CHI Blackhawks
2
TOR Leafs
3
fine
(2-0 : 0-1 : 0-1 : 0-1)
DAL Stars
2
VEGAS Knights
1
2. tempo
(1-1 : 1-0)
EDM Oilers
2
PHI Flyers
3
1. tempo
(2-3)
CHI Blackhawks
2
TOR Leafs
3
fine
(2-0 : 0-1 : 0-1 : 0-1)
DAL Stars
2
VEGAS Knights
1
2. tempo
(1-1 : 1-0)
EDM Oilers
2
PHI Flyers
3
1. tempo
(2-3)
la-prima-di-mcsorley-da-avversario-e-un-successo
Espugnate le Vernets (Keystone)
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
4129
2
Iselis Punktebuebe
4037
3
Maxim la biere
4028
4
Pastelitos de Guayaba
3963
5
TrigoAce2
3945
6
SPARTAK JACK
3891
7
BLACKHAWKS-MAF_miguelpiccand
3877
8
HC Aspi Capitals
3867
9
Metallurg Bangitonov
3861
10
Chochyeta Berson
3859
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
6 ore

Kwadwo Duah infrange il sogno del Chiasso

I rossoblù ci credono ma l’exploit di Coppa sfuma al supplementare. La soddisfazione di Vitali: ‘Sono orgoglioso della prestazione offerta dai ragazzi’
Gallery
Calcio
7 ore

Croci-Torti: ‘Emozioni fortissime e un po’ di commozione’

Celar e Amoura firmano il 2-1 ai danni dello Young Boys che vale il passaggio ai quarti di Coppa contro il Thun. Il Crus: ‘Dedicata a Cao’
RUGBY
8 ore

La demenza dopo le botte alla testa. ‘Ora sono spaventato’

Il racconto di Bobbie Goulding e di altri ex campioni vittime dei colpi ricevuti in campo. ‘Trattati come pezzi di carne, non come degli esseri umani’
Hockey
9 ore

È il momento del ritorno di Arno Del Curto. Con l’Austria

L‘ormai sessantacinquenne tecnico grigionese fungerà da assistente a Roger Bader nel quadrangolare di Jesenice. ‘Sono felice che voglia darci una mano’
VELA
10 ore

Vendée Globe, Alan Roura e il mecenate che fabbrica i sogni

Alla sua terza campagna intorno al mondo, il ginevrino sarà al timone di Hugo Boss 7, l’Imoca da 4 milioni ricevuta in dono da un personaggio misterioso
GINNASTICA
13 ore

Hitomi lascia l’ospedale. Sulle proprie gambe

La ventunenne giapponese era caduta mentre si allenava in vista della finale dei Mondiali. ‘Sono dispiaciuta di non aver potuto soddisfare le aspettative’
Hockey
13 ore

Zugo, Dario Simion sotto i ferri

L’attaccante valmaggese è stato operato a una gamba, dopo essersi tagliato martedì con un pattino di un avversario. Dovrà star fuori all’incirca due mesi
Hockey
16 ore

McSorley padrone a Sierre, non in pista ma con la pista

L’allenatore canadese del Lugano guida una cordata che ha firmato due lettere d’intenti con club e città vallesani per la costruzione di un nuovo impianto
Hockey
18.09.2021 - 22:260
Aggiornamento : 21.09.2021 - 19:37

La prima di McSorley da avversario è un successo

Il Lugano ritrova il successo espugnando le Vernets: botta e risposta fino a metà partita, poi i bianconeri allungano

Meglio non poteva immaginarselo, Chris McSorley, il ritorno nella sua Ginevra, ma stavolta nei panni di allenatore del Lugano. I suoi giocatori gli hanno regalato una bella vittoria, quella ottenuta a Ginevra per 5-3. Contro il Bienne, la sera prima, non tutto era piaciuto, invece nella città del Lemano si è visto un Lugano che gia dalle prime battute del confronto ha preso in mano la contesa, mostrando per tutti i 60 minuti di essere la squadra migliore. Il confronto è iniziato con una sorpresa nel rooster bianconero, col giovane Thibault Fatton in porta al posto di Schlegel. Il 20enne ha disputato una buona partita, mostrando molta calma e personalità.

Un primo tempo vivace e combattuto, con rapidi capovolgimenti di fronte, con i due portieri chiamati spesso a delle parate difficili, con il Lugano ad aprire le danze con la seconda rete stagionale di Thürkauf, in inferiorità numerica. Ma solo 63 secondi dopo è arrivata la rete del pareggio ginevrino. Anche il secondo vantaggio del Lugano a opera di Walker, ha avuto vita corta: questa volta sono stati bastati 62 secondi con Moy a trovare l’equilibrio. Il terzo vantaggio del Lugano porta invece la firma del canadese Josephs, prestazione la sua molto generosa, condita dalla sua prima segnatura in questo campionato. Anche nell ultimo terzo la musica non è cambiata, i ragazzi di McSorley non hanno mollato la presa, Morini e la doppietta di Thürkhauf hanno chiuso definitivamente la gara.

Ginevra Servette - Lugano (1-1 1-2 1-2) 3-5

Reti: 10’06’’ Thürkauf (Bertaggia/esp. Traber!) 0-1. 11’09’’ Winnik (Filppula/esp. Traber) 1-1. 27’29’’ Walker (Fazzini, Alatalo) 1-2. 28’31’’ Moy (Miranda) 2-2. 33’56" Josephs (Guerra) 2-3. 45’57" Morini (Herburger, Boedker) 2-4. 50’53" Thürkauf (Arcobello/esp. Winnik) 2-5. 53’19" Jooris (Le Coultre) 3-5.

Ginevra Servette: Descloux (dal 40’ Charlin); Jacquemet, Tömmernes; Le Coultre, Maurer; Völlmin, Smons; Ugazzi; Vouillamoz, Winnik, Miranda; Vermin, Filppula, Smirnovs; Moy, Jooris, Patry; Antonietti, Berthon, Riat; Cavalleri.

Lugano: Fatton; Loeffel, Müller; Alatalo, Riva; Chiesa, Guerra; Wolf, Nodari; Bertaggia, Thürkauf, Josephs; Fazzini, Arcobello, Stoffel; Morini, Herburger, Boedker; Tschumi, Walker, Traber; Vedova.

Arbitri: Wiegand, Piechaczek; Schlegel, Kehrli.

Note: 4’471 spettatori. Penalità: 2 x 2’ contro entrambe le squadre. Tiri in porta: 25:47(14-17, 7-20, 4-10). Ginevra Serette senza Karrer, Mercier, Pouliot, Richard, Rod e Tanner (infortunati), Lugano privo di Carr, Haussener (infortunati), Schlegel e Vedova (soprannumero). Al 58’40" timeout Ginevra Servette. Ginevra Servette senza portiere dal 58’19’’ e fino al temine.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved