lugano-sono-tre-punti-per-cominciare
Dopo la Champions, per Chris McSorley è arrivato anche il tempo del campionato (Ti-Press/Crinari)
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
9490
2
Maxim la biere
9472
3
25 Francs trop cher
8877
4
Iselis Punktebuebe
8868
5
Team Gobbi
8826
6
ADTC
8720
7
Wild Hogs
8704
8
BalaBala
8638
9
TrigoAce2
8630
10
Matterhorn1
8629
ULTIME NOTIZIE Sport
Pechino 2022
10 min

168 atleti per ripetere Pyeongchang: obiettivo 15 medaglie

Il capo missione a Pechino Ralph Stöckli, già arrivato a Pechino, fissa il traguardo auspicato da Swiss Olympic
Unihockey
2 ore

Il Verbano vince in trasferta e agguanta i playoff

La compagine locarnese si è imposta 6-3 in rimonta sul campo del Grünenmatt conquistando la certezza di disputare la fase decisiva della stagione
tennis
2 ore

Daniil Medvedev passa ma qualcosa concede

Il russo ha sconfitto in quattro set lo specialista del “serve and volley” franco-americano Maxime Cressy. Cornet per la prima volta ai quarti a 32 anni
Sci alpino
3 ore

Ticinesi in evidenza sulle nevi grigionesi e italiane

Massimiliano Gusmini ha vinto il bronzo ai Campionati svizzeri junior a Davos, Ginevra Ostini ha firmato un doppio successo nelle prove Fis a Courmayeur.
Sci
19 ore

Lesione parziale al legamento del ginocchio, ma Goggia non molla

La bergamasca nella caduta a Cortina ha subìto pure una piccola frattura del perone ma assicura che proverà a difendere il titolo olimpico di discesa
BASKET
19 ore

Come da copione, vince la Sam, perde il Lugano

La Spinelli passa senza grossi problemi a Boncourt, mentre i Tigers sono costretti a cedere di fronte alla prima forza del campionato
CALCIO
21 ore

‘Siamo pronti per affrontare i campioni svizzeri’

Mattia Croci-Torti soddisfatto della vittoria in amichevole contro il Chiasso, nonostante qualche assenza: ‘Lunedì rientra Amoura dalla Coppa d’Africa’
RALLY
22 ore

Loeb trionfa a Montecarlo. Mai nessuno come lui

A quasi 48 anni il campione alsaziano diventa il pilota più vecchio ad aver vinto nel Wrc, cogliendo nel Principato il suo ottantesimo trionfo
PALLANUOTO
22 ore

Buon punto per gli Sharks a Ginevra

La compagine luganese costringe al pareggio il Carouge (11-11). Esordio positivo per coach Argentiero
BIATHLON
23 ore

Anche senza Weger, settimo posto per la staffetta

Ad Anterselva, pur in assenza del suo leader la Svizzera ottiene il miglior risultato stagionale a soli 44” dal podio
08.09.2021 - 22:070
Aggiornamento : 23:20

Lugano, sono tre punti per cominciare

Chris McSorley inaugura la sua gestione in campionato con un successo sul Rapperswil. Decidono tutto le reti di Nodari e, a porta vuota, Arcobello

Il Lugano parte col piede giusto in campionato, festeggiando i primi tre punti della stagione nazionale dopo le quattro apparizioni in Champions. In una serata in cui Chris McSorley deve far senza l'infortunato Daniel Carr e pure il difensore Santeri Alatalo, costretto a scontare la seconda delle due partite di squalifica per il check alla testa del ginevrino Henrik Tömmernes risalente al maggio scorso, quando ancora vestiva la maglia dello Zugo nella finale con il Servette. La serata, però, per i bianconeri si apre nel migliore dei modi, siccome già all'ottavo minuto i padroni di casa riescono a portarsi in vantaggio, grazie alla rapida conclusione nel traffico di Matteo Nodari, involontariamente deviata dal sangallese Sandro Forrer. E il gol d'apertura è senz'altro meritato per i ticinesi, che lavorano più dischi e sono indubbiamente più attivi sul fronte offensivo rispetto agli avversari.

Dopo un primo tempo ampiamente in favore del Lugano, tuttavia, nel periodo centrale sul ghiaccio la situazione non è più la stessa. Infatti, in un secondo periodo decisamente più equilibrato il Rapperswil riesce a crearsi maggiori spazi, sfruttando in particolare gli errori di un Lugano meno mobile rispetto all'inizio del confronto, e che perde per strada qualche disco di troppo, anche per merito di un avversario che col passare dei minuti si fa sempre più aggressivo.  Il Lugano però non molla: prima ci provano Thürkauf e Bertaggia al 45', ma il servizio del primo è impreciso; poi al 52' ancora Thürkauf parte in break con Fazzini, ma pure in quel caso non c'è nulla da fare; quindi, per ben due volte, la seconda delle quali in powerplay, è Nyffeler a negare al lanciatissimo Arcobello la gioia del gol. Lo stesso portiere sangallese poi riesce a opporsi a Walker, prima di farsi assistere dal palo sulla conclusione a botta sicura di Morini, al 56'56''. Insomma, i bianconeri hanno il match in pugno. Hedlund a quel punto decide subito di giocare il tutto per tutto togliendo il portiere, sfruttando un ingaggio in attacco. Quello sangallese è un vero e proprio assedio, ma Riva e compagni stringono i denti, chiudendo poi definitivamente i conti a 19 secondi dal termine, grazie a un tocco a porta vuota di capitan Arcobello.  

Lugano - Rapperswil (1-0 0-0 1-0) 2-0
Reti: 7'17'' Nodari (Traber/autorete Forrer) 1-0. 59'40'' Arcobello (Walker, Josephs/a porta vuota) 2-0  
Lugano: Niklas Schlegel; Loeffel, Müller; Nodari, Riva; Chiesa, Guerra; Wolf; Fazzini, Arcobello, Boedker; Bertaggia, Thürkauf, Josephs; Walker, Morini, Herburger; Stoffel, Tschumi, Traber.
Rapperswil: Nyffeler; Profico, Vouardoux; Djuse, Baragano; Sataric, Aebischer, Maier; Lammer, Dünner, Wick; Zangger, Albrecht, Cervenka; Mitchell, Rowe, Lehmann; Forrer, Wetter, Neukom; Eggenberger
Arbitri: Wiegand, Dipietro; Huguet, Dominik Schlegel.
Note: 4'872 spettatori. Penalità: 3 x 2' contro il Lugano; 2 x 2' contro il Rapperswil. Tiri: 34-30 (13-4, 11-10, 10-16). Lugano privo di Carr, Haussener (infortunati), Ugazzi, Villa, Werder, Näser e Fadani (tutti in soprannumero); Rapperswil senza Moses, Jelovac (entrambi infortunati), Marha, Bircher e Brüschweiler (tutti in soprannumero). Al 56'56'' palo colpito da Morini. Al 57'28'' timeout del Rapperswil, che gioca senza portiere fino al 59'40''. Premiati quali migliori in pista Niklas Schlegel e Leandro Profico.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved