Empoli
0
Fiorentina
0
1. tempo
(0-0)
Sampdoria
0
Verona
1
1. tempo
(0-1)
Empoli
0
Fiorentina
0
1. tempo
(0-0)
Sampdoria
0
Verona
1
1. tempo
(0-1)
il-lugano-sbatte-sul-langnau-ecco-la-prima-sconfitta
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
6278
2
HC Aspi Capitals
5917
3
TrigoAce2
5744
4
LHC Bombers
5736
5
Maxim la biere
5684
6
Iselis Punktebuebe
5659
7
Metallurg Bangitonov
5638
8
Pastelitos de Guayaba
5616
9
SPARTAK JACK
5608
10
25 Francs trop cher
5604
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
3 ore

Prisma, pm: plusvalenze per mascherare perdite d’esercizio

Questa in sintesi è l’ipotesi su cui stanno lavorando la procura di Torino e la Guardia di Finanza
Hockey
15 ore

Cereda: ‘Il dio dell’hockey sta guardando da un’altra parte’

Il coach biancoblù ha ben poco da rimproverare ai suoi, nonostante la sconfitta di Bienne. ‘Lo sforzo è stato buono, eccezion fatta per i primi minuti’
Hockey
15 ore

L’amarezza di Boedker: ‘Potevamo e dovevamo vincere’

Sotto di tre reti alla prima pausa, il Lugano di McSorley riesce a riprendere il Friborgo. Che però trova la stoccata decisiva nel prolungamento
Calcio
16 ore

Perquisizioni della ‘finanza’ nella sede della Juventus

Le Fiamme Gialle stanno recuperando documenti relativi alla compravendita di diritti alle prestazioni sportive
Hockey
17 ore

Il Lugano raddrizza il match, ma a vincere è il Friborgo

Sotto di tre reti alla prima pausa, i bianconeri rifanno superficie. Per poi cedere il passo al capolista nell’overtime
Hockey
17 ore

L’Ambrì per un soffio s’arrende al Bienne

Dopo un pessimo avvio i leventinesi di Luca Cereda riescono a rimontare, ma nel finale arriva la rete decisiva di Hofer per il 3 a 2 definitivo.
Calcio
21 ore

Lugano a Zurigo senza paura e senza fare calcoli

Domani sera al Letzigrund i bianconeri cercano punti per consolidare il terzo posto contro un Gc che li aveva messi in difficoltà alla prima del ‘Crus’
Sci
22 ore

C’è troppa neve, Feuz e i discesisti in pausa forzata

Stasera niente libera: slitta l’esordio della velocità sul pendio canadese di Lake Louise, a causa dell’eccessivo accumulo dopo le nevicate
HOCKEY
10.09.2021 - 22:220

Il Lugano sbatte sul Langnau, ecco la prima sconfitta

Prestazione insufficiente degli uomini di McSorley che sprecano novanta secondi in 5 contro 3

Il Lugano recupera Alatalo (fuori Vedova) rispetto all’incontro con il Rapperswil, tuttavia l’innesto dell’ex Davos e Zugo non risolve i problemi offensivi della squadra, che segna un solo gol con Traber e subisce la legge di un Langnau solido, ma non trascendentale.

Il Lugano inizia la partita prendendo in mano le operazione e creandosi tre ghiotte occasioni da rete: al 6’ Bertaggia spara addosso a Punnenovs da ottima posizione e all’undicesimo nel giro di trenta secondi Morini colpisce il palo esterno e Fazzini la traversa. La beffa arriva al 17’ quando un tiro di Grossniklaus viene deviato da Salzgeber alle spalle dell’incolpevole Schlegel.

Il secondo tempo si apre con due ghiotte occasione per Pesonen e Fazzini che sparano a lato, mentre a non fallire è Olofsson che porta i tigrotti sul doppio vantaggio con un preciso polsino. Il Lugano accusa il colpo e inizia a pasticciare: Bertaggia in inferiorità numerica spreca un contropiede e subito dopo un minuto e mezzo di doppia superiorità numerica si risolvono in un nulla cosmico, nonostante il timeout chiamato da McSorley. I bianconeri vanno dunque al secondo riposo con tanti dubbi. Dubbi che si moltiplicano al 45’ quando Saarela e Pesonen partono in short-hand lo 0-3. Il Lugano prova a reagire e trova la prima rete con una deviazione di Traber su tiro di Müller due minuti dopo. Tuttavia il momentum rimane saldamente nelle mani dei tigrotti che anzi vanno a quota quattro con una deviazione di Olofsson, nonostante le proteste dei padroni di casa per un precedente check alla balaustra.

La doppietta dello svedese chiude la partita che si trascina da lì in avanti, fino alla sirena che decreta la meritata sconfitta dei padroni di casa.

Lugano – Langnau (0-1, 0-1, 1-2) 1-4

Reti: 17’01” Salzgeber (Grossniklaus, Diem) 0-1, 21’20” Olofsson (Grenier) 0-2, 45’12” Pesonen (Saarela/esp. Olofsson!), 47’29” Traber (Müller, Loeffel) 1-3, 51’20” Olofsson (Schilt) 1-4

Lugano: Schlegel; Loeffel, Müller; Alatalo, Riva; Chiesa, Guerra; Nodari, Wolf; Fazzini, Arcobello, Boedker; Bertaggia, Thürkauf, Josephs; Walker, Morini, Herburger; Traber, Tschumi, Stoffel.

Langnau: Punnenovs; Leeger, Huguenin; Erni, Blaser; Schilt, Grossniklaus; Zryd; Petrini, Saarela, Pesonen; Loosli, Grenier, Olofsson; Berger, Schmutz, Sturny; Schwery, Diem, Salzgeber; Lapinskis.

Arbitri: Hürlimann, Stolc; Cattenaeo, Duarte.

Note: 4761 spettatori. Tiri in porta 47-32 (17-12, 17-10, 13-10). Penalità: 2 x 2’ contro il Lugano, 3 x 2’ contro il Langnau. Lugano senza: Carr, Haussener (infortunati) Fadani, Werder, Näser, Villa, Vedova (Sovrannumero). Langnau senza: Weibel (infortunato), Elsener, Guggenheim (sovrannumero), Melnanskis, Stettler, Kurt, Aeschbach (Swiss League) Pali 11’01” Morini, 11’28” Fazzini (traversa). Time-out Lugano al 33’33”. Migliori in pista: Schlegel e Punnenovs

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved