-Press/Golay)

Di martedì l’Ambrì ritrova il sorriso. Proprio nella sera in cui alla Gottardo Arena arriva il capolista. Al termine di una partita in cui, senza sorprese, visti i problemi dell’altro pomeriggio a Davos, Luca Cereda decide di dare una rovistata alle linee, soprattutto offensive, con Zwerger che finsice a fianco di Grassi e Pestoni, mentre Bürgler è promosso in seconda con Heim e il canadese McMillan. Tra i pali, inoltre, stavolta c’è Benjamin Conz, mentre invece Antti Törmänen decide di togliere i galloni di titolare a Van Pottelberghe, affidando la gabbia a Elien Paupe. Per il ventiseienne giurassiano l’avvio di partita è un incubo, tanto il disco va veloce, con l’Ambrì che inizia la partita come meglio non potrebbe. Così, alla sua prima occasione, la linea di Pestoni, Grassi e Zwerger confeziona il gol d’apertura, e non sono nemmeno passati due minuti: gran lavoro del verzaschese, che recupera un puck che sembrava ormai perso dopo l’ingaggio, e poi Pestoni allunga il puck all’austriaco, che non lascia scampo al portiere bernese.

Ma è soltanto l‘inizio, in un primo tempo a dir poco trionfale per un Ambrì che praticamente non sbaglia nulla: possesso disco, ritmo, impegno fisico, rapidità, anche nelle scelte (e sui puck), e naturalmente tante occasioni. Una dopo l‘altra: tanto che dopo tredici minuti la capolista si trova addirittura sotto 3-0, dopo le reti di Kostner (2-0 al 4‘25’’, con Forster sulla panchina dei cattivi) e Heim (dimenticato da tutti solo soletto davanti al povero Paupe: 3-0 al 13’04’’) e pure una traversa di quelle clamorose, colpita da Fohrler al 7’07’’. E Conz, intanto, s’annoia: dieci minuti senza un solo tiro (il primo, di Brunner al 9’12’’), con una sola parata – proprio quella – degna di nota.

Quel 3-0 è un margine davvero confortante, contro un avversario che non dispone degli spazi che vorrebbe: la prima volta che i seeländer riescono a scappar via in due, Rajala si vede chiudere la porta in faccia da un Conz intrattabile col guantone. Anche all’Ambrì, però, le occasioni ghiotte non mancano: dapprima Fora si esibisce in uno show personale in powerplay (fuori c’è Grossmann), e sulla stessa penalità tocca poi a McMillan mancare di poco il bersaglio. Infine, a sette minuti dalla seconda pausa è Kozun, dopo un appoggio avventato di Grossmann, a sfiorare il quarto gol.

Quarto gol che, poi , arriva puntualmente, in avvio di terzo tempo. Quando il Bienne si fa prendere in velocità, e Zwerger, servito da Grassi, sorprende Paupe sul primo palo. E la serata, di fatto, si chiude lì.

Ambrì Piotta - Bienne (3-0 0-0 1-0) 4-0
Reti: 1’53’’ Zwerger (Pestoni, Fora) 1-0. 4’25’’ Kostner (Kozun, Hietanen/esp. Forster) 2-0. 13’04’’ Heim (Trisconi) 3-0. 43’28’’ Zwerger (Grassi, Pestoni) 4-0.
Ambrì Piotta: Conz; Fora, Isacco Dotti; Zaccheo Dotti, Fohrler; Hietanen, Pezzullo; Fischer; Trisconi, Kostner, Bianchi; Bürgler, Heim, McMillan; Kozun, Regin, Kneubuehler; Pestoni, Grassi, Zwerger; Incir.
Bienne: Paupe; Rathgeb, Lööv; Grossmann, Yakovenko; Delémont, Forster; Stämpfli; Hischier, Schläpfer, Rajala; Hügli, Tanner, Kessler; Brunner, Karaffa, Künzle; Kohler, Froidevaux, Garessus; Schneeberger.
Arbitri: Lemelin (Usa), Hürlimann; Cattaneo, Meusy.
Note: 5’061 spettatori. Penalità: 3 x 2’ contro l’Ambrì; 5 x 2’ contro il Bienne. Tiri: 25-21 (12-2, 7-8, 5-11). Ambrì Piotta senza D’Agostini, Dal Pian (infortunati), Hächler (ammalato) e Burren (in soprannumero); Bienne privo di Cunti, Sallinen, Hofer, Haas e Fey (tutti infortunati). Al 7’07’’ traversa colpita da Fohrler. Al 31’59’’ partita interrotta una decina di minuti per sostituire un vetro della balaustra, dopo un check di Zwerger a Rathgeb. Premiati a fine partita, quali migliori in pista, Benjamin Conz e Toni Rajala.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved