HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
HC Aspi Capitals
10265
2
LucHC Lions
10118
3
Sparta Becherovka
9862
4
FHM2223
9769
5
TrigoAce1
9727
6
Team Belozoglu
9686
7
thibault_gav
9678
8
HC Kaski Male
9654
9
Team7
9603
10
Chop
9481
ULTIME NOTIZIE Sport
CALCIO
2 ore

Preparazione fisica, il tallone d’Achille della Nazionale

Pier Tami ha presentato le conclusioni dell’analisi svolta dall’Asf dopo i Mondiali. ‘Negli ottavi ci stiamo benissimo, per i quarti serve l’exploit’
Calcio
6 ore

Joaquin Ardaiz in prestito al Winterthur

Il 24enne uruguaiano lascia il Lucerna dopo mezzo campionato e un solo gol
nuoto pinnato
7 ore

Nuoto pinnato, Flippers Team in evidenza a Ravenna

Al Trofeo Bizantino Hrechko si impone nei 100 e 200 m monopinna, Smishchenko nei 50 apnea e monopinna e nei 100 monopinna e Del Ponte nei 50 apnea e mono
pallanuoto
7 ore

I Lugano Sharks a Basilea per i quarti di Coppa svizzera

Venerdì all’Eglisee gli uomini di Jonathan Del Galdo vogliono dar seguito al successo sullo Sciaffusa e qualificarsi per il final four
Calcio
7 ore

Varane non vestirà più la maglia ‘Bleu’

Il difensore centrale della Francia ha deciso di lasciare la Nazionale dopo 93 presenze e un titolo mondiale
TENNIS
8 ore

Marc-Andrea Hüsler aprirà le danze in Coppa Davis

Sarà lo zurighese a disputare la prima partita della sfida tra Germania e Svizzera. Nella seconda scenderà in campo Stan Wawrinka
SCI ALPINO
8 ore

Lucas Braathen operato di appendicite, addio Mondiali

Il 22enne norvegese ben difficilmente sarà ristabilito per il gigante (17 febbraio) e lo slalom (19 febbraio) della rassegna al via lunedì a Courchevel
CALCIO
22 ore

Frei e il Basilea respirano grazie alla vittoria in Coppa

Al Letzigrund battuto il Grasshopper grazie soprattutto a una doppietta di Zeki Amdouni. Dopo le magre in Super League, i renani rialzano la testa
BASKET
23 ore

La Sam domina il Neuchâtel, i Tigers resistono un tempo al Vevey

Una vittoria e una sconfitta nel turno infrasettimanale. Decisivi due parziali: la Spinelli piazza un 32-0, il Lugano incassa un 10-29
hockey
1 gior

‘Sono sorpreso, contento e orgoglioso’

Grande onore per il linesman Eric Cattaneo, scelto per la finale di Champions: ‘Rispetto al campionato non c’è la stessa conoscenza con i giocatori’
08.09.2021 - 22:07
Aggiornamento: 23:20

Lugano, sono tre punti per cominciare

Chris McSorley inaugura la sua gestione in campionato con un successo sul Rapperswil. Decidono tutto le reti di Nodari e, a porta vuota, Arcobello

lugano-sono-tre-punti-per-cominciare
Dopo la Champions, per Chris McSorley è arrivato anche il tempo del campionato (Ti-Press/Crinari)

Il Lugano parte col piede giusto in campionato, festeggiando i primi tre punti della stagione nazionale dopo le quattro apparizioni in Champions. In una serata in cui Chris McSorley deve far senza l'infortunato Daniel Carr e pure il difensore Santeri Alatalo, costretto a scontare la seconda delle due partite di squalifica per il check alla testa del ginevrino Henrik Tömmernes risalente al maggio scorso, quando ancora vestiva la maglia dello Zugo nella finale con il Servette. La serata, però, per i bianconeri si apre nel migliore dei modi, siccome già all'ottavo minuto i padroni di casa riescono a portarsi in vantaggio, grazie alla rapida conclusione nel traffico di Matteo Nodari, involontariamente deviata dal sangallese Sandro Forrer. E il gol d'apertura è senz'altro meritato per i ticinesi, che lavorano più dischi e sono indubbiamente più attivi sul fronte offensivo rispetto agli avversari.

Dopo un primo tempo ampiamente in favore del Lugano, tuttavia, nel periodo centrale sul ghiaccio la situazione non è più la stessa. Infatti, in un secondo periodo decisamente più equilibrato il Rapperswil riesce a crearsi maggiori spazi, sfruttando in particolare gli errori di un Lugano meno mobile rispetto all'inizio del confronto, e che perde per strada qualche disco di troppo, anche per merito di un avversario che col passare dei minuti si fa sempre più aggressivo.  Il Lugano però non molla: prima ci provano Thürkauf e Bertaggia al 45', ma il servizio del primo è impreciso; poi al 52' ancora Thürkauf parte in break con Fazzini, ma pure in quel caso non c'è nulla da fare; quindi, per ben due volte, la seconda delle quali in powerplay, è Nyffeler a negare al lanciatissimo Arcobello la gioia del gol. Lo stesso portiere sangallese poi riesce a opporsi a Walker, prima di farsi assistere dal palo sulla conclusione a botta sicura di Morini, al 56'56''. Insomma, i bianconeri hanno il match in pugno. Hedlund a quel punto decide subito di giocare il tutto per tutto togliendo il portiere, sfruttando un ingaggio in attacco. Quello sangallese è un vero e proprio assedio, ma Riva e compagni stringono i denti, chiudendo poi definitivamente i conti a 19 secondi dal termine, grazie a un tocco a porta vuota di capitan Arcobello.  

Lugano - Rapperswil (1-0 0-0 1-0) 2-0
Reti: 7'17'' Nodari (Traber/autorete Forrer) 1-0. 59'40'' Arcobello (Walker, Josephs/a porta vuota) 2-0  
Lugano: Niklas Schlegel; Loeffel, Müller; Nodari, Riva; Chiesa, Guerra; Wolf; Fazzini, Arcobello, Boedker; Bertaggia, Thürkauf, Josephs; Walker, Morini, Herburger; Stoffel, Tschumi, Traber.
Rapperswil: Nyffeler; Profico, Vouardoux; Djuse, Baragano; Sataric, Aebischer, Maier; Lammer, Dünner, Wick; Zangger, Albrecht, Cervenka; Mitchell, Rowe, Lehmann; Forrer, Wetter, Neukom; Eggenberger
Arbitri: Wiegand, Dipietro; Huguet, Dominik Schlegel.
Note: 4'872 spettatori. Penalità: 3 x 2' contro il Lugano; 2 x 2' contro il Rapperswil. Tiri: 34-30 (13-4, 11-10, 10-16). Lugano privo di Carr, Haussener (infortunati), Ugazzi, Villa, Werder, Näser e Fadani (tutti in soprannumero); Rapperswil senza Moses, Jelovac (entrambi infortunati), Marha, Bircher e Brüschweiler (tutti in soprannumero). Al 56'56'' palo colpito da Morini. Al 57'28'' timeout del Rapperswil, che gioca senza portiere fino al 59'40''. Premiati quali migliori in pista Niklas Schlegel e Leandro Profico.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved